Insider

Google sfida Facebook e Apple sulle app di messaggistica e riparte dall’RCS (il ‘nuovo’ Chat)

Big G annuncia lo stop agli investimenti sull'app di messaggistica per potenziare il suo protocollo Rich Communication Services su Android Messages

Il Rich Communication Services, o RCS, è uno standard di messaggistica con funzionalità avanzate che ha il potenziale per collegare insieme SMS e altre app di chat. Non è nuovo, Google lo sta spingendo da un po’ di tempo, ma ora Mountain View vuole fare di più: lo hanno persino rinominato “Chat”: non sarà una nuova applicazione ma un insieme di servizi, che potenzieranno Android Messages. E’ questo il tassello di un progetto, come riporta The Verge, che parte da qui: mettere in stand-by l’app di messaggistica Allo, che, nata 2 anni fa, non ha ottenuto l’accoglienza che Google sperava.  Compatibile con i sistemi operativi Mobile Android e iOS, è stata presentata nell’edizione 2016 di Google I/O come rivale di iMessage, Facebook Messenger e WhatsApp. Google ha persino integrato il suo assistente personale , Assistente Google, per fornire risposte agli utenti in modalità conversazione. Ma non ha funzionato.

credits play.google.com

Stop agli investimenti

Secondo The Verge, il nuovo capo del gruppo di comunicazione di Google, Anil Sabharwal, ha preso la decisione di “fermare gi investimenti su Allo” per concentrarsi appunto su Rich Communication Services. Il che, nelle parole di Google, può essere tradotto come un modo educato per dire che Allo verrà incorporato in altri prodotti e quindi chiuso.

Che fa RCS

Anche se le applicazioni di messaggistica si sono moltiplicate negli ultimi anni, l’SMS non appartiene al passato. Sì, il suo uso è diminuito, ma è ancora molto usato. Con telefoni più potenti, connessioni Internet permanenti e piani illimitati, gli utenti si aspettano però più funzioni, che l’SMS non fornisce. Per Google la soluzione potrebbe essere l’implementazione di Messaggi Android con Chat.