Update

Novità anche per Google Drive, che si allinea al nuovo Gmail

Dopo News e Mail, Google aggiorna anche l'interfaccia di Drive per allineare il servizio con i più recenti principi di Material Design

Non solo Gmail e Google News, Google ha aggiornato anche Drive. La riprogettazione riguarda il design del servizio: cambiamenti di colore e posizionamento di icone e pulsanti. Google ha spiegato che ha apportato modifiche visive a Drive per allinearsi con i suoi principi più aggiornati in tema di Material Design, già adottati per il nuovo Gmail. “Abbiamo creato questa nuova interfaccia per creare un’esperienza reattiva ed efficiente per gli utenti di Drive e per sentirci coerenti con altri prodotti G Suite” fanno sapere da Mountain View. Parte delle novità legate al motore di ricerca più usato di tutti erano state già annunciate nel corso di I/O, la conferenza annuale degli sviluppatori .“La tecnologia è una grande opportunità, abbiamo il senso di responsabilità di farla nella maniera giusta” ha detto il CEO Sundar Pichai, nel discorso di apertura dei lavori il 9 maggio. Pichai ha parlato anche dell’importanza dell’Intelligenza Artificiale “al cuore di tutto”.

LEGGI ANCHE: Anche Google News cambia, ecco le novità

google

Nuovo design

Le modifiche includono piccoli aggiustamenti a dove sono disposte le icone: la ruota delle impostazioni e il pulsante del centro assistenza ora sono in linea con la barra di ricerca. Il pulsante “nuovo” è stato aggiornato e i caratteri per le intestazioni sono stati modificati. Lo sfondo di Drive ora è bianco anziché grigio. Sui tempi di rilascio Mountain View fa sapere che la nuova progettazione è disponibile per tutte le edizioni di G Suite e verrà distribuita a tutti nei prossimi giorni.

google

credits google.com

LEGGI ANCHE: Google introduce nuove regole per le pubblicità delle elezioni in USA

Le altre novità di Google

Google Assistant. Tra le novità la possibilità di conversazioni continue anche con richiesta di diverse funzioni, multiple task . Dalla prossima estate l’assistente sarà su Maps e ci sono partnership con società di consegne come Just Eat. Pichai ha lanciato anche il nuovo sistema Google Duplex che consente di fissare appuntamenti tramite Assistant, in grado di simulare una chiamata vocale.

Google Foto. Gli algoritmi di intelligenza artificiale suggeriranno una serie di operazioni per editare le foto (luminosità, rotazioni, condivisioni).

Android P. La beta, disponibile dall’8 maggio, consente di provare le novità del sistema operativo per dispositivi mobili in anteprima, non solo sugli smartphone Pixel. Anche qui l’AI è protagonista. Adaptive Battery, utilizza il machine learning per capire quali sono le applicazioni che usiamo maggiormente riducendo il consumo di batteria. Mentre Dashboard permette di gestire tutte le nostre attività e App action prevede quale azioni verranno fatte dall’utente. Tra le funzioni più utili, il conto delle ore che passiamo sullo smartphone e le sue app.

Google Maps. Anche questo servizio si rinnova in chiave Intelligenza Artificiale. Con For You ci saranno suggerimenti personalizzati, ogni attività commerciale avrà un grado di affinità ai propri gusti e si potranno creare liste di luoghi da condividere rapidamente. E viene usata la tecnologia VPS, Visual Position System. Sul servizio sono state richieste 3 miliardi di direzioni.

Waymo. Google è stata una delle pioniere delle auto a guida autonoma, progetto poi confluito nella costola Waymo. A Phoenix inizierà un fase di test che consentirà di utilizzare un auto con autopilota chiamandola tramite un’app. E anche in questo campo viene usato il machine learning per riconoscere meglio i pedoni e prevedere i comportamenti di altre auto, ma per riconoscere le strade con la neve, opzione solitamente più difficile.