Social Media

I vincitori degli Shorty Awards 2017

Dal dito medio degli Emoji ai manuali meme di Ikea: i vincitori della nona edizione degli oscar dei Social Media

Chiara Morini 

Contributor

Come diventare Social Media Manager? Scopri il Master Online in Social Media Marketing + Factory di Ninja Academy: impara la teoria online e mettiti alla prova lavorando come se fossi nel Social Media Team di Ceres!

Anche il mondo dei social ha i suoi oscar: gli Shorty Awards che da nove anni celebrano il meglio dei social media premiando influencer, brand e organizzazioni che hanno lasciato un segno sulle più influenti piattaforme.

La cerimonia avvenuta lo scorso 23 Aprile a New York ha visto protagonisti oltre un centinaio di partecipanti distribuiti tra le 17 macro categorie e numerose sottocategorie. L'organizzazione è semplice e ben strutturata: i vincitori vengono scelti attraverso una combinazione di voti del pubblico e punteggi assegnati dalla Real Time Academy.

I partecipanti degli Shorty Awards sono divisi in due aree: quella degli influencer e dei Brand & Organizations: la prima interamente gestita con il voto del pubblico e il giudizio finale della Real Time Academy, mentre la seconda segue un iter classico di candidatura online da parte degli aspiranti partecipanti.

I vincitori sono tanti, per questo abbiamo deciso di mostrarvi alcuni tra i migliori.

Content of the Year

Per la sezione Content of the Year curata da Watchable sono numerosi i vincitori che meriterebbero di essere commentati, primo fra tutti l'Emoji dell'anno: il dito medio?, direttamente dall'ultimo aggiornamento della tastiera più internazionale di tutte, ha trionfato di certo non per la sua cripticità.

vincitori-shorty-awards-2017-1

Per la sottocategoria Instagram of the Year vince la foto Same But Different comparsa circa un anno fa e raffigurante un caleidoscopico ritratto di ragazze allo specchio.

vincitori-shorty-awards-2017-2

Nonostante non abbia fatto incetta di like come Selena Gomez o come le curve di Kim Kardashian, la fotografa Tiziana Vergari ha saputo conquistare pubblico e giuria con una foto originale e senza dubbio accattivante.

Winner by Campaign

Tra i vincitori della sezione By Campaign degli Shorty Awards che raccoglie le migliori campagne online viste sui social media, c'è un nome importante: HBO. Il canale d'intrattenimento statunitense trionfa nella sottocategoria Integrated Campaign grazie a Westworld, uno dei suoi migliori show dell'anno passato.

Sulla scia delle vincenti campagne di Netflix in grado di attirare lo spettatore al prodotto già prima del rilascio e generare buzz, HBO ha lanciato Discoverwestworld.com un portale di viaggi consumer-facing per introdurre i fan al tema centrale della serie TV ancor prima della premiere.

https://twitter.com/All_Screens/status/784015821261664256

Tutto è avvenuto grazie a una partnership creativa tra Google e HBO che hanno introdotto un chatbot impersonificato da Aaden, un'AI in grado di guidare user selezionati (secondo stime di guadagno) in un tour di Westworld, ossia verso un'esperienza virtuale. Aaden era in grado di rispondere a più di mille domande introducendo indizi e tease sul plot della serie TV ispirata all'omonimo film del 1973.

Winner by Use of Platform

Per la categoria By Use of Platform - Instagram, Adidas trionfa con la campagna Project Harden che vede protagonista un nuovo paio di sneakers firmate dalla star del basket James Harden.

Un appunto non trascurabile: al lancio della campagna le scarpe non erano ancora pronte, ma Adidas è riuscita in un lancio da tre punti creando contenuti ad alto engagement per stuzzicare la curiosità degli user senza mai mostrare il prodotto.

Il progetto è stato sviluppato attraverso un'originale strategia che presentasse, esclusivamente su Instagram, la storia del cestista in 12 capitoli. Il risultato: 26 mila follower in tre mesi dal rilascio della campagna.

Winner by Content and Media

Ricordate la notizia di qualche tempo fa di un cliente Ikea incappato in un incidente sgradevole con uno sgabello? Protagonisti del fatto i "gioielli di famiglia" di un quarantacinquenne norvegese incastrati in uno dei fori del sedile e i dettagli dell'accaduto scritti, dallo stesso sventurato, sulla pagina Facebook di Ikea Norvegia.

 

L'ironia chiama e l'ufficio Marketing di Ikea Germania risponde con una geniale campagna di manuali-meme per ironizzare su questo accaduto come su altri temi virali riportandoli nella realtà 2d in bianco e nero delle istruzioni di montaggio.

 

Oltre al premio Best Meme della sezione Content & Media degli Shorty Awards, la vera vittoria di Ikea sta nei numeri ottenuti: +38% di fan nell'arco di pochi giorni dalla campagna e un tasso di engagement dei post successivi sempre superiore a 1.

Best Instagram Video

Ad aggiudicarsi il premio per il migliore video su Instagram un brand tutto nostrano: Nutella. Il barattolo di cioccolata più pop è andato oltre il generico food content aggiungendo un tocco di creatività che attirasse l'attenzione dei giovani come delle mamme.

Si tratta di una serie di personaggi "da colazione", ognuno con i suoi tratti distintivi e storie dalle sfumature positive per rendere la colazione un momento di divertimento, anche quando è tempo di tornare a scuola.

Inoltre la campagna ha visto la partecipazione di influencer (mamme blogger) creatrici esse stesse di alcuni dei personaggi  che hanno contribuito sulle loro pagine e blog alla diffusione dei video. I risultati del lavoro sono stati più che soddisfacenti: 4 milioni di engagement e quasi 50 milioni di impressions tra Pinteres, Instagram e Facebook.

Scritto da

Chiara Morini 

Contributor

Mangiatrice compulsiva di serie tv e graphic novel, sinologa a giorni alterni, (soprav)vive a Roma ma intraprende frequenti voli pindarici intorno al mondo. Ha iniziato come s… continua

Condividi questo articolo


Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY