La Digital Transformation​, lo abbiamo detto tante volte, non è appannaggio solo delle grandi imprese​ e non è più solo una moda passeggera: la Worldwide Semiannual Digital Transformation Spending Guide ha rilevato che se oggi quello della Digital Transformation è un business da 1.200 miliardi di dollari, entro il 2020 gli investimenti globali potrebbero raggiungere i 2000 miliardi​.

badgebot

Ma in che modo le piccole società possono utilizzare l’innovazione per cavalcare l’era della trasformazione digitale? Quali sono le tecnologie in grado di aiutare le società nostrane a far accrescere i loro vantaggi competitivi e, soprattutto, quali soluzioni possono essere accessibili anche alle piccole aziende?

Big Data

Un report di TAG, Cisco Italia e Intesa Sanpaolo afferma che il 39% delle PMI, nel giro di 3 anni, utilizzerà i Big Data nelle strategie di business​. Come un iceberg che nasconde la sua base, i big data sembrano essere, singolarmente, numeri insignificanti, ma, se analizzati, nascondono informazioni importantissime. Il loro utilizzo, infatti, può diventare un grande vantaggio competitivo per minimizzare i costi e massimizzare gli investimenti, e non solo: grazie ad una profonda analisi dei dati, le organizzazioni possono velocizzare i processi decisionali e far emergere potenziali sviluppi di business basandosi sui numeri e riducendo i rischi d’impresa.

badgebot2

Per aiutare a tenere traccia dei dati da più gestionali, Astronomer, una startup americana, ha creato una piattaforma che aiuta le aziende, anche quelle meno tecnologiche, a centralizzare e automatizzare la raccolta dati, permettendo così ai data analyst di non passare più dell’80% del loro tempo ad inserire manualmente le informazioni, ma invece di studiarne i trend contenuti all’interno.

IoT

L’internet of things, che spesso abbreviamo in IoT, può aiutare le imprese in diversi ambiti. Superando il concetto dell’RFID, il primo vero strumento dell’IoT nei primi anni 2000, oggi siamo circondati da device che, connessi tramite WiFi ad altri strumenti, ci permettono di accedere ad una serie di attività per migliorare le operazioni quotidiane. Secondo un sondaggio dell’AVG, il 57% di piccole imprese pensa che l’IoT potrebbe avere un vantaggio ed effetto significativo sul loro business ​e BI Intelligence ha dichiarato che entro il 2020 gli investimenti aziendali sull’IoT cresceranno fino a raggiungere 832 miliardi di dollari.

badgebot3

Se vi chiedete quali applicazioni potrebbe avere l’IoT all’interno della vostra azienda, la risposta potrebbe essere molto lunga. Un esempio? Quello di avere dei sensori che permettono di rilevare temperatura, umidità, fuoco, acqua​: tutti aspetti molto importanti per chi magari deve avere determinate condizioni ambientali per portare a termine una produzione. Ma anche rilevare le intrusioni non desiderate​ potrebbe essere un valore aggiunto: questo è quello che fa, ad esempio, August. L’app, collegata a una serratura intelligente, oltre a individuare ospiti inattesi attraverso telecamere e allarmi, permette agli autorizzati di aprire e chiudere senza chiavi le porte come una serratura intelligente.

Chatbot

Visti (quasi) sempre come attivatori di strategie di direct marketing o come ottimo supporto nel customer care, i chatbot stanno acquisendo – giustamente, visto che nel 2019 il 25% della popolazione mondiale userà app di messaggistica – sempre più spazio all’interno delle strategie aziendali. Un trend che recupera la visione originaria dei pionieri dell’Intelligenza Artificiale: usare la tecnologia per imparare, rispondere e anticipare comportamenti futuri e semplificare processi altrimenti complessi. Seguendo questa strada BadgeBox, startup italiana già attiva nei servizi cloud per le aziende, ha creato un chatbot che si inserisce nei flussi aziendali.

BadgeBot è infatti un chatbot che permette alle imprese di eliminare scartoffie, software e gestionali. Nello specifico, si pone come step evolutivo successivo al cloud, rendendolo quasi obsoleto: permette infatti di semplificare le attività di rilevazione presenze, pianificazione ferie e permessi e gestione dei dipendenti, riducendo al minimo risorse e tempo necessario allo svolgimento di queste attività. Uno dei punti di forza di BadgeBot è l’azzeramento dei processi di apprendimento. Utilizzandolo su piattaforme di uso comune come Telegram e Skype e prossimamente anche su Facebook Messenger e Slack, infatti, dipendenti e dipartimenti non devono imparare ad utilizzare nuovi software, ottimizzando il tempo a disposizione. In pratica, un vero sospiro di sollievo per CEO, manager e dipartimenti HR!

La Digital Transformation non è più una tendenza, ma una vera e propria rivoluzione intelligente in atto: voi cosa state facendo con le vostre aziende per abbracciarla​?

SPONSORED CONTENT

Condividi questo articolo


Segui Elisa Marino su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it