Cambridge Analytica

Mark Zuckerberg va a Bruxelles a spiegare cosa è successo con Cambridge Analytica

Il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani esprime soddisfazione

Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook, incontrerà i membri del Parlamento Europeo già la prossima settimana, per l’ultima tappa di un ampio giro di incontri chiarificatori sull’uso dei dati personali degli iscritti alla piattaforma.

La decisione di Zuckerberg di recarsi a Bruxelles arriva proprio mentre Facebook affronta una serie di critiche su come sono stati raccolti i dati di decine di milioni di utenti senza il loro consenso, e sui tentativi di manipolazione del voto durante le elezioni.

LEGGI ANCHE: Il CEO di Apple dice la sua su Cambridge Analytica e lo scandalo che ha travolto Facebook

La visita di Mark al Parlamento Europeo prevede una sessione a porte chiuse e una tappa a Parigi, dove Mr. Zuck ha in programma un pranzo con il Presidente Francese Emmanuel Macron per discutere una serie di questioni legate alla sicurezza informatica. L’incontro è  il risultato di settimane di intensi negoziati tra l’ufficio del Presidente Tajani e quelli di Facebook.

facebook

Mentre da più parti si sono sollevate domande sul perché gli incontri del CEO di Facebook a Bruxelles saranno privati, Mark ha scelto di presenziare in prima persona, invece di servirsi di rappresentati o avvocati, dopo il successo dell’intervento davanti al Congresso del Governo Americano il mese scorso.

Gli incontri evidenziano quanto, a livello internazionale, sia diffusa la preoccupazione riguardo al trattamento dei dati personali che le persone riversano quotidianamente sulle piattaforme social. Il punto è come sia possibile che Facebook non sia stato in grado di impedire (o non lo abbia fatto) a Cambridge Analytica di appropriarsi e utilizzare i dati di quasi 90 milioni di iscritti.

Il Presidente Tajani incontra Zuckerberg a Bruxelles

“I nostri cittadini meritano una spiegazione completa e dettagliata”, ha detto il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, in una dichiarazione pubblicata su Twitter. “Accolgo con favore la decisione di Mark Zuckerberg di comparire di persona.”

LEGGI ANCHE: Cambridge Analytica, Zuckerberg rompe il silenzio: sono responsabile di quanto è successo

Un portavoce di Facebook ha confermato la visita di Mark e ha dichiarato che la società apprezza molto l’invito al dialogo ed è interessata ad ascoltare le opinioni del Parlamento Europeo, cogliendo l’occasione per mostrare i passi in avanti che si stanno compiendo per proteggere meglio la privacy delle persone.

Il Presidente Tajani ha anche aggiunto: “È un passo nella giusta direzione per riacquistare la fiducia persa”.

 

Secondo voci interne, l’incontro di Bruxelles dovrebbe svolgersi  martedì o mercoledì prossimo e non sarà trasmesso online o in televisione. L’incontro non è coperto però da alcun tipo di segreto: i legislatori presenti potranno parlare tranquillamente dei contenuti del meeting e, a seguito della chiusura dei lavori, verrà rilasciata una trascrizione integrale dell’incontro.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?