App of the Week

Con Grasshopper di Google codificare in Javascript è davvero un gioco da ragazzi

Tanti piccoli quiz per imparare le nozioni più complicate del linguaggio di programmazione Javascript

Conosciamo tutti il successo e la diffusione di quelle app che ci permettono di imparare facilmente nuove nozioni direttamente dal nostro smartphone: dalle varie applicazioni per studiare una nuova lingua, come Duolingo e Babbel, a quelle per imparare a cucinare, a fotografare, a riconoscere le piante o le stelle.

LEGGI ANCHE: Cos’è e come funziona Facebook Local, la nuova app per gli eventi

L’incubatore interno di Google,  Area 120 ha però sviluppato un’applicazione che ad oggi ancora mancava negli app store: Grasshopper, l’app che ti insegna come codificare in JavaScript attraverso una serie di divertenti minigiochi. L’obiettivo, secondo i programmatori che hanno lavorato sull’app, è quello di rendere la codifica divertente e accessibile, perché, ammettiamolo, conoscere le basi della programmazione è una competenza che ormai è necessaria in molti ambiti professionali.

grasshopper-app-google

Puoi pensare a Grasshopper come a un’app che ti insegna come programmare in Javascript in modo simile a quelle applicazioni che ad esempio ti insegnano come imparare una lingua straniera. Dopo aver effettuato l’accesso con il tuo account Google, l’app ti insegna i principi di base della programmazione attraverso una serie di divertenti miniquiz.

Imparare a codificare giocando

grasshopepr-google-app-2

L’app funziona con enigmi e quiz veloci così da spingere l’utente a fare comodamente un paio di lezioni ogni giorno nel tempo libero. Più si va avanti nei quiz e più questi diventano complicati. L’app ti chiederà anche se desideri impostare un programma di allenamento e ricevere promemoria, ogni giorno o un paio di volte a settimana, in modo da non perdere le competenze apprese di recente.

Grasshopper inizia con ciò che definisce “I Fondamentali”: funzioni, variabili e stringhe, ovvero quelle nozioni che possono già sembrarci non proprio comprensibili ma che l’applicazione spiega in modo molto semplice e immediato. Ogni volta che viene introdotto un nuovo concetto, l’app propone un quiz per far pratica. I corsi successivi presentano invece le animazioni e le funzioni più complesse utilizzando la libreria D3.

Prendendo spunto da tutte quelle app che prevedono anche un sistema di ricompensa, c’è anche una sezione dedicata agli obiettivi da raggiungere. Qui puoi vedere quanti concetti hai sbloccato, il numero di chiavi JavaScript che hai utilizzato e in generale il tuo livello di competenza.

Il team di Grasshopper sta lavorando all’aggiunta di nuove lezioni all’applicazione, sebbene attualmente non siano previsti aggiornamenti per implementare anche altri tipi di linguaggi di programmazione oltre al JavaScript. Come nota il sito dell’app, JavaScript è utilizzato da oltre il 70% degli sviluppatori professionisti e “Grasshopper utilizza JavaScript per insegnare concetti di programmazione fondamentali che sono universali a quasi tutti i linguaggi di programmazione”.

Grasshopper è scaricabile gratuitamente dal Play Store di Google e dall’App Store di Apple.