Le immagini persistono nella nostra mente per molto più tempo rispetto ai testi. Sui social media come nei libri, le immagini possiedono una capacità maggiore di influenzare il pubblico. Naturalmente, come per ogni forma di comunicazione, anche nella cultura visiva è necessario tenere conto di innovazioni e nuovi formati. L’integrazione delle tecnologie nel modo in cui comunichiamo, ad esempio, è una delle tendenze di quest’anno.

Attraverso i dati degli algoritmi di ricerca di Depositphotos, in collaborazione con i migliori designer e fotografi del settore, abbiamo scoperto anche quest’anno dove ci condurranno i trend visuali del 2018.

1. La fotografia di impatto

Secondo una recente ricerca di Statista, il numero di utenti che utilizzano smartphone raggiungerà i 2,7 miliardi entro il 2019. L’accessibilità a questa tecnologia e alle fotocamere che includono ispirerà le persone a documentare non solo la loro vita quotidiana, ma anche i grandi eventi di cronaca.

La fotografia d’impatto si occuperà di lasciare traccia della verità del quotidiano: sono immagini che risuonano nell’immaginario collettivo, dando voce agli eventi che segneranno anche gli anni a venire. In questo processo di documentazione, anche il cosiddetto “giornalismo amatoriale” sta iniziando a sviluppare una consapevolezza sociale in tutto il mondo, combattendo le fake news.

Un esempio degno di nota è la fotografia vincitrice dei recenti iPhone Photography Awards. Sebastiano Tomada ha catturato un’immagine di bambini che si trovavano presso i pozzi di petrolio in fiamme, incendiati dai militanti dell’ISIS in Iraq. Un uomo che non ha usato altro che il suo smartphone per produrre un’immagine che ha toccato la coscienza di molti, aumentando la consapevolezza della realtà del mondo in cui viviamo.

48061_Sebastiano-Tomada

2. Perfetti sconosciuti

Il fatto di avere sempre uno smartphone con una fotocamera di alta qualità a portata di mano ha cambiato anche il nostro approccio alla fotografia di strada. Storie di fotografi che trovano i loro modelli in mezzo alla folla circolano sempre più spesso sul web. Stiamo assistendo infatti a un nuovo approccio alla selezione dei soggetti e persone ordinarie diventano sempre più spesso protagonisti convincenti e al tempo stesso facilmente riconoscibili.

Gap, Eileen Fisher e Modcloth hanno recentemente iniziato a utilizzare persone comuni per promuovere i loro brand. Dimostrazione di un desiderio di personalizzazione e di autenticità che sempre più spesso vede in perfetti sconosciuti un esempio di quegli ideali in cui ci riconosciamo.

3. Espressione artistica attraverso i viaggi

Le persone rimangono i soggetti più popolari nella stock photography. Tuttavia, la maggior parte delle aziende cerca oggi foto di persone in contesti naturali, piuttosto che immagini scattate nello spazio chiuso di uno studio fotografico.
Sempre più persone, inoltre, danno priorità ai viaggi e questo ha portato a un modo di vivere completamente nuovo, la cosiddetta van life, che si realizza quando le persone fuggono dalle loro case per tornare alle loro radici, cercando l’armonia con la natura. Questa sta diventando anche una delle tendenze più popolari dei social media, con oltre 2 milioni di citazioni su Instagram.

Esplorando luoghi remoti, le persone documentano i loro viaggi e promuovono un nuovo stile di vita attraverso la fotografia. Invece di sognare viaggi e vivere brevi avventure in vacanza, le persone fanno ruotare le loro vite attorno ai viaggi, diventando gli eroi della loro narrazione visiva.

Credits: Depositphotos #168692

Credits: Depositphotos #168691836 – copyright derepente

4. La Deadpan Photography

La cosiddetta fotografia impassibile, popolare negli anni ’50, ha visto un grande ritorno ai giorni nostri e grazie alla sua capacità di esprimere la verità attraverso la fotografia. Questo stile di fotografia sta chiaramente influenzando gli utenti di tutto il mondo ed è diventato un modo semplice per illustrare qualcosa così com’è, come si mostra proprio di fronte a noi. La fotografia Deadpan è una forma d’arte fredda e distaccata, che tende a utilizzare molto più spesso foto non filtrate e grezze rispetto alle patinate e perfette immagini ottenuti con l’artificio di questi strumenti, spesso messi a disposizione anche dai social.

Oggi, però, invece di applicare filtri per rendere omaggio a prodotti e momenti, le persone condividono anche sui social media immagini degli oggetti così come sono. Si tratta di foto più oneste, in grado di stabilire un rapporto di fiducia con gli altri utenti.

Tra i brand, ad esempio, Domino’s Pizza ha implementato con successo questa strategia e ha iniziato a pubblicare questo tipo di foto dei propri prodotti su Instagram.

35487711316_702a71be

5. Il video come strumento di comunicazione

Sebbene le Instagram Stories siano state lanciate più di un anno fa, sembra che questa sia diventata oggi una forma distinta di comunicazione che ha plasmato il modo in cui catturiamo e condividiamo momenti della nostra vita. Questo è diventato anche uno degli strumenti più potenti che i marchi utilizzano per promuovere i propri prodotti.

