Digital Detox

Abbandona lo smartphone per tornare creativo e aumentare la concentrazione

Alcuni consigli per la gestione delle comunicazioni in differita e la riconquista del proprio spazio personale

Come aumentare creatività e produttività nell’era delle distrazioni digitali? Scopri il Corso “Digital Detox” di Ninja Academy, 2 ORE On Demand con Alessio Carciofi.

Quando è stata l’ultima volta che hai spento i dispositivi mobili per un’ora o due durante il giorno? Quando è stata l’ultima volta che sei uscito senza smartphone?

Digital Detox

Se non vuoi rispondere, puoi continuare a leggere.
Il controllo continuo di messaggi, notifiche, email fa parte della routine, ma talvolta ci rendiamo conto che tutti questi stimoli non sono necessari in tutti i momenti della giornata.

Siamo tempestati da messaggi di buongiorno, buonanotte, di cosa i nostri amici stanno per fare o hanno fatto, di richieste di amicizia sui social da parte di sconosciuti e di condivisioni di contenuti che magari non sempre ci interessano.

Situazioni davvero poco favorevoli per quanto riguarda la concentrazione e la produttività. Ma soprattutto per la necessità di ricordarci che, in quanto esseri umani, abbiamo bisogno di prenderci cura dei nostri pensieri e di coltivarli in un ambiente favorevole che possa lasciarci liberi di sviluppare idee e creatività.

È bene ricordarci che solo noi possiamo scegliere come plasmare le abitudini della nostra vita, siamo sicuramente in grado di riuscirci.

Citando Folco Terzani: “Ci sono moltissimi stimoli oggi per cui la mente non è mai in pace. Dal rumore della televisione, alla radio in macchina, al telefono che squilla, alla scritta pubblicitaria sull’autobus che ti passa davanti. Non riesci a fare pensieri lunghi. Fai pensieri corti. I pensieri sono corti perché le interruzioni sono frequentissime.”

L’ideale, quindi, per non perdere tempo ed energie, sarebbe capire come rapportarsi nel giusto modo alla sfera digitale e non soccombere all’universo di messaggi, notifiche e applicazioni.

Riappropriarsi del meraviglioso spazio personale

Sarai il precursore di uno stile di vita migliore, il campanello nelle orecchie dei tuoi amici, la sveglia che tutti aspettavano di sentire e il capitano che tutti vorranno seguire.

digital detox

È giunto il momento di stabilire alcune regole per il digital detox a cui vorrai attenerti per ridare qualità al tua quotidianità.

Parti dal tuo smartphone:

  • Allontana il telefono dal tuo campo visivo
  • Utilizza almeno 1-2 ore al giorno la funzionalità USO IN AEREO o tienilo spento
  • Elimina la vibrazione quando imposti il cellulare in modalità SILENZIOSO, perché la vibrazione è comunque una distrazione.
  • Se imposti il salvaschermo come alcuni di questi in esempio, potrebbe diventare il tuo guru (ne troverai tantissimi altri su google o potrai crearne uno tutto tuo!)

digital detox

  • Puoi vivere senza necessariamente condividere in diretta, ogni tanto la modalità “in differita” ti permetterà di godere al meglio del tuo presente, senza abbassare gli occhi sullo schermo e perdere magari un bel panorama.
  • Definisci una FREE ZONE in casa o in un momento particolare della giornata NO TECH (colazione o cena per esempio) in cui non è ammessa la tecnologia.
  • Stabilisci un orario o una fascia oraria da dedicare al controllo di email e social.
  • Disattiva le spunte blu su Whatsapp: risponderai quando hai voglia e tempo.
  • Prova a non essere costantemente ATTIVO nella chat di Messenger.
  • Esci senza telefono almeno una volta alla settimana, anche solo per una passeggiata: magari ti sentirai come se fossi nudo, ma poi ne riscoprirai la bellezza.
  • Torna online, ma con calma: tornerai connesso con il doppio di mail e di notifiche, quindi riparti con calma, trova le tue priorità digitali.

LEGGI ANCHE8 step per riprendere il controllo sul tuo smartphone (e sulla tua vita)

Le sindromi da digital addicted

Essere troppo connessi può portare conseguenze negative anche a livello fisico:

  • TEXT CLAW: infiammazione dei tendini e del tunnel carpale dovuta al continuo scrivere utilizzando smartphone.
  • INSONNIA: le luci LCD degli strumenti digitali diminuiscono la produzione naturale di melatonina del 22%.
  • SINDROME DA VIBRAZIONE FANTASMA: l’errata sensazione che il proprio smartphone stia squillando.
  • IL COLLO DA SMS: una postura leggermente curvata in avanti per via del continuo chinarsi verso il proprio smartphone.
  • FOMO (Fear Of Missing Out): la paura di perdersi qualcosa non controllando di continuo i social network e/o la posta elettronica.
  • NOMOFOBIA: il timore di rimanere fuori dal contatto di rete mobile, timore che può portare ad effetti simili agli attacchi di panico (mancanza di respiro, vertigini, sudorazione, battito cardiaco accellerato e nausea).

Bisognerebbe elaborare una strategia di conciliazione fra presenza nella sfera digitale e benessere personale, attivando il recupero di uno spazio che sia unico e solo nostro.