Tips&Tricks

20 consigli per imparare a parlare in pubblico

Al solo pensiero di parlare in pubblico ti tremano le gambe? Ecco 20 trucchi per liberarti dalla paura

Jessica Simonetti
Jessica Simonetti

Copywriter & Social Media Manager

Quella di parlare in pubblico è un’arte che richiede tanto esercizio e dedizione. Nonostante si senta molto parlare di public speaking in epoca contemporanea, questa disciplina non è affatto da considerarsi nuova: ti basti pensare che uno dei più grandi maestri dell’ars oratoria fu Cicerone, filosofo e celebre oratore della Roma antica.

Imparare a parlare in pubblico è fondamentale per far fronte anche alle esigenze professionali più semplici, dalla presentazione di un progetto ad una banale discussione tra colleghi.

Se al solo pensiero di tenere un discorso davanti ad altre persone ti tremano le gambe, niente paura: ecco 20 consigli per superare l’ansia da public speaking e diventare un oratore provetto 😉

1. Studia il tuo pubblico

La prima regola d’oro per imparare a parlare in pubblico è conoscere la tua audience. Chi sono le persone che ascolteranno il tuo discorso, cosa pensano, cosa amano?

Conoscere la demografia del tuo pubblico è un imperativo: se sono amici, divertili; se sono colleghi, cerca di ispirarli e di offrirgli un punto di vista alternativo per migliorare nel lavoro.

studio pubblico

2. Esercitati

Non c’è modo migliore per padroneggiare l’arte oratoria che misurarti con essa costantemente. L’esercizio è la chiave di tutto. Prepara il tuo discorso con largo anticipo e prenditi qualche giorno per provarlo, da solo allo specchio ma anche davanti ad un piccolo “campione” di pubblico.

Così facendo, capirai se il tuo discorso è davvero efficace e quali sono gli aspetti da migliorare.

3. Prova con una distrazione in sottofondo

Per testare la tua preparazione, prova a ripetere il tuo discorso con un elemento di distrazione in sottofondo. Accendi la TV o la radio e cimentati nella tua performance. Se riesci a non perdere il filo, probabilmente il tuo allenamento sta dando buoni frutti.

4. Trova il tuo stile

Lo stile e l’approccio da adottare saranno diversi a seconda dell’evento a cui parteciperai. In alcuni contesti, puoi permetterti di leggere il tuo discorso, mentre in altri è necessario memorizzarlo bene e procedere senza una traccia.

trova stile

5. Familiarizza con l’ambiente

Se vuoi imparare a parlare in pubblico efficacemente, anche l’ambiente ha la sua importanza. Familiarizza con l’ambiente in cui dovrai tenere il tuo speech, percepiscine gli spazi, fallo tuo. Cammina sul palco o per le stanze.

In questo modo riuscirai a scongiurare l’effetto freddezza e a sentirti più a tuo agio in quella cornice.

6. Testa tutte le apparecchiature

Non c’è nulla di più stressante di un brutto imprevisto all’ultimo minuto legato a qualche apparecchio tecnologico. Controlla che il microfono, il PC, lo schermo e la connessione internet funzionino prima di salire sul palco.

test apparecchiature

7. Osserva i tuoi movimenti davanti ad uno specchio

Circa il 70% della comunicazione avviene in modo non verbale. Cosa significa questo? I gesti, le espressioni del volto e gli elementi paraverbali come il tono di voce sono fondamentali in una buona comunicazione.

Per allenarti e testare la tua abilità comunicativa posizionati davanti ad uno specchio e osserva la tua gestualità, cercando di migliorarla in funzione del tuo messaggio.

8. Cogli le opportunità

Ogni occasione è buona per mettersi alla prova: cogli le opportunità che ti si presentano per parlare in pubblico e allenarti. Come abbiamo detto, provare e riprovare è la strada migliore per imparare a parlare in pubblico e superare ogni timore.

9. Procedi lentamente

Una regola importante, secondo gli esperti, consiste nel procedere alla tua presentazione senza correre: prenditi le giuste pause, rallenta e scandisci bene le parole.

Se vuoi influenzar il pubblico e lasciare il segno, è necessario che questo capisca davvero il tuo messaggio e che ti ascolti fino in fondo.