Le persone preferiscono sentirsi coinvolte “nel momento” e guardare video in live streaming, piuttosto che contenuti registrati in studio. Le sessioni di Q&A, le dirette per gli eventi, la capacità di mostrare come funziona l’azienda dall’interno, tutto tende ad avvicinare le aziende alle persone. Questo naturalmente sta anche influenzando i video commerciali e lo stile di ripresa delle immagini di repertorio.

6. Il movimento come nuova norma per la grafica

La GIF ha compiuto 30 anni ma sembra essere popolare come non mai. Ci sono molte ragioni per cui amiamo ancora le immagini in movimento: sono divertenti e in qualche modo ipnotizzanti. Nel 2018, vedremo molti esperimenti realizzati con foto e video. La grafica in movimento aggiunge un’altra dimensione alle immagini altrimenti statiche e combina le tendenze video correnti con le foto.

Molti marchi famosi scelgono le GIF quando si tratta di content curation. Starbucks, Pepsi e Skittles sono solo alcuni esempi. Sempre di più, inoltre, sono i servizi – come Crello o Powtoon – che rendono la grafica animata disponibile e accessibile anche per chi non è un designer.

giphy

7. L’uso della realtà aumentata

La realtà aumentata non è più una teoria sconosciuta. Possiamo facilmente trasformare il mondo che ci circonda anche con l’aiuto dei nostri smartphone, come dimostrano i filtri di Instagram o di Snapchat. Possiamo modificare le foto, o aggiungere maschere alle immagini mentre stiamo riprendendo o persino aggiungere oggetti in AR alla nostra casa per vedere se si adattano all’ambiente, semplicemente utilizzando la fotocamera del telefono. Si può ormai tranquillamente dire che il futuro è qui e che i brand devono integrare questi formati di tendenza nei loro progetti.

Tenere traccia delle tecnologie nuove ed emergenti è un must nel mondo di oggi. In che modo questi diversi concetti influenzano le nostre vite determina quale sarà la next big thing che ci sorprenderà. Le implicazioni di realtà virtuale, realtà aumentata e intelligenza artificiale oggi coinvolgono moltissimi settori, per questo possiamo aspettarci che queste tecnologie diventino sempre più mainstream anche nelle immagini.

Credits: Depositphotos #126089794

Credits: Depositphotos #126089794 – copyright Melpomene

8. I Collage creativi

La crescente popolarità dei collage creativi è emersa nel settore della grafica come forma dei nuovi modi di auto-espressione attraverso il design, con l’opportunità di emergere e di comunicare messaggi al pubblico in un modo più insolito. Ritagliare le immagini, combinarle in modi inaspettati e giocare con diversi mezzi ed effetti introduce qualcosa di inaspettato al contenuto visivo. I collage creativi aggiungono un tocco di personalità e interesse visivo a materiali online e stampati, perché anche le immagini oggi necessitano di qualcosa in più per essere accattivanti e memorabili.

Il collage creativo è una forma d’arte in cui l’imperfezione incontra la bellezza e la creatività.

Credits: Depositphotos #184245606

Credits: Depositphotos #184245606 – copyright IgorVetushko

9. Coraggiosi effetti di colore

Per far sì che le persone apprezzino e vogliano condividere i contenuti, devono prima notarli nel loro feed inondato di immagini, testi e video. Le scelte di colori audaci sono una sorta di dichiarazione forte, così come lo sono i colori tenui e pastello che traducono un’estetica di tendenza.

In questo anno ci aspettiamo quindi di vedere i due estremi opposti: da un lato colori audaci e brillanti, dall’altro quelli soft e pastello.

Sperimentare effetti insoliti e trovare nuovi modi per modificare le foto è un altro trend che vedremo molto in uso. Queste immagini, infatti, catturano l’attenzione e danno più spazio alla creatività: glitch e scatti a doppia esposizione aggiungeranno sempre più spesso un tocco artistico alle immagini.

Credits: Depositphotos #153658188

Credits: Depositphotos #153658188 – copyright Pinkyone

10. La ricerca dell’autenticità

La sfida agli stereotipi è diventata rilevante in molti settori e la comunicazione visiva non fa eccezione. Non è più l’immagine perfetta a interessarci, ma l’autenticità dei soggetti. La Francia, ad esempio, è arrivata al punto di vietare alle aziende di migliorare drasticamente i modelli nelle pubblicità tramite l’editing delle immagini. Le persone oggi vogliono essere viste e accettate così come sono.

C’è anche una crescente popolarità delle immagini che mettono in risalto la diversità culturale, che non è più una barriera ma piuttosto un’opportunità per dimostrare che viviamo in un mondo unito. E anche se gli stereotipi sono persistenti, ci stiamo abituando sempre di più anche a nuove immagini di ruoli intercambiabili per uomini e donne.

Credits: Depositphotos #40641685

Credits: Depositphotos #40641685 – copyright olly18

I trend visual del 2018, riassunti

Nel 2018 diamo priorità alla bellezza non convenzionale, alle foto non filtrate, partecipando alla documentazione di eventi e tecnologie importanti e iniziando ad adattare nuovi formati con cui lavorare. Questo è l’anno dell’estetica estremizzata nei colori e di un approccio più personalizzato alla creazione e all’utilizzo di elementi visivi che ispirino, motivino e riflettano i cambiamenti che sono già in atto nel mondo.

POWERED BY

Condividi questo articolo


Segui Daria D'Acquisto su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it