Linkedin

LinkedIn: sei mosse per migliorare il tuo business

Come sfruttare la più grande piattaforma in grado di collegare professionisti per aumentare produttività e successo

Michela Fenili
Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

LinkedIn è la più grande e attiva piattaforma di networking professionale al mondo. Iniziamo con un po’ di numeri, giusto per capire di che portata stiamo parlando.

L’autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni [AGCOM] ha pubblicato a gennaio 2018 i dati relativi alla sua indagine periodica: “Osservatorio sulle Comunicazioni N.4/2017”.

Sono circa 500 milioni gli utenti attivi al mondo. Risulta straordinaria la crescita di LinkedIn in Italia che supera i 10 milioni di utenti unici, raddoppiando rispetto al Febbraio 2014 e crescendo di 3.2 milioni di utenti rispetto al Settembre 2016.

linkedin_6_mosse

A differenza degli altri social, LinkedIn è nato con una mission ben precisa, che non è mai cambiata nel tempo: collegare i professionisti per aumentare produttività e successo.

I post pubblicati infatti sono quasi esclusivamente dedicati alla sfera professionale. I gattini sono banditi!
Il 94% di marketers B2B nel mondo utilizza Linkedin per distribuire contenuti e il 57% delle aziende ha una pagina aziendale.

Appurato che ha un grande potenziale, in questo articolo approfondiremo sei semplici mosse per sfruttare al meglio questo strumento e migliorare così il business.

Cura l’immagine della tua pagina aziendale su LinkedIn

Le pagine aziendali su Linkedin funzionano in maniera simile a quelle su Facebook: forniscono una panoramica dell’azienda e permettono di pubblicare degli aggiornamenti di stato dove condividere contenuti di vario tipo. Sono uno strumento di branding e comunicazione per acquisire visibilità e alimentare una community di clienti e potenziali tali attorno ai propri prodotti o servizi.

È possibile inserire un’immagine profilo, che deve essere ben visibile e chiara. Le pagine che ce l’hanno ricevono ben 6 volte più visitatori di quelle che non ce l’hanno. È la prima cosa che gli utenti vedono. Scegli il logo aziendale e adattalo alle misure indicate da LinkedIn.

Il banner sopra all’immagine profilo offre inoltre un altro livello di comunicazione e spazio per essere creativi. Pirelli ad esempio sceglie uno stile sobrio e pacato per la sua company page istituzionale.

linkedin_pagina_pirelli

Utilizza parole chiave

Dopo la parte visuale, anche le parole hanno la loro importanza. Hai la possibilità di utilizzare circa 2,000 caratteri per descrivere l’azienda nella sezione ‘About us’.

È importante che gli utenti trovino tutto quello che dovrebbero sapere sull’attività e che tu inserisca delle parole chiave che potrebbero essere quelle ricercate dalle persone. Può aiutarti rispondere a domande tipo “Che tipo di azienda rappresenti e cosa fa?”, “Dov’è la  sede?”, “Che servizi o prodotti offri?”, “Quali sono i valori aziendali?”, “Qual è la mission?”, “Dove può andare l’utente per approfondire?”.

Dai un taglio professionale e istituzionale ai tuoi contenuti. Ricordati che non sei su Facebook e che ci sono delle regole non scritte che fanno sì che LinkedIn abbia un tono di voce più formale.

Crea pagine vetrina

Sono le cosidette Showcase pages: delle estensioni della propria pagina aziendale che possono essere utilizzate per approfondire un brand, una divisione, uno specifico prodotto. Sono pagine complementari a quella aziendale, utilizzabili da grandi aziende con più marchi, ma anche da aziende piccole che vogliono diversificare la propria offerta.

Coca Cola ad esempio mostra questa pagina vetrina dedicata a CokeSolutions.
Si possono creare fino a 10 pagine vetrina! Sbizzarritevi!

Linkedin pagina vetrina

Usa la pagina carriera

In questa sezione hai l’opportunità di approfondire la cultura e la filosofia aziendale verso il lavoro e i dipendenti. Si può personalizzare inserendo moduli di vario tipo. Puoi inserire un video oppure cultural insights come fa Barilla , aggiungere immagini, testimonianze dei dipendenti.
Esplora tutte le funzionalità e le possibilità che offre Linkedin!

Linkedin_careers_page

C’è inoltre una sezione dedicata alle offerte di lavoro pubblicate.

Linkedin_careers_page2

Post, post e ancora post

Non ti resta che postare: sul tuo profilo personale, sulla pagina aziendale e tutte le sotto-pagine correlate. Pubblica contenuti che invitino e stimolino una risposta, che siano in grado di avviare una discussione e che siano di valore. Scrivi su ciò che conosci, le tue opinioni professionali, il tuo settore e mercato, i tuoi prodotti.
Scrivi spesso, con costanza e coerenza, ricordando sempre la tua audience e mantenendoti nella sfera professionale.
Nella pagina aziendale e nella pagina vetrina i post si possono anche promuovere, ma questa parte la lasciamo ad una prossima puntata. Anche LinkedIn infatti offre alcune possibilità di advertising a pagamento.

Attrai nuovi follower

Incoraggia i dipendenti dell’azienda che rappresenti a seguire la propria pagina aziendale. Puoi ripagarli con una buona raccomandazione dal tuo profilo personale. Ne saranno contenti e magari ricambieranno il favore.
Se possibile usa come leva il tuo profilo e quello degli altri attori dell’azienda per creare rete e promuovere la pagina aziendale.
Condividi i company updates, chiedi agli altri dipendenti di fare lo stesso. Sarete voi i primi ambassadors della vostra azienda.
Partecipa a discussioni in gruppi selezionati per attirare membri attivi a seguire la tua pagina.

Le sei regole ci sono, ora non serve altro che cominciare!

Scritto da

Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Passione per i mezzi di comunicazione e curiosità verso il Mondo. Outdoorlover e ciclista per caso. Dopo una Laurea in Comunicazione ed Editoria Multimediale e una gratificante ... continua

Condividi questo articolo


Segui Michela Fenili .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it