Tecnologia

La realtà aumentata diventa un’esperienza uditiva con gli occhiali di Bose

Con i suoi AR sunglasses il brand ci introduce in un nuovo modo di intendere la realtà aumentata

Quando si parla di realtà aumentata (AR), le persone sono portate a pensare a qualcosa che abbia a che fare con la vista: Google Glass, Pokemon Go, Ikea Place, Amazon Ar View sono solo alcuni degli esempi di cui abbiamo parlato ampiamente sulle nostre pagine che sfruttano le potenzialità della realtà aumentata mostrando informazioni direttamente davanti agli occhi degli utenti.  

LEGGI ANCHETi piace ma non sai come starebbe in casa? Amazon ha fatto un’app anche per questo

bose_hero_1520969655

Realtà aumentata uditiva

Bose, azienda leader nel settore degli impianti audio, con i suoi nuovi AR sunglasses cambia il modo di immaginare la tecnologia AR, introducendo il mondo della realtà aumentata uditiva.

Niente schermi davanti agli occhi, niente telecamere per riprendere la nostra vita o fare acquisti (come aveva proposto Google con i suoi Glass), ma un “semplice” paio di occhiali da sole, comodi e glamour, con integrato un impianto audio di altissima qualità collegato a un sistema di intelligenza artificiale in grado di farci aumentare la nostra percezione della realtà.

Cosa potremo fare con i Bose AR?

Gli occhiali Bose, che si presentano come un normalissimo paio di occhiali da sole, hanno due speaker direzionali integrati nelle stanghette con i quali è possibile ascoltare, con un’elevata qualità audio, musica o tutte le informazioni fornite dalla propria app collegata sullo smartphone.

bosear2

Gli occhiali Bose ci possono raccontare il mondo senza vederlo, semplicemente grazie a dei piccoli sensori montati sugli occhiali e all’integrazione con il GPS dello smartphone.

I Bose AR sono in grado di captare i movimenti della testa e sapere con esattezza dove stai guardando: interfacciandosi con lo smartphone e con le coordinate GPS, sono in grado di fornire informazioni riguardo ai ristoranti, ai monumenti o, potenzialmente, tutto quello che ti circonda.

Per fornire il maggior numero di informazioni possibili e regalare all’utente una vera esperienza di realtà aumentata, Bose sta facendo diversi investimenti con i principali player del settore: Asics Studio, Strava, TripAdvisor TuneIn e Yelp sono già integrati nella piattaforma.

Inoltre, con un semplice movimento del volto sarà possibile rispondere al telefono o scegliere le voci dell'audio-menù muovendo la testa da destra a sinistra.

Bose Ar GIF

Bocche ancora cucite sul prezzo, ma una prima versione degli occhiali da sole AR Bose sarà disponibile, presumibilmente in America, da quest’estate!

LEGGI ANCHE: Seeing AI, l’app che racconta il mondo a chi non lo può vedere

Questa di Bose è un’importante novità nel campo della Realtà Aumentata e siamo sicuri che gli occhiali AR potranno essere utilizzati anche in ambito socio-sanitario per l’assistenza e il miglioramento della qualità della vita delle persone non-vedenti o ipovedenti che potranno “vedere” il mondo grazie a questa nuova tecnologia.

Gli occhiali Bose ci possono raccontare il mondo senza vederlo, semplicemente grazie a dei piccoli sensori montati sugli occhiali e all’integrazione con il GPS dello smartphone

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy