Enjoy

Adesso Enjoy fa noleggiare anche i furgoni

Il nuovo progetto, realizzato in partnership con Fiat, è già attivo a Milano, Roma e Torino

Company News

Gli aggiornamenti (direttamente) dalle aziende

    Dopo l’annuncio dato in anteprima a novembre, oggi Enjoy, il vehicle sharing di Eni, è pronta a partire con il nuovo servizio sperimentale dedicato al trasporto condiviso di “cose”, in partnership commerciale con Fiat, che vedrà circolare i rossi Doblò Cargo inizialmente nelle città di Milano, Roma e Torino. Dopo le inconfondibili 500 rosse, Enjoy vuole ampliare l’offerta e rivoluzionare la mobilità anche con il trasporto in condivisione di mobili, oggetti ingombranti, elettrodomestici o materiali da lavoro. Si tratta del primo caso al mondo di questo tipo di servizio a non avere vincoli di punti di prelievo e riconsegna del mezzo, all’interno dell’area di copertura.

    Enjoy

    Una flotta da 50 mezzi

    La flotta di Enjoy Cargo è composta da cinquanta veicoli, quaranta a benzina euro 6 e dieci con doppia alimentazione a benzina e metano (cosiddetti bi-fuel, riconoscibili dalla scritta “Natural Energy” sul portellone posteriore). A Milano i mezzi saranno quindici del primo tipo e cinque del secondo; lo stesso varrà per Roma. A Torino invece saranno dieci, alimentati solo a benzina. I veicoli sono dotati di pneumatici all season, sospensioni rinforzate e impianto frenante potenziato; il loro spazio di carico arriva fino a 3,4 mc (quanto, ad esempio, un divano due posti più una lavatrice), il vano è lungo 1,820 m, largo 1,714 m e alto 1,305 m.

    Quanto costa

    Per semplificare l’uso dei mezzi, per Enjoy Cargo sarà introdotta la nuova tariffa fissa di 25 euro, con pre-addebito, per le prime due ore di utilizzo, oltre le quali scatterà il costo al minuto di 0,25€/cent come per le auto. Anche i primi 50 km saranno gratuiti: una volta superati, si aggiungerà la tariffa di 0,25€/cent al kilometro. Per chi vorrà utilizzare il mezzo tutto il giorno, il costo sarà di 80 euro. I Fiat Doblò Cargo potranno essere prenotati con 90 minuti in anticipo: i primi 30 gratuiti, dal 31esimo il costo sarà di 0,25 €/cent al minuto. I mezzi potranno circolare ovunque, ma dovranno essere rilasciati all’interno dell’area di copertura, una volta terminato il noleggio. Per i 10 veicoli bi-fuel sarà vietato parcheggiare e sostare nelle strutture sotterranee.

    Tramite app

    Come per le auto, la gestione di tutto il servizio avverrà tramite app, dalla prenotazione all’apertura del veicolo e fino al termine del noleggio. Anche per i cinquanta Enjoy Cargo il cliente potrà effettuare il rifornimento (per i mezzi bi-fuel sarà possibile rifornire solo la benzina): quando il livello del carburante scende sotto il 30%, i clienti potranno usare l’app per fare il pieno presso le Eni Station abilitate, ricevendo un voucher da 5€ che riduce di fatto il costo del noleggio.

    Il bordo blu dei bi-fuel

    Sull’app, i mezzi saranno riconoscibili tramite un Doblò stilizzato su campo rosso, per distinguerli dai dieci Enjoy Cargo bi-fuel che avranno un bordo blu. Gli utenti già iscritti al car-sharing, possono utilizzare da subito il nuovo servizio, senza necessità di nuova abilitazione. I cargo possono essere guidati sia con patente italiana che estera (per i Paesi inclusi nel servizio): basta avere conseguito la patente da almeno un anno.

    Il parcheggio

    Per quanto riguarda area di copertura e parcheggi, Enjoy Cargo seguirà le regole delle auto e in tutte le città i veicoli potranno essere rilasciati al termine dell’utilizzo (ma anche in sosta) in qualsiasi parcheggio consentito all’interno dell’area coperta dal servizio. Inoltre, a Milano i Doblò avranno libero accesso all’Area C e i parcheggi saranno consenti sulle strisce gialle per i residenti e sulle strisce blu gratuitamente. A Roma, i veicoli potranno circolare in zona ZTL, con esclusione del Tridente e potranno essere rilasciati gratuitamente sulle strisce blu. A Torino i mezzi avranno libero accesso e transito nelle ZTL Centrale e Romana (mentre non sarà possibile nelle ZTL trasporto pubblico, ZTL Valentino e ZTL pedonali) e potranno sostare gratuitamente negli spazi delimitati da strisce blu e nei 144 stalli prima riservati al car sharing comunale. Nelle tre città, inoltre, sono disponibili i parcheggi riservati presso le Eni Station e gli Enjoy Parking a pagamento; a Roma presso gli aeroporti di Fiumicino, Ciampino e stazione Termini, a Milano presso l’aeroporto di Linate.

    I numeri del car sharing

    A partire da dicembre 2013, le 2.400 Fiat 500 rosse Enjoy, con ad oggi oltre 14,5 milioni di noleggi, hanno avuto un impatto significativo nel mondo della sharing economy. Con Enjoy Cargo, gli oltre 700 mila clienti già iscritti al car-sharing, avranno a disposizione un nuovo ed innovativo servizio che guarda non solo alla mobilità condivisa, ma anche alla sostenibilità ambientale. Per chiedere assistenza, gli utenti avranno a disposizione un numero verde dedicato, in funzione h24, 800.900.505. Per scoprire le novità del servizio, nonché condividere immagini, suggerimenti ed esperienze in tempo reale, si possono utilizzare i profili social Facebook e Twitter di Enjoy. Ci vediamo a bordo, Enjoy!