Buongiorno!

Ninja Morning, il buongiorno di mercoledì 23 maggio 2018

Zuckerberg a Bruxelles, Microsoft e il GDPR, Sony, Pac-Man, l'agenda di oggi e altre notizie Ninja che potrebbero interessarti per iniziare questa giornata

Facebook

“E’ chiaro che non abbiamo fatto abbastanza per evitare che i nostri strumenti non creassero danni. Ci scusiamo per gli errori commessi, ci vorrà del tempo ma sono impegnato per impedire che si ripeta”. Lo ha detto il CEO di Facebook Mark Zuckerberg nell’incontro ieri al Parlamento europeo con alcuni eurodeputati. “Nel 2016 – ha aggiunto – eravamo troppo lenti per identificare le interferenze russe nelle elezioni Usa, ma ora siamo più preparati per far fronte ad attacchi con Fake news. Stiamo collaborando con i governi per migliorare la sicurezza dell’informazione”. Cancellare i profili falsi che diffondono disinformazione minacciando la democrazia: è la richiesta avanzata al fondatore e amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, da Avaaz, un movimento che conta 47 milioni di sostenitori online, con un flash mob nei pressi della sede della Commissione europea, in occasione dell’arrivo di Zuckerberg al Parlamento europeo.

LEGGI ANCHE: Facebook, Zuckerberg dice sì alla diretta streaming da Bruxelles

ninja

Microsoft

Le tutele della privacy previste dal nuovo Regolamento europeo sulla protezione dati (il GDPR) verranno estese a tutti gli utenti di Microsoft a livello globale. Una decisione in controtendenza rispetto agli altri colossi tecnologici, che hanno limitato l’applicazione del GDPR alla sola Europa. Gli utenti avranno a disposizione una serie di strumenti chiamati privacy dashboard con cui gestire i propri dati. Alla voce Controlla i tuoi dati si potranno visualizzare e cancellare quelli salvati da Microsoft nel cloud, accedere ed eliminare le informazioni sulla posizione e i dati raccolti dal motore di ricerca o dell’assistente vocale Cortana. Microsoft ha poi aggiornato la sua dichiarazione sulla privacy, aggiungendo nuove categorie di dati che verranno gestiti.

LEGGI ANCHE: Microsoft, che cosa ha detto Satya Nadella al Build 2018

ninja

Credits: Depositphotos #177966448

Cambridge Analytica

Cambridge Analytica, la società di dati accusata di avere “impropriamente condiviso” le informazioni di 87 milioni di utenti Facebook senza il loro permesso, ha dato il via alla liquidazione di asset e ha chiesto ai dipendenti di lasciare l’ufficio a Londra. Lo scrive il Wall Street Journal citando i dipendenti stessi. Il 17 maggio scorso Cambridge Analytica ha avviato anche negli Stati Uniti (dopo averlo fatto nel Regno Unito) le procedure fallimentari, parte dell’iter (iniziato all’inizio del mese in corso) per chiudere l’azienda e le sue varie controllate. La società di dati fu usata anche da Donald Trump nel corso della campagna elettorale per le presidenziali del 2016.

Pac-Man

Ieri ha compiuto 38 anni Pac-Man, il game che ha segnato la storia dei videogiochi ed è diventato anche una icona pop. Lanciato il 22 maggio del 1980, ideato dal giapponese Tohru Iwatani e prodotto dalla Namco, ha contagiato tazze, vestiti, quaderni, pupazzi, giochi di carte. Pac-Man è diventato anche un film grazie a Pixels. Diretto da Chris Columbus nel 2015, la pellicola ambienta a New York un’apocalittica invasione di videogiochi classici come Space Invaders, Tetris e appunto Pac-Man diventati giganti e pericolosi.

Sony

Sony ha siglato un accordo per l’acquisizione di Emi Music Publishing, label con un catalogo di oltre due milioni di titoli e artisti del calibro dei Queen, Kanye West, Pharell Williams. Sony, che già ha una partecipazione di minoranza in EMI attraverso una delle sue controllate, ha firmato un accordo con il fondo di investimento Mubadala, con sede ad Abu Dhabi, per acquistare la sua quota del 60 per cento. “Al termine della transazione, del valore di 1,9 miliardi di dollari, il gruppo deterrà indirettamente circa il 90% di Emi Music Publishing” ha spiegato Sony. Emi Music Publishing è la seconda più grande casa editrice musicale al mondo con 663 milioni di dollari di vendite. Arricchisce il ricco catalogo musicale della società congiunta Sony/ATV, che include 2,3 milioni di titoli, tra cui i Beatles.

LEGGI ANCHE: Sony vuole comprarsi tutta EMI e il suo tesoro in musica da 2 milioni di brani

ninja

In agenda oggi

INTERACT 2018 – Appuntamento con Interact 2018 Milano oggi e domani al SuperStudio Più, l’evento organizzato da IAB Europa dedicato al mondo del digital advertising che ogni anno raccoglie i maggiori leader europei del settore. Tra gli interventi anche quello del CEO di Tradelab Yohann Dupasquier oggi alle ore 14.25 su “Controllo della durata di esposizione per utente per massimizzare la memorizzazione del messaggio pubblicitario”. Come i brand possono oggi ottimizzare l’impatto dei loro messaggi pubblicitari? Yohann Dupasquier presenterà attraverso un case study come generare un uplift significativo dell’attrattiva pubblicitaria attraverso un tempo di esposizione cumulato andando oltre gli standard di misurazione della viewability esistenti.

Le notizie che forse ieri ti sei perso

? Adobe sta per comprare la piattaforma di eCommerce Magento per 1,68 miliardi
Il piano di Adobe è quello di combinare l’offerta di Magento con i servizi dell’Experience Cloud, la sua suite di marketing digitale

?Come essere in regola con il GDPR se hai un sito web in WordPress
Nell’ultimo aggiornamento di WordPress ci sono già alcune novità in relazione al GDPR, per essere in regola con commenti, privacy policy e gestione dei dati

? Anche su Gmail potremo menzionare altri contatti come sui social
Una nuova funzione che rende ancora più semplici e automatici alcuni passaggi quando si inviano messaggi di posta con Gmail

? Microsoft vuole applicare il GDPR in ogni parte del mondo
La società di Redmond non vuole limitare l’efficacia del Regolamento alla sola Europa e mette a disposizione degli utenti anche una privacy dashboard