Nuove professioni

Chi è, cosa fa e perché è così importante l’UX Writer

Tra microcopy e tone of voice, scopriamo il ruolo fondamentale dell'UX writing nell'esperienza utente

Silvia Di Gennaro

Marketing & Communication Assistant

C’erano una volta un sognatore e una sognatrice, che di professione volevano fare gli scrittori. I loro genitori avevano provato mille volte a dissuaderli da quella strada senza prospettive lavorative, ma loro no, imperterriti continuavano a scrivere e frequentare con passione le lezioni di Lettere e Filosofia. I giovani si laurearono e in effetti scoprirono che la realtà non sarebbe stata poi così tenera con la loro penna, finché a rassicurarli di aver fatto la scelta giusta si presentò nientemeno che un UX Writer.

ux writer

Chi è l’UX Writer

Nome d’arte UX Writer: Google lo definisce un “sostenitore” del design, che aiuta a dare forma all’esperienza utente, con un appropriato tono di voce e a guidare la narrazione del prodotto fino a condurre l’utente a completare un’azione.

Il ruolo dell’UX Writer può avere un grande impatto fin dall’inizio di un processo di design, persino prima della creazione dei wireframe di un sito. Come suggerisce Fabricio Teixeira, fondatore di UX Collective, partire dal contenuto testuale aiuterà senza dubbio a rendere fluido quello di design, rendendo le interfacce più usabili.

LEGGI ANCHE: Glossario della User Experience, dalla A alla UX

L’UX Writer, senza scendere in banali generalizzazioni:

  • si occupa di microcopy guidando in forma narrativa l’utente verso gli obiettivi (per esempio la compilazione di un form o la conclusione di una transazione);
  • non è un marketer e nemmeno un sales, quindi non parla il “marketese”;
  • rafforza con un ventaglio di parole (brand dictionary) il tone of voice del brand;
  • prende in considerazione i pensieri dell’utente e le emozioni.

Letti così, questi compiti sembrano solo un mare di tecnicismi, ma un esempio e qualche spiegazione in più ti chiariranno le idee.

Un esempio pratico

Ciao! Grazie di essere tornato su, l'argomento ti sta davvero appassionando!

Tumblr, la famosa piattaforma di microblogging, nella pagina di accesso e registrazione si rivolge con il microcopy a un target relativamente giovane con un tono di voce confidenziale e ironico, in linea con lo stile della piattaforma e il design.
La domanda “Dovrai compilare un po’ di cose lo sai?” avvisa l’utente delle informazioni che saranno richieste, così come il secondo form, che appare in fondo alla pagina dopo aver scrollato nella spiegazione di cosa è la piattaforma e quali sono le funzionalità, rimarca il tono di voce ironico “Okay non è difficile da spiegare. Ti abbiamo mentito…”, rassicurando l’utente di semplicità di utilizzo e leggerezza.
LEGGI ANCHE: Mai più testi piatti: come scegliere il tono di voce nella comunicazione aziendale
Ti starai chiedendo ora, in sostanza cosa è questo microcopy?
Il microcopy corrisponde a tutte quelle parole e frasi che aumentano l’esperienza, aggiungono personalità e hanno l’abilità di ridurre “l’attrito” (es. in una richiesta di dati) e portare l’utente all’azione. Il microcopy è praticamente ovunque online (ma anche offline) in siti web, app, software, community ecc. Si può manifestare in diverse forme tra cui:
  • Pagina di errore 404;
  • campi form;
  • messaggi di benvenuto;
  • messaggi di errore;
  • Alt Tag.

esempio 404 da imdb...direi esilerante

Skill e Responsabilità di un UX Writer

Scorrendo interviste, annunci di lavoro e blog, ci accorgiamo subito che la maggior parte degli UX Writer ha un passato con studi umanistici in Comunicazione, Giornalismo, Lettere ed esperienze nei media.

Negli annunci di lavoro troviamo infatti le seguenti caratteristiche richieste:

  • Studi umanistici, legati alla scrittura (Comunicazione, Editoria, Giornalismo, Lettere, ecc.);
  • Abilità provata nella scrittura. Le aziende cercano scrittori che sappiano spiegare la scelta delle parole usate. Un UX Writer prende in considerazione i suoi utenti e sceglie le parole in base a loro.
  • Flessibilità e iniziativa. Il ruolo dell’UX Writer è relativamente nuovo e non così definito. Sarà un must avere multi-conoscenze soprattutto sulla user experience, le interfacce utente, il design, l’architettura dell’informazione ed essere in grado di muoversi in modo pro-attivo e flessibile in un ambiente veloce e in continuo cambiamento. Potresti occuparti per esempio del wireframe stesso, così come pianificare il piano editoriale.

ux writer

E per quanto riguarda le responsabilità?

  • Ricerca. Come membro del team UX, condurrà o collaborerà a ricerche sull’utente;
  • scrittura. Non è una sorpresa, ma come sopra specificato sarà una scrittura in prospettiva utente e ovviamente coerente al tono di voce del brand;
  • collaborazione. L’UX Writer proprio per il ruolo profondamente interno al prodotto e servizio è una figura che dovrà collaborare con diversi team, come UX Designer, Sviluppatori, Web Designer, Responsabili marketing ecc.

Prospettive lavorative e consigli per iniziare

La figura dell’UX Writer è relativamente nuova. Nata negli Stati Uniti almeno un paio di anni fa, è attualmente molto richiesta soprattutto dai grandi colossi del calibro di Google, Apple, Microsoft e Oracle. Anche in Europa scorrendo tra gli annunci è emergente e a quanto pare non si trovano tanti professionisti di questo tipo in giro.

ux writer

Ora ti sarai chiesto, “Ok, il lavoro c’è ma io da dove inizio?”

  • Inizia con il formarti sul web osservando i messaggi di errori o bottoni, form ecc. dei colossi Google, Apple,Dropbox, che da tempo prestano attenzione al microcopy, e sui libri, sui blog di settore come Medium e Prototypr, siti informativi e c’è anche qualche corso online;
  • creati un portfolio per iniziare, anche se non hai mai fatto questo lavoro. La UX Writer Reut Malovani, in questo post, ti spiegherà come farlo, dalle collaborazioni con UX Designer a progetti, alle proposte con prima e dopo il tuo microcopy;
  • se sei un freelance dedica una sezione sul tuo sito web al microcopy e sperimentalo sul tuo sito web stesso;
  • se sei un marketer chiuso sulla tua scrivania, alzati e immischiati con la parte di sviluppo. Capirai in quel momento quanto sia fondamentale il tuo contributo;
  • vai a caccia di annunci su web, ma non solo. Proponi ai tuoi clienti di cambiare il microcopy , dimostrando come aumenti l’esperienza utente e le conversioni. Inoltre spargi la voce tra i tuoi amici e contatti facendo networking. Il passaparola rimane la forma pubblicitaria più potente in assoluto.
VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?