Tech

Così la tecnologia sta rendendo lo sport sempre più immersivo (le Olimpiadi, ad esempio)

Lo sport è show, è entertainment, è business: dal Superbowl alle Olimpiadi invernali, ecco come tecnologie (come il live streaming) stanno cambiando moltissimo questo settore

Il 2018 è iniziato con il botto per quanto riguarda lo Sport: febbraio, si sa, è il mese del SuperBowl, l’evento più seguito in America. Ma il 2018 è anche l’anno delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang, in Corea del Sud, che si tengono dal 9 al 25 febbraio. Un evento planetario che terrà incollati milioni di appassionati e amanti di sport.

Ma come si fruisce oggi dello sport Live, e con live intendo sia dal vivo che davanti a uno schermo? L’evoluzione delle tecnologie (AR, VR, 4K, Social Media…) permette un’esperienza sempre più immersiva, a 360°, che coinvolge sia il pubblico a casa, che i tifosi nel palazzetto, stadio o pista che sia, offrendo contenuti speciali, customizzati ed emozionali 24h/24. I mega eventi sportivi diventano quindi delle vetrine importanti per tutte le aziende che investono e innovano nel settore, che in queste occasioni lanciano e testano le loro novità al grande pubblico.

Vediamo insieme le principali novità che arrivano da USA e Corea del Sud.

Superbowl LII

Il 52° SuperBowl è stato sicuramente l’Evento sportivo USA 2018. Una partita emozionante con un finale a sorpresa e la vittoria degli underdogs, i Philadelphia Eagles, insomma uno spettacolo incredibile, che ha generato un giro d’affari da milioni di dollari e incollato agli schermi oltre 100 milioni di spettatori solo in America. Il SuperBowl è show, è entertainment, è business, è l’evento televisivo più seguito ogni anno e anche nel 2018 non farà eccezione: Pink e Justin Timberlake hanno cantato e Philadelphia e New England se le sono suonate in campo.

Copertura a 360°: Streaming, Social e Live

Il SuperBowl LII è stato prodotto dalla NBC che ha garantito oltre 200 ore di copertura dell’evento, impiegando 106 telecamere, 76 delle quali solo per la partita, 2 skycams e 7 camere 4K Ultra HD di ultima generazione. Una copertura a 360°, completamente immersiva, garantita anche da Intel che grazie a TrueView e l’utilizzo di 50 telecamere 5K ha prodotto live replay e highlights in 3D.

Twitter è stato il second screen privilegiato per il commento del SuperBowl e con l’hashtag>#BrandBowl52 ha creato un contest per decidere i migliori Ads passati durante l’evento.
Per questa 52esima edizione la tariffa media di uno spazio da 30 secondi è stata venduta tra i 5 milioni e i 5,2 milioni di dollari, a seconda del posizionamento, per questo motivo le aziende hanno creato come sempre degli Spot Memorabili e Twitter ha voluto premiare i migliori.

Per la fruizione dal vivo, l’arena della sfida del 52° SuperBowl è stato lo U.S. Bank Stadium di Minneapolis, uno stadio da oltre 60mila posti di recente costruzione, dotato di ogni confort e ogni novità in campo tecnologico che presto vedremo in molti Stadi (temo che per l’Italia dovremo aspettare ancora un bel po’!):

  • possibilità di acquisto dei biglietti (si parla di 5000$ per un singolo ticket) tramite Realtà Aumentata, grazie a StubHub, per garantirsi il posto con la miglior visibilità possibile
  • Fan Cameos: Grazie a una partnernship tra NFL e 15 Seconds of Fame è stato possibile recapitare ai tifosi inquadrati dalle telecamere della NBC il loro 15 secondi di celebrità direttamente sul loro smartphone.
  • AR in-game entertainement: per la prima volta anche nel Football, grazie a Virtex Arena i fan hanno potuto interagire con un videogioco in AR durante le pause del match.

Spettacolo in campo e fuori, spettacolo a 360°: questa è l’America, signori, questo è il SuperBowl e non ci resta che aspettare il prossimo!

