Video

Mamba Day: i brand celebrano Kobe Bryant

Nike introduce il “Mamba Day” per celebrare l'ultima partita di Kobe Bryant

Era il 3 Novembre 1996, un giovanissimo ma promettente Kobe Bryant esordisce in casacca gialloviola nel match Los Angeles Lakers – Minnesota Timberwolves. Oggi, 13 Aprile 2016, Kobe calcherà per l'ultima volta il parquet dello Staple Center nel match contro gli Utah Jazz, salutando per sempre il basket giocato.

Per salutare il fenomeno dei Lakers nel giorno della sua ultima gara, Nike ha inaugurato il “Mamba Day” nome che deriva dal soprannome di Bryant, Black Mamba, nomignolo ispirato dal Mamba del film Kill Bill in cui si racconta del serpente agile e aggressivo, letale nei momenti decisivi, un po' come il modo di giocare di Kobe.

Una carriera impressionante quella del giocatore (cresciuto cestisticamente in Italia), che vanta 5 titoli Nba, 18 partecipazioni agli All Star Game, ed ha ottenuto il titolo di terzo giocatore più prolifico della storia della lega.

Le statistiche e i record si sprecano: in 20 anni di carriera Bryant ha più volte sfidato la leggenda di questo sport, Micheal Jeffrey Jordan, e al contempo ha gareggiato contro i fenomeni di oggi della palla a spicchi, come LeBron James e Stephen Curry.

Per il “Mamba day” Nike ha coinvolto più di 30 atleti, suoi testimonial, tra cui Serena Williams, Tiger Woods, Neymar e Roger Federer per rendere omaggio a Bryant e raccontare la sua natura competitiva e la sua dedizione allo sport. In più nei giorni che anticipano e seguono il “Mamba Day” gli atleti vestiranno delle Nike nero e oro durante le loro gare per omaggiare Bryant.

' format='16-9']

Lo spot tuttavia si chiude con un claim “Love or Hate” e invita i fan ad andare su un mobile website dedicato in cui poter esprimere le proprie emozioni sull'atleta. Il binomio tra amore e odio è un richiamo al primo commercial del 2006 che ha inaugurato il sodalizio tra Nike e l'atleta dal titolo “Love me or Hate me”.

In questi 20 anni di carriera Kobe si è dimostrato un campione autentico, ciò nonostante ha sempre generato dei pareri discordanti, spaccando l'opinione pubblica (soprattutto negli States) e non riuscendo a ricevere un consenso unanime, non tanto per le sue abilità quanto per il suo personaggio.

Nike ha voluto quindi chiudere il cerchio, giocando con l'antitesi Love and Hate anche nello spot di addio di Kobe realizzato per Nike China, Paese in cui l'atleta è venerato.

Naturalmente Nike non è stato l'unico brand a capitalizzare questo evento. Anche Apple, ad esempio, ha rilasciato uno spot che ha per protagonisti proprio Kobe Bryant assieme all'attore Michael B. Jordan.

' format='16-9']

ESPN ha collaborato con Kendrick Lamar per questo emozionante video tributo.

L'Nba sta vivendo una vera e propria golden age negli ultimi anni, ricchi di campioni che fanno vivere agli appassionati entusiasmanti stagioni; l'addio di Kobe Bryant porta con sé un'idea romantica di pallacanestro: basta pensare alla lettera con cui Kobe ha ufficializzato il suo addio alla pallacanestro.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY