Business

La Y-Generation ha una marcia in più. Anzi, cinque

I cinque vantaggi che rendono i Millennial la generazione migliore di sempre

Ogni generazione ha i suoi punti di forza e di debolezza, ma i Millennial hanno una marcia in più, che li avvantaggia, sul posto di lavoro e nella vita, rispetto ai loro colleghi più maturi.

Qui ci sono 5 vantaggi specifici che rendono la generazione Y la più preparata, combattiva e capace di sempre.

 

1. Elevata competenza tecnologica

y-generation, digital native

I millennial, grazie alla più recente data di nascita, hanno generalmente un’ottima e innata dimestichezza con la tecnologia. Sono i cosiddetti digital native, in quanto sono nati e cresciuti insieme alla moderna tecnologia.

Hanno skill di partenza superiori ai loro colleghi più adulti e, inoltre, a parità di conoscenza, imparano più in fretta a usare software, applicazioni e hardware mai utilizzati prima. Usare photoshop? Dategli due giorni di tempo e un manuale.

La velocità di assorbimento del know-how tecnologico da parte dei millennials è qualcosa che non può assolutamente essere ignorato.

2. Livello di istruzione più elevato

y-generation, master degree

In comparazione con qualsiasi generazione del passato la y-generation è indubbiamente la più istruita della storia. Negli Stati Uniti, ad esempio, dal 1987 a oggi c’è stato un incremento dell’80% del numero dei laureati in specialistica.

Questo continuo e deciso progresso formativo porrà inevitabilmente le basi per un ulteriore miglioramento del livello di istruzione nel futuro, in quanto le nuove generazioni sono da sempre più e meglio istruite rispetto a quelle precedenti.

3. Sfida alle strutture aziendali tradizionali

y-generation, new ways of working

I millennial, con il loro approccio creativo e la loro costante necessità e ricerca di cambiamento e innovazione, sono pronti a mettere in discussione le tradizionali modalità organizzative delle aziende occidentali. Sono pronti a ripensare completamente le strutture decisionali e di comando, che vorrebbero più snelle e a contatto diretto con il middle-management e con i dipendenti.

I millennial rifiutano le organizzazioni gerarchicamente piramidali e cercano di andare oltre questo tipo di impostazione, considerandola superata in quanto improduttiva.

4. Multitasking

y-generation, multitasking

L’attitudine, innata nei Millennial, di riuscire a seguire e a portare avanti più attività contemporaneamente. Assoluta normalità per i più giovani, maledizione per i più maturi che la interpretano come un’incapacità di concentrarsi su un unico processo alla volta.

È tuttavia innegabile che, in un mondo del lavoro sempre più running come quello attuale, questa particolare capacità non possa che essere un dono da sfruttare e da imitare, molto più che un atteggiamento da schernire.

5. Assenza di autocompiacimento

y-generation, ambition

Differentemente dalle generazioni precedenti, che fissavano degli obiettivi e si fermavano dopo averli raggiunti, i millennials hanno un approccio differenti. La loro generazione cerca di migliorarsi costantemente e, dopo aver raggiunto un traguardo, ne fissano immediatamente un altro più ambizioso.

Anche se persino questo atteggiamento è posto a volte sotto accusa dalle generazioni più anziane, è innegabile che questa continua sete di miglioramento e di successo li porterà molto lontano.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy