Social media

Che cos’è la Social Proof e perché il tuo brand ne ha bisogno

Ovvero come migliorare la reputazione del tuo brand online grazie alle recensioni degli utenti

Daniela Chiorboli 

Social Media Strategist @ IMILLE

Metodologie, tecniche e strumenti per Digital Strategist. Scopri il Master Online in Digital Marketing + Digital Factory di Ninja Academy: a 60 ore di didattica online puoi abbinare un percorso pratico a Milano e Roma, in partnership con Coca Cola.

Qual è una delle prime cose che fai per prenotare la tua vacanza? Una volta scelta una nuova meta e non il solito b&b del cugino del vostro amico, sicuramente vi siete affidati alle recensioni online lasciate dai precedenti clienti prima di prenotare l’hotel suggerito dal vostro motore di ricerca preferito.

Non è così? Ormai questa pratica è consolidata quasi per tutto: dall’acquisto di un nuovo device tecnologico fino alla scelta di un film da guardare al cinema con gli amici.

Tecnicamente le recensioni che consultate online si chiamano social proof e sono di vitale importanza per l’online reputation management di un brand.

Uno studio condotto nel 2014 evidenzia come l’88% degli utenti consulta le recensioni online per decidere se un brand è affidabile o meno, e ogni anno si assiste a una crescita positiva e costante di questa tendenza.

social_proof

Inoltre, è diventata quasi un’abitudine per i consumatori leggere le recensioni riportate da tool come Yelp, Foursquare e Tripadvisor prima di arrivare alla fase di acquisto, ultima tappa del buyer’s journey.

In realtà esistono diverse tipologie di social proof: vediamo le 5 più utilizzate dai brand (trovate qui l'articolo completo di Buffer).

Expert Social Proof

Si tratta del tipo di testimonianza più veritiera e credibile, in quanto arriva da un vero professionista esperto del tema trattato. Per esempio, viene utilizzata maggiormente da brand del settore beauty, health oppure food per garantire l’efficacia o l’autenticità di un prodotto.

Celebrity / Influencer Social Proof

Forse la tipologia più amata dai grandi brand del settore fashion & luxury, si ricollega all’influencer marketing in quanto richiede l’utilizzo di un testimonial famoso per sponsorizzare un determinato prodotto o servizio.

social_proof

LEGGI ANCHE: Online reputation e adv: consigli per Marketer e Influencer

User Social Proof

La testimonianza di un utente è la più semplice e diretta, ma anche la meno controllabile da parte del brand: il consumatore, infatti, può lasciare una recensione sia positiva che negativa della sua esperienza.

L’importante per l’azienda oggetto della review negativa è mai cancellare il commento o attaccare in malo modo l’utente, ma capire la natura del problema e cercare una possibile soluzione insieme al consumatore insoddisfatto.

Crowds Social Proof

Con “wisdom of the crowd” si intende un feedback comune per una larga fetta di utenti: in questo caso il consumatore si affida alle centinaia di recensioni presenti nei tool citati in precedenza, oltre a quelli lasciati sui siti di eCommerce più famosi come Amazon ed Ebay.

social_proof

Friends Social Proof

In concetto di “wisdom of your friends” non si riferisce agli amici nel mondo reale, ma a quelli presenti in quello social: ovvero, questo tipo di social proof si avvale degli algoritmi delle piattaforme come Facebook e Twitter che consigliano di interagire con i contenuti e i profili che i tuoi contatti stanno già seguendo.

Può sembrare una social proof poco interessante, ma è provato che circa il 16% dei nuovi followers deriva proprio da questo tipo di suggerimenti.

Ora non resta che scegliere la tecnologia di social proof più adatta al vostro business e metterla in pratica!

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy