Finanziamenti

Manet ha chiuso un round da 1 milione di euro

Nuovo investimento per il progetto innovativo accelerato a LUISS Enlabs che sostituisce il telefono in camera (e non solo)

Una soluzione innovativa per l'hospitality che si compone di uno smartphone per gli utenti delle strutture ricettive, e una web dashboard per gli albergatori: sono questi gli elementi intorno a cui ruota il progetto della startup Manet, che ha raccolto un milione di euro a chiusura del suo ultimo round di finanziamento.
Hanno partecipato all'operazione LVenture Group e i soci di Angel Partner Group. Con queste risorse il progetto accelerato da LUISS Enlabs vuole crescere in Italia ed espandersi sul mercato internazionale. La società, fondata nel 2016 e basata a Roma, ha raccolto dalla sua costituzione 1 milione e 750 mila euro di investimenti in tre round.

Cos'è Manet

Il team di Manet è guidato dal CEO Antonio Calia (co-founder insieme a Marco Maisto, Andrea Proietti, Luca Liparulo e Marco Barbato) e ha sviluppato una soluzione che ruota attorno ad uno smartphone personalizzato che sostituisce i telefoni fissi delle camere d’albergo. Offre agli ospiti delle strutture ricettive servizi di traffico voce e dati, itinerari turistici (dove andare, cosa mangiare e come vivere la città). L’albergatore invece ha a disposizione una web dashboard con cui può gestire il rapporto con i clienti.

manet

credits www.facebook.com/ManetMobileSolutions

Ora il mercato estero

“In un periodo sfidante per l’ecosistema startup italiano - ha sottolineato Antonio Calia, CEO di Manet - riuscire a chiudere un bridge round, in ottica Serie A, in tempi record ed esclusivamente riservato agli attuali soci, è sicuramente una grande iniezione di fiducia per noi. Per questo - ha aggiunto - ringrazio i nostri investitori che ci hanno aiutato a sostenere l’importante crescita registrata negli ultimi mesi”.

Per Calia ora “l’obiettivo è rafforzare ulteriormente la nostra presenza sul territorio italiano, mercato in cui abbiamo già una solida penetrazione, ed al contempo iniziare un processo di internazionalizzazione che ci permetta di validare il nostro prodotto anche a livello globale”.

Gli investitori

Luigi Capello, CEO di LVenture (che investe in startup selezionate ed inserite nel Programma di Accelerazione gestito da LUISS Enlabs),  ha messo in evidenza come il round confermi la “la capacità del programma di Accelerazione di selezionare realtà ad altissimo potenziale” e ”dimostra il ruolo fondamentale del nostro ecosistema, fra i pochi a poter vantare un network qualificato di business angel come Angel Partner Group”.
Mentre  Roberto Magnifico, che di Angel Partner Group è Presidente, ha sottolineato che “Manet ha registrato, in solo un anno, una crescita a doppia cifra mese su mese ed ha distribuito migliaia di dispositivi su tutto il territorio Italiano”.

Con queste risorse il progetto accelerato da LUISS Enlabs vuole crescere in Italia ed espandersi sul mercato internazionale.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy