Trend

Perché i Video Ads su Instagram potrebbero essere la scelta giusta per il tuo brand

Un po' di numeri e qualche suggerimento per iniziare a usare i video anche nella tua pubblicità su Instagram

Michela Fenili
Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Metodologie, tecniche e strumenti per Digital Strategist. Scopri il Master Online in Digital Marketing + Digital Factory di Ninja Academy: a 60 ore di didattica online puoi abbinare un percorso pratico a Milano e Roma, in partnership con Coca Cola.

Non stiamo dicendo niente di nuovo se dichiariamo che i video saranno sempre più importanti e sempre più performanti nel mondo della comunicazione. I numeri lo confermano, anche per quanto riguarda le ads online. Ma andiamo un po’ più a fondo per capire perché è ora di inserire i video nella nostra strategia di inserzioni a pagamento.

Secondo il report di Brand Network, prendendo in esame l’ultimo quadrimestre 2015 e il primo 2016, il numero dei video e delle impressioni su Instagram è duplicato. Un altro report ancora più recente dimostra che un ads su quattro che compare su Instagram è video.

LEGGI ANCHE: Perchè faresti bene ad investire adesso in pubblicità video su Instagram.

video ads instagram

Sembra che la condivisione di video sulla piattaforma sia in continua ascesa rispetto alle immagini e questo si riflette anche a livello di inserzioni.

Anche la ricerca di Mixpo spiega come la pianificazione di materiale promozionale video sia in crescita, su Facebook, ma anche su altre piattaforme.

instagram-video-ads-social-mediaInstagram

Uno studio di Animoto conferma come il 71% degli inserzionisti intende investire di più nei video e il 27% vuole farlo in modo specifico su Instagram.

I numeri parlano chiaro, ecco perché sempre più marketers decidono di inserire questo formato all’interno della loro strategia di advertising. Potrebbe essere la scelta giusta anche per il tuo brand.  Ci hai già pensato?

Instagram punta sempre di più sul formato video

Da ormai qualche anno Instagram ha iniziato ad offrire la possibilità di creare inserzioni video, ma non era così chiaro che la piattaforma avrebbe spinto tanto verso questo formato. Ora lo è più che mai.

Dal limite dei 30 secondi per i post video, siamo passati ad 1 minuto. Poi, è nato il canale IGTV.
Inoltre anche a livello di Stories sembra che i famosi 15 secondi aumenteranno a breve, come condiviso da Luca La Mesa pubblica sulla sua pagina .

Tutto sembra andare nella direzione: più video per tutti!

Perché usare i video nelle ads può essere la scelta giusta per molti brand?

Non importa chi sia il tuo target, dove viva, che lavoro faccia o quali interessi abbia. Le ricerche dimostrano che sicuramente guarda dei video. Il consumo di questi ultimi sta crescendo, mentre quello della televisione diminuendo.

instagram-ads-video-time-spent (1)

LEGGI ANCHE: Dal Carosello a YouTube, com’è cambiata la pubblicità video in questi 60 anni (e cosa ci aspetta)

Alle persone piacciono i video, ma non se sono forzate a guardarli. Alcuni strumenti di comunicazione sono recepiti infatti come più negativi rispetto ad altri. Quelli maggiormente invasivi, che disturbano l’utente, vengono ignorati.

instagram-ads-experience

Le inserzioni video all’interno di Instagram, un social che per sua natura privilegia questo formato visuale, non vengono recepite come interruzioni, bensì come un tutt’uno con lo strumento e per questo funzionano meglio. Si integrano in modo organico coi contenuti già presenti. Ecco perché portano risultati migliori.

Come iniziare una campagna video su Instagram

Ci sono principalmente tre modi per creare delle inserzioni video su Instagram. Vediamole insieme per capire meglio di cosa si tratta, tenendo sempre a portata di mano la guida ufficiale di Facebook alle ads per tutti i dettagli.

  • Video nelle Stories. Sono le Ads che compaiono tra una storia e l’altra, in formato video a tutto schermo verticale 9:16, durano da 1 a 15 secondi.
  • Video ads. Compaiono su Instagram mentre scrolliamo il feed dei nostri contatti. Sono della durata massima di 60 secondi in formato orizzontale o quadrato. Non disturbano l’esperienza dell’utente perché sono come post nativi.
  • Carosello. Oltre a poter usare questa tipologia di ads per le immagini, è possibile farlo anche per i video.
    Compare nel feed dell’applicazione. Si possono inserire fino a 10 unità video di massimo 60 secondi in una singola inserzione e l’utente può sfogliarli e vederli uno a uno. C’è anche posto per inserire una call to action e del testo.

Detta così sembra facile. La cosa difficile è essere notati e fare la differenza con creatività e originalità. E per questo, prima di tutto ci vuole un’idea vincente e contenuti di qualità.

Inoltre quando imposti un video ricorda che su Instagram partono in automatico senza audio e perciò la prima immagine di copertina deve catturare l’attenzione, non puoi confidare in una melodia travolgente.

I primi secondi sono quelli che contano, inserisci subito movimento e azione, altrimenti gli utenti potrebbero scambiare i video per fotografie e continuare con lo scroll.

Hai 15, 30 o al massimo 60 secondi per esprimere il tuo messaggio, raccontare un prodotto o un servizio. Sfruttali al meglio.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Passione per i mezzi di comunicazione e curiosità verso il Mondo. Outdoorlover e ciclista per caso. Dopo una Laurea in Comunicazione ed Editoria Multimediale e una gratificante ... continua

Condividi questo articolo


Segui Michela Fenili .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it