Tech

Desideri un dolce cucciolo… meccanico? Ecco AIBO, il tenerissimo cane robot della Sony

AIBO, il nuovo cane robot della Sony che scodinzola, abbaia e apprende come rendere felici i propri padroni

Gloria Esposito

Web/SEO copywriter, SEM Specialist

Scodinzola, fa gli occhioni dolci e soprattutto è talmente carino da fare moltissima tenerezza.

È AIBO, il cane robot della Sony che, grazie alla sua Intelligenza Artificiale e alla sua simpatia, ha già conquistato tantissime famiglie nel mondo.

Il colosso giapponese infatti ha presentato il nuovo modello di migliore amico robotico dell’uomo che molto poco ha a che fare con le sue versioni precedenti già commercializzate dagli anni ’90 in poi: il nuovo AIBO possiede infatti la capacità di interagire con l’ambiente e i suoi “padroni” umani, cambiando il suo comportamento in base agli stimoli ricevuti dall’esterno e rendendo possibile così la creazione di “un forte legame emotivo con i membri della famiglia”.

Il nome AIBO, in particolare, fa riferimento alla sua tecnologia (Artificial Intelligence roBOt) ma in giapponese significa anche “compagno” o “amico”. Questo secondo aspetto, più affettivo, non è per niente secondario: il cucciolo robot non solo è più realistico grazie a una notevole fluidità ma è anche dotato di una gamma di movimenti che gli permettono di esprimere delle reazioni che, insieme alla loro combinazione con i dettagli “fisici” più curati quali le orecchie, la coda, il muso, le zampe ma anche il timbro dell’abbaio, riescono a suscitare la parvenza di emozioni più complesse e perciò più credibili.

Le caratteristiche principali di AIBO

Dal punto di visto tecnologico, il cucciolo meccanico, che è alto una trentina di centimetri e pesa circa 2 chili, utilizza degli attuatori ultracompatti che permettono di muoversi lungo 22 assi. Gli occhi, invece, per poter essere più espressivi, sono dotati di display OLED. Il pet robot ha poi un’autonomia di batteria di circa 2 ore e si ricarica in circa tre.

Inoltre, grazie alla sua Intelligenza Artificiale e nello specifico al deep learning, AIBO è in grado di imparare e di adeguarsi pro-attivamente a ciò che rende più felice i propri padroni grazie a sensori che analizzano suoni e immagini e all’utilizzo di informazioni condivise con altri cani robot tramite la connessione al cloud.

Leggi anche: Google, l’Intelligenza Artificiale e il deep learning

La Sony, poi, mette a disposizione l’app dedicata “My AIBO” per potere interagire direttamente con lui. Il prezzo di AIBO è pari a 198,000 yen (circa 1500 euro). Anche se è possibile accedere allo store online Sony, il cane robot sarà disponibile solo in Giappone a partire da Gennaio 2018.