Self Driving

Pedone investito in Arizona: Uber interrompe i test di guida

Uber ha interrotto i test iniziati nel 2017. Volvo e Toyota, che hanno collaborazioni autonome con Uber, hanno rifiutato di commentare

Un incidente tra Mill Avenue e Curry Road, in una cittadina dell'Arizona, è costato la vita a una passante americana. Protagonista dello scontro un veicolo a guida autonoma di Uber, regolarmente con un tecnico a bordo.

Chi è il pedone investito da Uber

Elaine Herzberg, questo il nome della donna di 49 anni, sarebbe quindi, ufficialmente, la prima vittima della guida autonoma. Dopo l'investimento la donna, che in un primo tempo si era pensato fosse una ciclista, è stata soccorsa e trasportata all'ospedale, ma lì non ce l'ha fatta ed è morta per le ferite riportate.

uber1

Uber conferma che il veicolo viaggiava in modalità autonoma e con un autista di sicurezza al volante durante l'incidente; secondo le prime rilevazioni, procedeva a una velocità di 40 miglia orarie. Il tecnico, una donna, non ha riportato alcun infortunio, anche se il veicolo è ancora in possesso della polizia e Uber non ha voluto fornire ulteriori dettagli circa le cause del problema. I dati provenienti dai sensori e dalle telecamere del veicolo potranno, senza dubbio, aiutare a fare luce sulla vicenda.

LEGGI ANCHE: UberAir, i Taxi di nuova generazione non andranno solo più veloci, ma voleranno nel cielo

Non è il primo incidente stradale a coinvolgere uno dei veicoli di Uber: anche se con risultati decisamente meno tragici, quasi un anno fa, un veicolo Uber a guida autonoma era andato a sbattere su un fianco quando era stato colpito da un altro veicolo. Per fortuna non ci sono stati feriti durante l'incidente.

Uber sospende i test

Uber ha inziato a testare le sue auto in Arizona nel febbraio 2017 e ha ora sospeso ora i test di guida autonoma in città in tutto il paese in seguito allo schianto. Volvo e Toyota, che hanno collaborazioni autonome con Uber (o stavano negoziando accordi), hanno rifiutato di commentare.

Elaine Herzberg, donna di 49 anni, è quindi la prima vittima della guida autonoma.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY