Week in Social

Week in Social: Instagram introduce le GIF nelle Stories e WhatsApp consente pagamenti tra persone

Instagram e le GIF, WhatsApp e i pagamenti peer to peer e Facebook (ancora) contro le fake news: ecco tutte le social novità della settimana

Martina Masullo 

Social dreamer

Ebbene sì, anche questo venerdì il momento è arrivato! Ecco la Week in Social, la nostra carrellata settimanale di tutte le novità provenienti dall'incredibile mondo dei social media. Le novità sono davvero tante, quindi iniziamo subito.

Pronti? Partenza, via!

Instagram

GIF, che passione! Da qualche giorno, Instagram ha deciso di introdurre gli stickers in formato GIF nelle sue Stories. Già, proprio così: sarà possibile scegliere tra centinaia di migliaia di stickers in movimento supportati da GIPHY.

Tramite la versione 29 di Instagram per iOS e Android potrai curiosare tra le GIF di tendenza, oppure cercare quella che fa al caso tuo tramite la barra di ricerca: sono tutte divertentissime e da provare!

week in social

Ma non finisce qui: come avevano già fatto le colleghe WhatsApp e Messenger, ora anche su Instagram sarà visibile l'orario dell'ultimo accesso tramite la sezione dei messaggi diretti.

Non ne saranno contenti gli amanti della privacy o quelli che hanno qualcosa da nascondere. Niente paura: innanzitutto la funzione vale solo per le persone che ci seguono, e poi sarà facilissimo disattivarla. Basterà accedere alle impostazioni, trovare l'opzione "mostra lo stato di attività" e disabilitarlo. Naturalmente, una volta disabilitato non potrete sapere neanche l'orario di accesso dei vostri amici.

week in social

WhatsApp

Dopo aver lanciato la versione business, ancora grandi novità dall'app di messaggistica più utilizzata al mondo e per gli amanti dei video! Da adesso sarà possibile guardare i video di YouTube direttamente dall'app, senza uscirne o attraverso il browser. Potrai anche ascoltare l'audio dei tuoi filmati mentre stai chattando, non ti sembra meraviglioso? 

week in social

Ancora: il momento che in molti stavamo aspettando sembra essere arrivato! Sarà possibile, tramite WhatsApp, effettuare pagamenti tra persone (peer to peer). La funzione, in fase di test in India, sarà lanciata ufficialmente in questi primi mesi del 2018.

LEGGI ANCHE: WhatsApp come WeChat: sarà possibile fare pagamenti tra persone

Ma cosa ne pensa Luca La Mesa, Top Teacher di Ninja Academy, in merito?

"La possibilità di trasferire soldi peer to peer su WhatsApp è attesa da metà 2017 e, oltre alla sua utilità specifica, potrà nel tempo essere importante per avere maggiori informazioni per targettizzare gli utenti in base ai loro comportamenti legati al denaro. Dati probabilmente integrati con funzionalità simili già annunciate anche per Messenger".

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Facebook

Ovviamente, ci sono grandi novità anche in casa Facebook. Dopo aver annunciato la strategia di attacco alle fake news, attraverso l'affinamento di strumenti e metodi per la caccia alle bufale su Facebook, i vertici di Menlo Park annunciano che saranno gli utenti a decidere se una pagina è affidabile oppure no.

facebook_combatte_le_fake_news_ecco_il_nuovo_i_button

Spieghiamoci meglio: gli utenti, attraverso alcune domande, avranno un ruolo attivo nell'incrementare la credibilità di una pagina o, al contrario, accentuarne la non autorevolezza.

Per farlo, risponderanno ad alcune domande molto, molto semplici, come ha rivelato BuzzFeed: "Riconosci i seguenti siti web?" e "Quanto ti fidi di questi siti?".

Ma questo basterà a combattere la piaga delle Fake News?

Prova a rispondere Luca La Mesa:

"Ciò che è importante approfondire è che non verranno valutati i pareri di tutti gli utenti ma solo di quelli che conoscono il media in questione. Ad esempio potrà esser chiesto se un utente conosce Ninja Marketing e, solo in caso di risposta positiva, gli verrà chiesto se la ritiene una fonte autorevole. La finalità ultima non è penalizzare le pagine media ma solo quelle meno autorevoli".

Ma non è (ancora) tutto: sempre Facebook sta lanciando Watch Party per i gruppi. Si tratta di un modo per consentire agli amministratori di un gruppo di condividere video con i propri membri e di commentare e discutere dei contenuti in real time.

LEGGI ANCHE: Facebook testa una visualizzazione comune dei video per i gruppi

Interazione, condivisione, coinvolgimento. Queste, ancora una volta, le parole chiave su cui punta Facebook.

Tantissime novità questa settimana. Al prossimo venerdì con una nuova puntata di Week in Social!

Scritto da

Martina Masullo 

Social dreamer

Ho 23 anni e sono laureanda in Corporate Communication and Media all'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista e social media editor, ho coniugato due delle … continua

Condividi questo articolo


Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY