Week in Social

Week in Social: dal crollo in borsa di Facebook allo shopping su Instagram

Tutte le novità dal mondo dei social di questa settimana che devi conoscere

Valentina De Felice 

Communication specialist

È venerdì, e come ogni settimana torna la nostra rubrica Week in Social. Quali sono le ultime novità in arrivo dal mondo dei social network? Dal caso Cambridge Analytica, al Tag Shopping, dalle nuove bio all’algoritmo di Instagram, fino agli ultimi aggiornamenti da Twitter, Pinterest e LinkedIn, che si posiziona sempre più come piattaforma in grado di connettere i propri iscritti per creare opportunità professionali, vediamole insieme.

La bufera che ha coinvolto Facebook (ma non solo)

Week in Social

Non possiamo iniziare la nostra Week in social senza menzionare la tempesta di accuse piombata su Facebook per il caso Cambridge Analytica, il successivo crollo in borsa, le dimissioni annunciate e non smentite del responsabile della sicurezza delle informazioni dell’azienda di Zuckerberg, gli hashtag #DeleteFacebook e #WheresZuck diventati virali su Twitter, Il CEO convocato in USA, UK e in Europa, e la dichiarazione tanto attesa di Mark.

Ecco cosa ha aggiunto Luca La Mesa, top teacher di Ninja Academy:

«All’interno del Social Media LIVE Program abbiamo approfondito le strategie usate da Cambridge Analytics durante le elezioni americane, quando li abbiamo ascoltati allo IAB. Il caso che ne è nato denota un’esigenza di lavorare in maniera concreta su due fronti: la certezza delle regole e la capacità di controllare che vengano rispettate. Sicuramente Facebook stringerà molto i dati che le app terze potranno avere in futuro e allo stesso tempo credo cercherà di essere sempre più trasparente sui temi dei dati sensibili e della privacy».

Nonostante questo, the show must go on, e vi possiamo citare almeno due novità introdotte dalla piattaforma negli ultimi giorni: il report sugli ultimi argomenti di tendenza da tenere d’occhio, e nuovi tool in arrivo per i creators. Ad esempio, lo sapevi che a febbraio 2018 gli argomenti più chiacchierati hanno riguardato il modo in cui le persone si prendono cura di se stesse, con vecchi e nuovi metodi, o il modo in cui l’arte viene reinterpretata nell’era digitale?

Ultimo aggiornamento di Facebook per questa settimana riguarda i cambiamenti su Facebook Creator e Facebook for Creators per aiutare i creativi e capire di cosa hanno bisogno per realizzare campagne di successo. Sono tanti gli aspetti a cui Facebook sta lavorando, come i nuovi modi per entrare in connessione con la propria community e i fan più attivi, o i nuovi strumenti di monetizzazione. Se non l’hai ancora fatto e ti interessa unirti alla community di creators, testare nuove prodotti e ricevere notifiche sulle ultimissime funzionalità, puoi farlo direttamente dalla piattaforma.

Instagram sempre più eCommerce oriented

Week in Social

Dall’America, arriva anche in Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e in Italia, il Tag Shopping: un nuova esperienza d’acquisto che consente alle aziende di taggare i propri prodotti (non più di cinque per volta) nei post organici di Instagram, e alle persone di acquistare mente scorrono il feed.

Lo shopping su Instagram è un modo originale e immersivo per connettersi con i clienti, fornendo alle persone una vetrina dove esplorare nuovi prodotti e accedere alle informazioni sui prezzi, senza uscire dalla piattaforma. Per le aziende, taggare un prodotto è semplice come taggare una persona in un post, e con la stessa semplicità, attraverso i tag nei post di shopping, gli utenti di Instagram potranno passare dal colpo di fulmine per un prodotto all'acquisto, in pochi tocchi.

Quello che non ti abbiamo ancora detto è che per usare i Tag Shopping, la tua azienda deve già avere un account business e un catalogo prodotti sulla pagina Facebook.

«Sicuramente la novità più attesa della settimana. Con importanti brand di moda stiamo già facendo dei test in alcuni paesi per misurare l’aumento di performance quando si utilizza questo strumento rispetto a quelli disponibili in passato. Gli utenti si abitueranno sempre di più ad acquistare tramite i social e la possibilità di collegare facilmente i singoli prodotti presenti nelle foto alle loro relative sezioni shopping è un importante passo avanti», ha commentato per noi Luca La Mesa.

