Consigli

Quanto pubblicare su Instagram per coinvolgere (e non annoiare)

La frequenza di pubblicazione diventa un parametro fondamentale da tenere in considerazione nelle proprie strategie di marketing su Instagram

La reach organica dei nostri post su Instagram è in continuo declino: per questo motivo, oggi più che mai, è importante tener conto degli orari migliori in cui postare – in cui si registra la maggiore affluenza e quindi il picco di traffico che riusciremmo a raggiungere con i nostri contenuti – e diventa altrettanto fondamentale sapere quanto spesso dovremmo pubblicare nuovi contenuti.

Qualcuno sostiene che la regola corretta da seguire a livello di posting frequency sia due volte al giorno, altri consigliano di pubblicare ogni 2 giorni. Prima di arrivare a questo, però, è importante capire la misura in cui la frequenza di pubblicazione incide sull’engagement dei nostri canali e in che modo risentirà dei prossimi cambiamenti dell’algoritmo di Instagram.

Quanto spesso dovremmo postare su Instagram?

instagram

L’algoritmo di Instagram continua ad essere l’hot topic per eccellenza di quest’anno: probabilmente, vi sarete accorti che nel vostro feed compaiono, di tanto in tanto, contenuti pubblicati un paio di giorni prima e, allo stesso modo, le foto che postate ricevono qualche timido like anche a distanza di qualche giorno dal momento della pubblicazione.

Fino a poco tempo fa, il ciclo vitale di un contenuto su Instagram equivaleva a circa 72 minuti, entro i quali avrebbe ottenuto almeno il 50% dell’engagement totale che sarebbe poi riuscito a raggiungere. Ora, invece, essendo aumentata la durata dei nostri contenuti, che appaiono nel feed dei nostri follower anche giorni dopo la pubblicazione, dobbiamo fare i conti con un declino del boost iniziale di visibilità. Tutto questo come si traduce in termini di strategia di pubblicazione su Instagram?

Postare più spesso aumenta il tasso di engagement?

Sempre più persone (e brand) stanno aumentando notevolmente la frequenza di posting dei loro contenuti: da una media di 6 volte al giorno al posting di più di 30 nuovi contenuti ogni giorno!

Un caso esemplare è Fashion Nova: un brand fashion che schedula la pubblicazione di un nuovo contenuto ogni mezz’ora, ottenendo anche dei discreti risultati, nonostante il post bombing nei confronti dei suoi follower. Il team social del brand ha come unico obiettivo quello di massimizzare la propria audience, cercando di colpire tutte le persone online nei differenti orari della giornata. In questo modo, il brand si assicura di mostrare almeno qualcuno dei propri post ai follower, ogni giorno.

instagram

Tuttavia, questa strategia non è adatta a tutti i tipi di brand: Fashion Nova ha un animo dinamico, uno stile in continua trasformazione e ha coltivato nel tempo un audience particolare che segue con interesse i continui aggiornamenti del profilo del brand.

Il segreto è la consistenza

Ad ogni brand la sua strategia: non esiste una regola trasversale valida per tutti, poiché questa va costruita sulla base della natura del brand, dei suoi obiettivi di marca, dello studio del suo target – ma non solo. Una strategia di frequenza va settata anche sulla base del tempo che siamo disposti e in grado di dedicare al nostro Instagram marketing: Neil Patel, esperto di social media, ha spiegato che il passaggio dal posting quotidiano al pubblicare un nuovo contenuto solo poche volte alla settimana, si traduce nella perdita di follower e in un calo dell’engagement.

È cruciale mantenere il ritmo: pertanto, la frequenza di pubblicazione migliore per Instagram è quella che siamo certi di riuscire a garantire costantemente nel tempo.

instagram

Ovviamente, anche in questo caso, ci sono momenti che fanno eccezione: durante le occasioni o gli eventi speciali (es. la Fashion Week) è normale – e anche strategico – aumentare la frequenza e il numero di contenuti da postare.

Inoltre, è sempre importante ricordarsi che non c’è nulla di più sbagliato del basare la propria strategia sulla quantità a discapito della qualità: sembra una banalità, ma spesso si rischia di cadere nel loop del postare per il semplice gusto di farlo e non c’è niente di più deleterio per il proprio canale.

In media i brand postano 1,5 volta al giorno: questo rimane, comunque, un buon rate di frequenza per la maggior parte dei brand, a maggior ragione perché si tratta di un effort quotidiano che è realisticamente possibile mantenere costante nel tempo.