Week in Social

Week in Social: dalle nuove stories di Facebook ai nuovi hashtag di Instagram

Facebook lancia le nuove storie per i gruppi e eventi, Instagram gli hashtag da seguire e Linkedin uno spazio per i mentor

Un’altra settimana è terminata! E come ogni venerdì, torna Week in Social per raccontarvi tutte le novità in arrivo!

Sappiamo che non vedi l’ora di andare incontro al weekend, il venerdì è sacro! Ma fermati giusto qualche minuto e leggi tutte le novità di questa settimana. Ecco cosa è accaduto questa settimana.

Facebook

Si sa. Le stories su Facebook (e Messenger) non sono mai decollate rispetto a quelle di Instagram. Facebook però non si arrende. Questa volte lancia le stories collaborative: si tratta di stories che possono fare tutti gli iscritti all’interno di gruppi oppure eventi. Le persone possono contribuire – con dei propri contenuti, video o immagini –  a dare maggiore visibilità ad un gruppo o ad un evento: d’altronde, gli UGC (user content generated) possono aiutare i gestori degli eventi e dei gruppi ad aumentare la visibilità dei contenuti.

Connor Hayes, responsabile dei prodotti di Facebook, ha dichiarato in un’intervista per TechCrunch che lo scopo delle storie in gruppi ed eventi di Facebook è “dare a più persone l’opportunità di raccontare una storia da più angolazioni diverse”.

Questo nuovo rilascio potrebbe rivelarsi come la svolta decisiva per le stories di Facebook: l’elemento chiave che rimarca la differenza sostanziale rispetto a quelle di Instagram. Vedremo nei prossimi mesi se l’idea porterà frutto.

Guarda il tutorial per saperne di più:


Al proposito Luca La Mesa, docente della Ninja Academy, ci dice: “Una novità interessante che si avvicina ad alcune funzionalità simili implementate nelle scorse settimane da Snapchat che riesce addirittura ad accorpare le storie dei partecipanti ad un concerto basandosi sull’ascolto dell’audio.
Le storie su Facebook non hanno ancora espresso il loro vero potenziale e queste novità si spera che incentivino gli utenti ad usarle maggiormente.
All’interno del Social Media LIVE Program abbiamo fatto i primi test sin dall’8 Ottobre del 2017 e i risultati sono stati molto interessanti.”

unnamed

Instagram

Di certo Instagram non sta a guardare. Anzi. Arriva la notizia “bomba”, quella che un po’ tutti aspettavamo: finalmente è possibile seguire un hashtag.

Cosa vuol dire questo? Finalmente possiamo decidere di creare un community dedicata associandogli un hashtag anche su Instagram. Se qui il concetto di gruppi ed eventi ancora non è stato esplorato, con l’arrivo di questa novità sarà possibile costruire delle comunità di persone interessate ad una determinata conversazione.

La notizia è stata rilasciata da Pippa Akram, consulente social media, che ha visto apparire nel suo feed di Instagram il pulsante segui una volta entrata nello spazio di foto dedicate a quell’hashtag.

Staremo a vedere come i brand sfrutteranno questa potentissima funzionalità!

Sempre per gli appassionati di stories, da qualche giorno Instagram permette di pubblicare una storia riprendendo dal rullino fotografico una foto scattata da più di 24 ore. Questo ci consentirà più libertà nella condivisione dei contenuti (oltre che di arricchire le stories e potenziarne le funzioni).

LinkedIn

Anche in casa Microsoft non finiscono le novità: LinkedIn presenta la nuova funzionalità che mette in connessione i mentor e i professionisti.

L’aveva annunciato già a fine agosto, ma adesso ci siamo: il social per i professionisti distribuirà una nuova funzionalità di consulenza professionale a tutti gli utenti degli Stati Uniti, Regno Unito, India e Australia.

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Un po’ come Tinder, con la differenza che le connessioni saranno legate ad un ambito professionale e di carriera, o almeno così si spera :).

Basterà inserire le informazioni sul tipo di persona che stiamo cercando per avere consigli professionali, e LinkedIn ci mostrerà i profili più in linea con le nostra esigenze.

Come un’app di appuntamenti, LinkedIn fornirà le connessioni: contando 530 milioni di persone iscritte, ci sono buone probabilità di trovare un buon mentor a cui rivolgersi quando si ha bisogno.

Anche qui, Luca La Mesa ci dice la sua: “Ottima funzionalità che in pochi sanno essere è in test anche per Facebook. Il mondo social B2B crescerà molto nelle prossime settimane e le piattaforme stanno aumentando le loro funzionalità per migliorare i servizi per gli utenti e per ottenere sempre maggiori informazioni.”.

Adesso è proprio arrivato il momento di andare incontro al fine settimana! Sentitevi liberi di tuffarvi sul divano come non ci fosse un domani. Noi torniamo la prossima settimana, sempre con Week in Social. Buon weekend!