10. Stabilisci un contatto visivo

Stabilire un contatto visivo con i membri del tuo pubblico è importantissimo per far funzionare il tuo discorso. Fai sentire ogni elemento che compone la tua audience come il destinatario unico del tuo messaggio.

Guarda le persone negli occhi e non limitarti a quelli seduti nelle prime file. Questo contribuirà a far arrivare il tuo messaggio e ad aumentare la partecipazione.

11. Studia la materia

Secondo Cicerone, la cosa più importante per essere un buon oratore è la padronanza della materia. Se vuoi essere riconosciuto come autorevole nel tuo settore, devi conoscere molto bene l’argomento di cui parli.

Conoscere la materia ti renderà più sicuro di te, ti permetterà di rispondere ad eventuali domande e a non perdere il filo del tuo discorso.

studia la materia

12. Fai lunghe pause

Per enfatizzare alcuni aspetti del tuo discorso e creare una sorta di aspettativa nel pubblico, impara a dosare le pause.

I tempi della comunicazione sono, spesso, più importanti del contenuto per creare un collegamento emotivo con le persone.

13. Regola tono e volume

Il tono di voce e il volume non devono essere uguali in ogni momento del tuo discorso: questi due elementi aiutano a dare il giusto senso a ciò che vuoi dire e a catalizzare l’attenzione del pubblico.

La voce efficace deve essere modulare, capace di adattarsi alle parole e di assumere quei tratti di dinamicità che catturano l’interesse dei destinatari. Riprendendo una celebre citazione di George Bernard Shaw:

“Col tono giusto, si può dire tutto. Col tono sbagliato, nulla. L’unica differenza consiste nel trovare il tono”

14. Umorismo ed emozione

In un discorso, di qualunque tipo, c’è sempre spazio per umorismo ed emozione. L’umorismo è un’arma preziosissima per mantenere viva l’attenzione del pubblico e per creare una connessione empatica.

15. Preparati psicologicamente

Prima di lanciarti in una performance di public speaking, dedica un po’ di tempo a te stesso e raccogli l’energia necessaria per affrontare il tutto.

Concentrati, resta in silenzio e libera la tua mente da ogni pensiero negativo che potrebbe influire sulla tua comunicazione.

preparati psicologicamente

16. Affronta il palco con disinvoltura

Anche se sei terrorizzato, esci da dietro le quinte e affronta il palco con disinvoltura. Osserva la sala, le persone e concentrati solo su quello che stai facendo.

Domina la paura, non lasciarti dominare.

17. “Chi ben comincia…”

L’incipit di un buon discorso la dice lunga sulla sua evoluzione: uno dei dubbi più diffusi riguarda proprio questo aspetto. Ci sono diversi modi per affrontare questa fase, come ad esempio:

  • Raccontare una storia personale: per colpire subito il pubblico, puoi raccontare una storia personale molto potente, che ti permetta di sviluppare coinvolgimento ed empatia;
  • Frase ad effetto: che siano dei dati statistici, delle ricerche o delle affermazioni, qui la parola d’ordine è stupire il pubblico con qualcosa che non ci si aspetta;
  • Domanda retorica: per innescare subito nel pubblico il desiderio di andare in profondità e di porsi degli interrogativi.

18. Rispetta i tempi

Calibra il tuo discorso in modo che non esca mai dal timing che ti è stato assegnato. Non rispettare il tempo equivale a mancanza di preparazione e di rispetto nei confronti dell’organizzazione.

rispetta i tempi

19. Concludi alla grande

La conclusione, così come l’apertura, sono fondamentali in un buon discorso. Per chiudere in bellezza, offri al tuo pubblico degli spunti di riflessione, delle prospettive alternative o delle possibilità sull’evoluzione di un determinato topic.

20. Chiedi un feedback

Chiedere un feedback per molti di noi potrebbe essere tutt’altro che semplice, soprattutto per la paura di ricevere critiche.

Le critiche costruttive ti saranno di sicuro aiuto per la tua crescita: ascoltale e falle tue per imparare a parlare in pubblico e non commettere gli stessi errori.

LEGGI ANCHEHai problemi a parlare in pubblico? Segui la teoria degli Einstein