Case history

Chi è Melanie Perkins e come ha costruito il suo business da 1 miliardo

Il successo di Canva dal prototipo Fusion Book al miliardo di dollari

Kurosawa
Federico Gambina

Web Editor & Social Media Specialist

I Fondamentali: Strategy, Engagement & Advertising. Scopri il Corso Social Media Power di Ninja Academy – formula Online + Aula Pratica (opzionale) a Milano, con Veronica Gentili, Luca La Mesa e Filippo Giotto.

I social media manager la conoscono bene, o per meglio dire, conosceranno certamente la sua piattaforma, Canva. L’idea di base del progetto di Melanie Perkins è consentire a chiunque di progettare facilmente qualsiasi tipo di contenuto grafico, dai biglietti di auguri ai poster, dai siti web ai contenuti visual per i social media.

Un’idea semplice ma di gran successo considerando che oggi l’azienda di Melanie ha un valore di 1 miliardo di dollari.
Piattaforma Canva: Melanie Perkins

Cos’è Canva

Canva conta, ad oggi,  10 milioni di utenti in 179 paesi ed ogni secondo vengono creati circa dieci progetti tramite il suo sito web. Non male per un’azienda che ha avuto la sua genesi nel salotto della casa della madre!

Nasce nel 2006 quando Perkins era ancora una studentessa di comunicazione di 19 anni all’Università dell’Australia Occidentale. Come succede per gran parte dei progetti di successo, l’idea si sviluppa per una sua necessità: aver bisogno di creare contenuti editoriali e l’impossibilità temporale di imparare ad utilizzare i principali software di progettazione.

Ma mentre la maggior parte di noi si lamenta del poco tempo a disposizione e accantona l’idea dello studio, lei ne fa un business, lanciando un sito web di design online semplice da utilizzare.

I primi test con Fusion Books

Melanie Perkins: Fusion Years book

Ogni idea imprenditoriale va necessariamente testata. A questo proposito decise – insieme al suo fidanzato Cliff Obrecht – di farlo nel mondo degli annuari scolastici – attraverso Fusion Books, un sito web che consentiva alle scuole superiori di progettare i loro annuari online.

Un prototipo che ha dato le basi per la costruzione del sistema di Canva.

Nel giro di pochi anni, Fusion è diventata la più grande casa editrice dell’Australia, prima di espandersi in Francia e Nuova Zelanda. L’attività ebbe un tale successo che Melanie decise di lasciare l’università per dedicarsi a tempo pieno al suo business.

L’impero di Melanie Perkins

Melanie Perkins

Oggi più di 200 persone lavorano per Canva, che ha sede a Sydney e Manila, e un ufficio a San Francisco.

Nel 2016-17 i ricavi sono cresciuti più del doppio passando da 6,8 milioni di dollari a 23,5 milioni, secondo il sito web dell’Australia Financial Review.

Nonostante la crescita esponenziale di Canva, la coppia possiede ancora Fusion Books, la quale è attualmente gestita da un team di manager nominati direttamente da Melanie.

Il futuro della società, secondo la founder, è senza dubbio quello di continuare ad espandersi partendo da una splendida mission: “Il nostro obiettivo è consentire al mondo intero di progettare”.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?