Graffiti Writing: riferimenti e tendenze

Sull’onda della sollevazione popolare per la questione “No fashion Advertising” della crew Satoboy di Salerno, vi proponiamo un’ottima recensione del nuovo libro di Alessandro Mininno, “Graffiti Writing. Origini, significati, tecniche e protagonisti in Italia”, Mondadori Electa, Milano 2008, euro 29.

Libro importante per capire quali sono stati i riferimenti nella storia dei graffiti writing nel mondo e quali sono le tendenze forti nella realtà artistica contemporanea, con l’Italia che gioca un ruolo chiave.

Io e Rodo al Bar nell'indistinto contemporaneo

Da una puntuale recensione di www.self.it:

“Io e Rodo al Bar”, il primo singolo – accompagnato da un video – per Swim, il vincitore del contest STARt promosso nel 2007 da Qoob e EMI Publishing, che lo ha premiato con un contratto di edizioni e 15mila euro per realizzare il videoclip.

Il supporto di Qoob a Swim si concretizza così in quello che è il desiderio di ogni artista emergente: vedere la propria musica pubblicata su un disco, le immagini diffuse su un video e la propria passione trasformarsi in un vero progetto di vita. Se a questo si aggiunge la partecipazione di una community sulle proprie scelte artistiche, il risultato è ancora più entusiasmante.

Swim è infatti il primo progetto musicale italiano nato e cresciuto in una community coinvolta a 360° in tutte le fasi del suo processo creativo e produttivo, dal social networking sul web alla televisione fino ai live. Gli utenti di Qoob, attraverso un percorso interattivo non solo musicale, hanno contribuito da subito a ogni attività del primo artista made in Qoob, esprimendo i propri pareri su video, grafiche, contenuti virali e brani di Swim, con la possibilità di rielaborarli e remixarli.

È in questo contesto che nasce il primo singolo di Swim, “Io e Rodo al Bar”, un fermo istante di vita comune di una qualsiasi provincia italiana, la storia di due “qualunquisti” ancorati alla loro cruda e distorta realtà dalla quale però non riescono (e non vogliono) evadere e dei vani tentativi di realizzare desideri impossibili.
Qoob e EMI hanno scelto come partner discografico l’etichetta indipendente Do It Yourself. Il brano, sarà arricchito dal remix di Lu_ma (scelto fra tutti i remix realizzati dagli utenti della community di Qoob) e da quello degli Scuola Furano.
Per il singolo e l’album ufficiale che ne seguirà, la label ha scelto come produttore artistico Charlie Marchino.

Il video di “Io e Rodo al bar” è opera di Lorenzo Sportiello, altro talento italiano anch’esso lanciato da Qoob, già vincitore del video contest dei Giardini Di Mirò e regista del loro video ufficiale “Broken by”.

Kotler, il marketing del terzo millennio

Dopo la richiesta accorata di molti ninjamarketinghini (la versione aziendale dei sorcini), su questi schermi abbiamo trasmesso lo streaming della conferenza “Il Marketing del 3° millennio” a cui ha partecipato, tra gli altri, quel vecchio volpone di Kotler.

Esauditi.

La discussione su ninjamarketing è ancora aperta.

A disposizione di tutti quelli che purtroppo non c’erano, ecco anche gli atti e insight del convegno.

Kotler, il guru del marketing del terzo millennio

MIP ospita Philip Kotler, il guru del marketing del terzo milllennio

Kotler, il marketing del terzo millennio

http://www2.esperia.com/kotler/video/playlist.wvx