Buongiorno!

Ninja Morning, il buongiorno di venerdì 3 agosto 2018

Apple, Facebook, Instagram, Tesla: le notizie utili per iniziare questa giornata

apple marketing

Apple

Apple Inc. è diventata la prima azienda americana a superare la valutazione di “billion”, un trilione di dollari. Traguardo raggiunto anche grazie ai risultati delle ultime trimestrali, che hanno spinto in breve tempo il valore delle azioni dell’azienda di Cupertino verso i 207,05 dollari per azione. Da gennaio di questo anno il titolo Apple ha guadagnato in borsa il 19% e negli ultimi 12 mesi il 34,29%, consentendo alla mela di sfondare il tetto dei mille miliardi di valutazione.

LEGGI ANCHE: Apple vale un trilione di dollari

Facebook e Instagram

Dopo Apple e Google, anche la galassia Facebook adotta strumenti per misurare le attività online degli utenti, in primo luogo il tempo trascorso sulle app. “Una schermata delle attività, un promemoria quotidiano e un nuovo modo per limitare le notifiche”, spiegano in un post ufficiale David Ginsberg, Director of Research di Facebook e Ameet Ranadive, Product Management Director di Instagram. Le nuove feature sono sviluppate, dicono i due manager, “sulla base della collaborazione e dei suggerimenti di esperti e organizzazioni leader nel campo della salute mentale, accademici, la ricerca Facebook e i feedback ricevuti dalla comunità. L’obiettivo è che questi strumenti diano alle persone un maggiore controllo sul tempo che trascorrono sulle piattaforme e promuovano il dialogo tra genitori e adolescenti sulle abitudini online più adatte per loro”.

Come accedere. Su Instagram bisogna cliccare su ‘La tua attività’, su Facebook su ‘Il tuo tempo su Facebook’. Nella parte superiore è possibile visualizzare il tempo medio trascorso sull’app da quel dispositivo e in un determinato giorno. E’ possibile anche impostare un promemoria giornaliero per ricevere un avviso quando si raggiunge il tempo che si desidera dedicare all’app.

LEGGI ANCHE: Anche Facebook ci dirà quanto tempo passiamo sulla sua app

tesla-borsa

Tesla

Tesla raddoppia le perdite, ma va bene in Borsa. La società di Elon Musk ha registrato di nuovo una perdita record da 717,5 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2018. I conti sono più del doppio in rosso rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (- 336,4 milioni).
Le perdite sono legate agli investimenti nei nuovi modelli, tra cui Model 3, che solo ora comincia a fare profitto, raggiungendo il livello di produzione di 5mila vetture a settimana solo 1 anno e mezzo rispetto a quanto previsto. Nonostante ciò, il colosso delle auto elettriche avanza del 4,37% nelle contrattazioni after hours in Borsa. A spingere i titoli il fatto che Tesla ha bruciato meno cash delle attese nel periodo aprile-giugno.