Social

Come utilizzare al meglio Snapchat per il tuo business

Non solo selfie e video tra amici: le potenzialità di Snapchat sono più grandi di quanto ci si aspetta, soprattutto per le aziende

Chiara Morini

Contributor

    Snapchat non è affatto morto e, nonostante il duro colpo mediatico (ed economico) subìto qualche giorno fa a causa di un tweet di Kylie Jenner, risulta essere ancora il social network più utilizzato dal 71% della Generazione Z (o post-Millennial).

    Quindi se hai un business e una grossa fetta del tuo pubblico ha un’età compresa tra i 16 e 20 anni (o qualcosa in più) potrebbero tornarti utili alcuni pratici consigli per sfruttare al meglio tutte le potenzialità di Snapchat.

    Le potenzialità di Snapchat per il tuo business: alcuni numeri

    Iniziamo col precisare che del 71% di giovani che utilizzano attivamente Snapchat ben il 51% apre l’app mediamente 11 volte al giorno e che, alla fine del 2017, il social media ha registrato la cifra sbalorditiva di 187 milioni di user nel mondo.

    Parliamo di numeri in costante crescita (+18% di user ogni giorno nel 2017) e almeno un miliardo in più di foto condivise tra terzo trimestre del 2016 e quello del 2017.

    statistic_id257128_number-of-daily-snaps-created-by-snapchat-users-worldwide-2017

    Foto: Statista.com

     

    Sono numeri che raccontano una storia ambientata dove l’età media è prevedibilmente bassa ma, se utilizzato bene, Snapchat è un ottimo canale marketing soprattutto se nel target del tuo business rientra una fascia di personas tra i 12 e i 34 anni.

    LEGGI ANCHE: Quanti anni hanno gli utenti di Snapchat?

    Infatti, nonostante la sua massiccia popolarità tra gli adolescenti, pare che Sanpchat stia iniziando a insinuarsi anche nei mercati dedicati a generazioni più adulte. Buone notizie dunque: chi non parla a un pubblico di soli giovani ha un canale in più da sfruttare. Ma come?

    Posta bene, posta (non troppo) spesso

    Regola di base valida per ogni social network: una volta creato un account e una community, mai lasciare quest’ultima a digiuno di post: la parola d’ordine è postare. Oltretutto non dimenticare che i contenuti pubblicati con Snapchat scompaiono dopo 24 ore, perciò pubblicare contenuti spesso è un modo dimostrare alla community che il tuo profilo è attivo.

    snapchat-business

    Chiaramente, pubblica senza esagerare. Pubblicare 20 snap al giorno può portare i tuoi follower a skippare i post. Secondo le statistiche di Snaplytics, infatti, l’engagement può crollare del 36% già dopo il quarto snap per una storia. I tempi e i numeri giusti? Tre post al giorno ogni 4 o 5 ore.

    Crea filtri e lenti ad hoc

    Senza filtri e lenti le storie di Snapchat non avrebbero motivo di esistere probabilmente, perciò utilizzali sempre. Non limitarti però a quelli standard, bensì creane di tuoi. Snapchat offre infatti un servizio dedicato ai brand che vogliono customizzare i propri filtri, lenti o Bitmoji.

    Crea_tu_stesso_i_Filtri_e_le_Lenti_Snapchat__•_Snapchat

    Un ottimo esempio di effetto personalizzato è quello del marchio Gatorade, che ha creato una lente ad hoc in grado di gettarti addosso un intero fusto pieno di bibita energetica (come da tradizione per i coach che portano la propria squadra alla vittoria durante il Super Bowl).

    Occhio ai numeri registrati grazie a questa semplice lente in realtà aumentata:

    • Più di 165 milioni di visualizzazioni;
    • 60 milioni di swipes;
    • 8 milioni di utilizzi nei video degli utenti;
    • 29,91 secondi per utilizzo.

    Racconta una storia

    Ci sono molti modi per interagire con il tuo pubblico e farli giocare con degli effetti speciali è solo uno di questi. Anche il buon vecchio storytelling ha sempre il suo fascino: raccontare una storia è da sempre un modo accattivante per generare interesse e attenzione da parte del pubblico.

    Come ha fatto Hulu per il teen-drama firmato Marvel, Runaways, vincitore agli Shorty Awards per la categoria Best Snapchat Story. Ai giovani protagonisti della serie venne infatti chiesto di raccontare in uno snap cosa farebbero se scoprissero che i loro (veri) genitori stanno dalla parte dei cattivi: un argomento che ha creato forte empatia con il giovane pubblico target della serie TV, e che è stato in grado di generare un altissimo tasso di engagement (+196% di impressions rispetto a quelle stimate).

    Promuovi sconti, coupon, nuovi prodotti ed eventi

    Sei su Snapchat con il tuo brand per promuoverlo e ottenere nuovi clienti e quindi acquisti, pensa alla possibilità di creare delle promozioni. Sconti, codici promo, coupon: chi potrebbe mai resistere al fascino delle offerte? E allora scatena la tua fantasia e crea il tuo personalissimo coupon.

    snapchat-business-2

    Esattamente come per gli altri social network, o meglio ancora, per Instagram, la pubblicazione periodica di promo code o coupon sconto ravviverà l’interesse dei follower per il tuo brand.

    Non solo sconti ma anche il lancio di un nuovo prodotto rappresenta un ottimo mezzo per attirare l’attenzione, specialmente quella dei follower più fedeli. Puoi scegliere ad esempio di creare hype in prossimità del giorno del lancio così da tenere tutti col fiato sospeso fino al fatidico momento.

    promote-snapchat

    Posta anche contenuti rilevanti

    Sì alle frivolezze, ma non sempre. Spesso anche gli snapchatter vogliono vedere contenuti validi e rilevanti. Come quello proposto da Dove che già nel 2014 propose una storia basata sull’autostima, puntando alle insicurezze che affliggono quotidianamente donne e ragazze.

    snapchat-business-3

    Dove offrì alle sue follower su Snapchat la possibilità di parlare delle proprie insicurezze e paure con lo scopo di esorcizzarle, farle sparire. La campagna ricevette 340 mila visualizzazioni e 1500 screenshot dai suoi follower, a dimostrazione che anche contenuti più “seri” possono catturare l’attenzione di un’audience relativamente giovane.

    Che Snapchat sia per te un territorio inesplorato, o che tu stia solo cercando nuovi spunti per arricchire un profilo già attivo, questi pochi e facili consigli saranno un ottimo punto di partenza per dare uno sprint alle tue campagne marketing. Infine segui i trend, osserva la tua audience e non dimenticare di aggiungere una massiccia dose di creatività.

    Scritto da

    Chiara Morini

    Contributor

    Mangiatrice compulsiva di serie tv e graphic novel, (soprav)vive a Roma ma intraprende frequenti voli pindarici intorno al mondo. Ha iniziato come soffiatrice di cartucce del ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Chiara Morini .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it