Gadget

La tazza dei nerd è tra le 25 migliori invenzioni dell’anno secondo il Time

Prodotta dalla startup californiana Ember, la tazza che mantiene la temperatura delle bevande sarà venduta solo online e da Starbucks. Costerà 79 dollari

Lo studio di design americano Amminution  ha progettato una  tazza a temperatura controllata per Ember Ceramic: scegli la temperatura esatta in cui desideri che la tua bevanda rimanga per ore e così sarà!

Forse molti pigri aspettavano da anni una tazza smart e la startup Ember con sede a Los Angeles nasce proprio con l’intento di progettare prodotti a temperatura controllata.

tazza 00

Due anni fa Ember ha lanciato il suo primo prodotto: una tazza da viaggio a temperatura controllata che consente di riscaldare le bevande alla giusta temperatura. La tazza da viaggio ha avuto successo: è stata venduta a Starbucks, è stata protagonista del talk-show statunitense The Ellen DeGeneres Show ed è sulla buona strada per guadagnare – dicono gli ideatori – entrate ad otto cifre quest’anno.

Tra le 25 migliori invenzioni del 2017 il Time ha premiato questa tazza.

tazza03

La nuova tazza intelligente si collega al telefono tramite Bluetooth ad una App e consente di impostare la temperatura ideale (fino a 145 gradi) e mantenerla.

Come funziona

A vederla sembra una tazza comune, ma alla base contiene una tecnologia complessa che la rende unica: ci sono quattro sensori che gestiscono le informazioni sulla temperatura  all’interno di un microprocessore nella base della tazza, che indica all’elemento riscaldante di accenderlo o di spegnerlo. Per ricaricare la tazza, ovviamente, basta riporla sul sottobicchiere conduttivo incluso.

Dopo due ore di inattività, la tazza entra automaticamente in modalità di sospensione come misura di sicurezza, ma se continui a muoverla, manterrà la bevanda calda.
La tazza in ceramica sarà venduta al dettaglio per  circa 79 dollari ed è disponibile esclusivamente su Starbucks e sul sito Web di Ember.

tazza 01

Clay Alexander, CEO di Ember, vede il suo potenziale per essere utilizzato in ambienti aziendali, ogni giorno a casa o in qualsiasi circostanza in cui si possa adoperare una tazza normale.

L’idea per il futuro è quella di realizzare piatti a temperatura controllata e al momento stanno sviluppando un biberon con le stesse caratteristiche.

Reinventare cose che esistono già

La chiave del successo è aumentare gli archetipi di prodotto esistenti e aggiungere loro la tecnologia senza che la tecnologia annulli l’ esperienza originale. Infatti la tazza a temperatura controllata è stata studiata in modo tale che il bordo della tazza (quindi l’appoggio delle labbra) fosse esattamente come una normale tazza di ceramica: stesso peso, dimensione e rumore di quando la si appoggia su un tavolo.

Ember e Ammunition credono che l’estrema attenzione a questi piccoli dettagli porterà ad un acquisto maggiore e a ciò che le aziende stanno cercando di fare: migliorare le attività quotidiane attraverso la tecnologia. Così, mentre alcune tazze intelligenti sono arrivate sul mercato promettendo di monitorare la salute e tracciare le calorie consumate e dirti cosa stai bevendo, Ember non ha intenzione di aggiungere extra.

“Vediamo molte aziende che cercano di introdurre la tecnologia nei prodotti di tutti i giorni per essere dirompenti”, afferma Matt Rolandson, partner di Ammunition. “Da parte nostra, abbiamo una regola sulla quale siamo testardi. Quando si tratta di aggiungere tecnologia alla vita di tutti i giorni, non vogliamo fare cose che renderanno le cose difficili o più frustranti”.