Call

SheTech Italy lancia una call per aspiranti public speaker

La nuova associazione presieduta da Lisa Di Sevo formerà gratuitamente le donne (soprattutto le "nuove leve" digital) a parlare in pubblico. In partnership con Woman Speakers di Paola Bonomo

Company News

Gli aggiornamenti (direttamente) dalle aziende

    C’è una nuova associazione che riunisce sotto la stessa sigla donne e tecnologia, o meglio un facilitatore focalizzato su empowerment, imprenditorialità ed educazione delle donne nella tecnologia. Si chiama SheTech Italy, ed è stata presentata ieri, 8 febbraio, a Milano.

    SheTech - Team

    A presiederla Lisa Di Sevo, che in occasione dell’evento aveva spiegato così, in una nota, perché nasce la sua associazione: “Con SheTech Italy vogliamo essere change agent attivo nel panorama tecnologico, offrendo un ambiente collaborativo che renda le donne sempre più consapevoli e in grado di affermarsi personalmente e professionalmente. Vogliamo essere un facilitatore e punto di riferimento per tutte quelle donne che operano nel mondo tech e digital. La partnership con Women Speakers vuole essere un’opportunità di crescita per rafforzare e costruire nuove competenze”.

    In occasione dell’evento di presentazione è stata anche ufficializzata la collaborazione tra SheTech Italy e Women Speakers, il network di donne nato su ispirazione di Paola Bonomo per supportare gli organizzatori ad avere una presenza più equilibrata tra i relatori dei loro eventi. “Abbiamo deciso anche di collaborare con SheTech per formare al Public Speaking anche le nuove leve, che possono portare idee fresche e aria nuova”, ha spiegato nel corso dell’evento la manager.

    Una call per aspiranti speakers

    Il progetto congiunto di SheTech Italy e Women Speakers offrirà un training di Public Speaking gratuito alle candidate selezionate in base alla qualità e all’originalità delle loro idee su un argomento di carattere professionale, di business, tecnologico o scientifico. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale. La call scade l’8 marzo 2018.