XXIII Giochi olimpici invernali Pyeongchang 2018

Le Olimpiadi non hanno bisogno di presentazioni: anche se quelle invernali sono notoriamente meno seguite rispetto a quelle estive, l’Olimpiade è un evento planetario, in grado di catalizzare l’attenzione di miliardi di persone in tutto il mondo. Un’occasione anche, grazie ai valori dello sport, di far accadere cose impensate, come un riavvicinamento politico tra le due Coree, come avvenuto durante la cerimonia di apertura a PyeongChang dove i due Paesi hanno sfilato insieme. E proprio alla cerimonia di apertura, abbiamo visto la prima strabiliante novità dei XXIII Giochi Olimpici Invernali: Droni High-Tech che hanno creato spettacolari coreografie durante lo show iniziale dell’8 febbraio!

Virtual reality

Le Olimpiadi di PyeongChang saranno l’evento il più grande evento in Virtual Reality mai realizzato e la prima edizione che verrà seguita live anche in VR grazie a Intel e alle sue 24 camere a 180° e alle sue 12 a 360° che saranno in grado di seguire 18 eventi live e 30 gare in totale, creando così contenuti dal grande impatto emozionale!

Olimpiadi 5G

Le Olimpiadi di PyeongChang saranno uno sguardo sul futuro della connectivity: KT Corporation, un’azienda sudcoreana, ha sviluppato in collaborazione con Intel, la più grande rete 5G per un’esperienza ancora più immersiva! Sempre più connessi, sempre più veloci, sempre più immersi in un mondo dove reale e virtuale si mescolano e permettono di moltiplicare le emozioni degli spettatori!

Wereables

Non solo novità per la fruizione dello sport al pubblico, ma tante innovazioni anche in campo wearables per gli atleti che gareggeranno in condizioni meteo molto precarie. Nei primi giorni, il principale avversario di tutti gli atleti è stato il freddo con temperature che toccano i -20°! Si è reso necessario, in previsione, la realizzazione di prodotti particolari, come ad esempio il team Usa che ha commissionato a Ralph Lauren un parka dotato di tecnologie per mantenere il caldo all’interno del giubbotto.

La temperatura della giacca, dotata di particolari sistemi elettronici di riscaldamento realizzati con un inchiostro conduttore, può essere regolata direttamente dallo smartphone di ogni atleta e la batteria ha una durata di oltre 11 ore, per resistere anche alle cerimonie più lunghe!

giaccawearables

Sono stati pensati e realizzati anche Wearables per migliorare e monitorare le prestazioni in gara, soprattutto nel pattinaggio di velocità, dove sia gli olandesi che gli americani si sono dotati di mute Smart, in grado di analizzare la prestazione live (postura, velocità, battiti..), inviare i dati al coach che potrà aiutare a correggere eventuali problematiche, inviando un feedback all’atleta in pista che sentirà una leggera vibrazione e potrà modificare il suo approccio alla gara.

Un’altra novità, di cui avevo già parlato tempo fa, che finalmente viene alla luce è il sistema Pay&Play di Visa per poter pagare tramite wearables, grazie alla tecnologia contactless. Guanti, souvenir o altri piccoli oggetti, possono essere ricaricati e utilizzati per i pagamenti all’interno del Villaggio Olimpico, dove la moneta non è accettata.

visa

Social Olimpics

Se Twitter si è presa il SuperBowl, Snapchat prova a rilanciarsi con le Olimpiadi Invernali dopo il successo ottenuto a Rio 2016 (oltre 35 milioni di user collegati che hanno fruttato l’investimento di NBC di 500milioni di dollari).
La casa del fantasmino giallo non se la passa benissimo a causa della fortissima concorrenza di Instagram, con le sue Stories, ma ha siglato un nuovo accordo con NBC, broadcast USA per l’evento, per il lancio della nuova features Live.

snapchat-nbc

L’obiettivo è di essere il second screen principale per la visione in streaming live delle gare dell’Olimpiade di PyeongChang. “Grazie a Snapchat si potrà raggiungere un dei segmenti di mercato più importanti (la generazione Y e Z, ndr.) creando uno storytelling emozionante” queste le parole di Gary Zenkel, Presidente di NBC Olympics, la piattaforma olimpica di NBC che dà il  nome anche al canale Snapchat da seguire!

lucalamesa

In chiusura, non possiamo, parlando di Social e Olimpiadi Invernali, non citare il nostro Ninja Top Teacher, Luca La Mesa, impegnato a PyeongChang con il Team Social della Nazionale Italiana! In bocca al lupo Luca!