Non profit

Jeff Bezos lancia il suo fondo per non profit, varrà 2 miliardi e includerà le scuole

L'organizzazione filantropica di Amazon si chiamerà Day One e le scuole che fonderà saranno ispirate al metodo Montessori

Un anno dopo aver chiesto suggerimenti su come investire i suoi soldi per progetti filantropici, il fondatore di Amazon Jeff Bezos sta svelando i suoi primi progetti. Tra i più importanti ci sarà la creazione di una rete di scuole dell’infanzia senza scopo di lucro da costruire nelle comunità a basso reddito che possano accettare studenti senza alcun costo per le famiglie.

Bezos (insieme a sua moglie MacKenzie Bezos) intende anche finanziare alcune organizzazioni non profit già esistenti che aiutano le famiglie senzatetto, fornendo accesso ad alloggi e pasti.

LEGGI ANCHE: I 5 leader under 30 che faranno il futuro dell’Africa, secondo Bill Gates

jeff bezos

Il fondo Day One

Entrambe le iniziative saranno supervisionate da un ente o una fondazione che nel suo annuncio Bezos ha chiamato il Day One Fund, nel quale ha deciso di impegnare 2 miliardi di dollari.

Ciascuna delle iniziative avrà un gruppo specifico alle spalle: il fondo Day One per le famiglie e il fondo Day One accademico.

In particolare, l’organizzazione che gestirà il fondo accademico si occuperà di avviare una rete di scuole che Bezos ha definito”di alta qualità”, ispirate al metodo Montessori e che offriranno “borse di studio complete” a tutti gli studenti, almeno secondo le prime aspettative.

Bezos ha dichiarato di voler controllare direttamente l’operazione legata alle scuole, in modo che possano adottare i principi della stessa Amazon: “La più importante tra queste sarà l’ossessione per i clienti, genuina e intensa”, ha scritto il CEO. “Il bambino sarà il cliente”.

LEGGI ANCHE: Amazon venderà alberi di Natale veri e alti più di due metri

Mark Zuckerberg, Priscilla Chan

Bezos come Zuckerberg e Gates

L’iniziativa è stata annunciata in una nota pubblicata su Twitter, in cui Bezos non ha però specificato a che punto sia o quando entrambe le iniziative saranno effettivamente operative. La scelta del nome “Day One” comunque, richiama da un lato l’idea che sia necessario mantenere una mentalità da startup e dall’altro indica che si tratta del primo giorno di queste due nuove imprese per Bezos.

Il fondatore di Amazon si unisce così a una lunga serie di imprenditori miliardari che stanno donando qualcosa alla società attraverso delle fondazioni, come quella Chan-Zuckerberg e quella fondata dai coniugi Gates o quella di Warren Buffett, nonostante notevoli critiche arrivino sul divario che spesso coinvolge queste operazioni filantropiche rispetto alla gestione delle loro stesse aziende.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?