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Poi ci sono le novità dell’ultimo minuto. Una di queste è la possibilità di inserire nella biografia di Instagram link ad account e hashtag cliccabili.

Prova: vai su “Modifica profilo” e nella sezione Bio digita # o @; si aprirà una lista di hashtag e account da menzionare. Un nuovo modo, insomma, per esprimere se stessi e condividere le cose importanti.

L’altra novità riguarda l’aggiornamento dell’algoritmo: quest’ultima modifica porterà ad avere gli ultimi post sempre in alto nel feed, in modo da rendere l’esperienza su Instagram più dinamica. Viene introdotto anche il tasto New Posts, un modo per gestire autonomamente l’aggiornamento del feed, senza lasciare questo compito alla piattaforma.

Un nuovo interessante formato di annunci su Twitter

twitter-target

Secondo CNBC, Twitter sta lavorando a un nuovo formato pubblicitario che potrebbe entrare in competizione con Snapchat. La nuova funzione sfrutterebbe infatti gli eventi chiave e la posizione degli utenti, attraverso una strategia combinata di foto e video.

Sì, è un’evoluzione dei Twitter Moments sponsorizzati annunciati a gennaio, ma soprattutto la funzione assomiglia molto al modo in cui Snapchat ci mostra, tramite la funzione "Scopri", gli snap in base alla nostra posizione e a determinati argomenti. Aspettiamo di vederne gli sviluppi.

LEGGI ANCHE: 17 fail storici dei brand su Instagram (da non replicare sul tuo profilo)

Novità per lo shopping anche su Pinterest

Week in Social

Restiamo in tema advertising anche con Pinterest, che espanderà gli annunci Shopping a centinaia di aziende.

Non è un segreto quanto le persone amino fare acquisti e scoprire nuovi prodotti su Pinterest. Con gli annunci Shopping, i brand possono trasformare senza difficoltà il loro catalogo di prodotti in annunci visivi facilmente fruibili, riproducendo online il percorso d’acquisto in negozio: ad esempio i prodotti potranno essere visualizzati da più angolazioni e le persone avranno a disposizione un set di immagini in modo da vedere come i prodotti potrebbero adattarsi alle loro vite.

Se vuoi dare un’occhiata alle storie di successo di marchi che hanno già usato gli Shopping ads o capire come la ricerca visiva può aiutare la tua azienda a crescere online, segui il blog di Pinterest.

Cercare lavoro diventa ancora più facile su LinkedIn

Week in social

Chiudiamo la nostra Week in Social con LinkedIn. Le novità degli ultimi giorni sono quattro: i nuovi filtri per gli inviti, l’aggiornamento delle visualizzazioni del profilo, una nuova guida per ottimizzare le campagne e la funzione “ask for referral”.

Partiamo dal principio: LinkedIn ha aggiunto un nuovo set di filtri alla versione desktop della piattaforma, che ti aiuterà a gestire meglio i tuoi inviti in entrata, ordinandoli immediatamente in base al fatto che qualcuno lavori nella tua azienda, abbia frequentato la tua scuola o sia connesso a persone con cui sei già collegato. Semplice. Potrai sfruttare queste informazioni e personalizzare i tuoi messaggi quando qualcuno ti inviterà a unirsi alla sua rete.

Controlli mai le visualizzazioni del tuo profilo? LinkedIn ha aggiornato la sezione, riportandola ad alcune funzionalità precedenti. Ovviamente, se vuoi sapere tutto, ma proprio tutto, sugli insight del tuo account, devi accedere a Premium.

Se ti occupi di campagne di advertising, ti interesserà sapere che proprio in questi giorni LinkedIn ha rilasciato la nuova versione del suo Secret Sauce eBook, che riporta tutte le tattiche e i suggerimenti utilizzati dal team di LinkedIn durante le campagne, come ad esempio gli A/B test o i metodi per rilevare il ROI.

Ultima novità della nostra rubrica Week in social riguarda invece la possibilità di chiedere una segnalazione: puoi chiedere a un tuo contatto di primo livello di presentarti a un’azienda che offre una posizione lavorativa a cui sei interessato e aumentare così le possibilità di avere un colloquio. E che non si dica che con LinkedIn non faciliti la ricerca del lavoro!

Gli utenti si abitueranno sempre di più ad acquistare tramite i social e la possibilità di collegare facilmente i singoli prodotti presenti nelle foto alle loro relative sezioni shopping è un importante passo avanti - Luca La Mesa

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY