Design

Tutti gli stadi del Mondiale di calcio di Russia 2018

Dallo stadio dove si è giocata la finale dei mondiali, agli altri 11 dove si sono affrontate le 32 nazionali

Iniziata ufficialmente lo scorso 15 giugno, la FIFA World Cup 2018 ha visto scontrarsi 32 nazioni, ma non l’Italia, che non si è qualificata per la prima volta dal 1958, che si sono affrontate in 12 diversi stadi in 11 diverse città della Russia.

Il sipario su una delle manifestazioni calcistiche più attese è calato ufficialmente domenica, dopo la finale tra Francia e Croazia, nel Luzniki Stadium di Mosca dove Russia ed Arabia Saudita avevano dato il calcio di inizio ai mondiali 2018. 

Scopriamo meglio quali sono stati gli stadi dove le 32 rappresentanze nazionali si sono scontrate. 

1. Luzniki Stadium, Mosca

Luzniki Stadium

Luzniki Stadium

Costruito nel 1956 e inizialmente conosciuto come Stadio Lenin, è stato anche sede dei giochi olimpici del 1980 ed ha ospitato oltre 3 mila partite di calcio.

In vista della World Cup lo stadio ha subito una lunga ristrutturazione a cura dello studio di architettura Speech, durata quattro anni.

La rimozione della pista di atletica ha permesso di aumentare la capacità dello stadio da 78 mila spettatori fino a 81 mila.

2. St Petersburg Stadium, San Pietroburgo

St Petersburg Stadium

St Petersburg Stadium

Progettato dall’architetto giapponese Kisho Kurokawa, per sostituire il vecchio stadio Petrovskij come sede dello Zenit S. Pietroburgo ed inaugurato nel 2017, questo stadio di 78 metri di altezza è stato pensato per assomigliare ad una navicella spaziale.

L'impianto sorge sulle ceneri del Kirov Stadium, demolito nel 2005.

3. Nizhny Novgorod Stadium, Nizhny Novgorod

Nizhny Novgorod Stadium

Nizhny Novgorod Stadium

Costruito apposta per i mondiali, lo stadio è stato disegnato dall’azienda russa Stroytransgaz. La sua architettura è rappresentativa della città che lo ospita e dialoga con la Cattedrale di Aleksandr Nevskij, sulla sponda del fiume a meno di 500 metri di distanza.

Il caratteristico colonnato esterno che circonda l'edificio, composto da 88 pilastri in cemento armato, avvolge lo stadio e  si illumina durante le partite.

4. Rostov Arena, Rostov-on-Don

Rostov Arena

Rostov Arena

Terzo stadio disegnato da Populous per ospitare i Mondiali 2018, la Rostov Arena è stata inizialmente progettata per avere un tetto dalla forma irregolare.

Ospita 45 mila spettatori e alla fine dei mondiali è destinata a diventare lo stadio del FC Rostov.

5. Kaliningrad Stadium, Kaliningrad 

Kaliningrad Stadium

Kaliningrad Stadium

Inaugurato lo scorso aprile, questo nuovo stadio è stato progettato da Crocus Group.

La sua facciata ortogonale, nella quale il bianco ed il blu si fondono, è destinata a inserirsi nel contesto urbano, senza contrasti con le architetture della città.

6. Fisht Stadium, Sochi

Fisht Stadium

Fisht Stadium

Lo stadio olimpico Fisht è stato progettato da Populous per l’apertura e la chiusura delle Olimpiadi Invernali del 2014. La sua copertura, prevista inizialmente, è stata rimossa in vista dei mondiali.

Il progetto trae ispirazione da un guscio e vuole ricordare le glorie dell'arte Fabergé, inserendosi in modo armonico con l'ambiente circostante. Le pareti e il tetto, realizzati in vetro, riflettono la luce solare del Mar Nero durante il giorno mentre la vasca, che si apre a nord, consente una visione diretta delle montagne di Krasnaja Poljana.

LEGGI ANCHE: La Francia vince i Mondiali e il Louvre twitta la Gioconda con la divisa dei Bleus

7. Samara Arena, Samara

Samara Arena

Samara Arena

Inaugurato nel 2018 in vista dei mondiali, il progetto della Samara Arena trae ispirazione dal progetto aerospaziale russo. 

É stato progettato dall’architetto russo GUS SO TerrNIIgrazhdanproekt, che ha realizzato una cupola di copertura di 65,5 metri di altezza.

8. Ekaterinburg Arena, Ekaterinburg

Ekaterinburg Arena

Ekaterinburg Arena

Costruito nel 1953, il Central Stadium ospita le partite casalinghe del FC Ural, una delle squadre più antiche della Russia.

È stato ristrutturato in vista dei mondiali. Per adattare (e ampliare) l'impianto sono state costruite due strutture esterne al perimetro dello stadio, che verranno poi smontate quando il torneo sarà terminato. 

9. Volgograd Arena, Volgograd

Volgograd Arena

Volgograd Arena

Progettato dallo studio di architettura tedesco GMP Architekten per sostituire lo storico Central Stadium di Volgograd in vista dei Mondiali, questo stadio ha ospitato quattro partite, inclusa quella tra Inghilterra e Tunisia.

Il progetto prevedeva una grande tribuna ovale che circonda e abbraccia il campo, coperta tra una struttura circolare. Le sue facciate sono state pensate per avere una trama che rifletta la bandiera russa. 

10. Kazan Arena, Kazan

Kazan Arena

Kazan Arena

Costruito per ospitare la cerimonia di apertura e chiusura dei Summer World University Games nel 2013 e già utilizzato come sede delle gare di nuoto e nuoto sincronizzato ai Campionati mondiali di nuoto 2015, la Kazan Arena ha ospitato sei partite durante il torneo, inclusa Francia-Australia. 

Progettato da Populus, lo stadio, che copre un’area di 4,200 metri quadrati, ricorda una ninfea e vanta tre pannelli digitali sulle pareti esterne.

11. Spartak Stadium, Mosca

Spartak Stadium

Spartak Stadium

Conosciuta anche come Spartak Stadium, l’Otkritie Arena è stata progettata dallo studio di architettura inglese Sport Concepts nel 2014 come sede delle partite casalinghe della squadra Spartak Moscow. 

12. Mordovia Arena, Saransk

Mordovia Arena

Mordovia Arena

Progettato dall’azienda russa SaranskGrazhdanProekt, l’arena ha una forma ovale ed è ricoperta da pannelli arancioni, rossi e bianchi che riflettono i manufatti artistici creati nella regione russa della Mordovia. 

Costruito nel 1956 e inizialmente conosciuto come Stadio Lenin, è stato anche sede dei giochi olimpici del 1980 ed ha ospitato oltre 3 mila partite di calcio.  

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY