Gaming

Sarà Harry Potter il nuovo Pokémon Go?

20 anni di successi e non sentirli. Harry Potter continua a far parlare di sé: in arrivo un'app in realtà aumentata

Quest’anno la saga di Harry Potter ha compiuto 20 anni: tanto è il tempo infatti trascorso dall’uscita del primo romanzo, Harry Potter e la pietra filosofale. Per l’occasione, il 2017 è costellato di eventi e iniziative per celebrare l’anniversario. L’ultima novità è il lancio di un’etichetta di videogiochi ufficiali, Portkey Games, editi da Warner Bros Interactive Entertainment. A questo annuncio ufficiale, si è aggiunta la notizia che Nantiac Labs è a lavoro su Harry Potter Wizards Unite, un gioco in realtà aumentata.

PortkeyGames

 

Harry Potter, un franchise multichannel

Nel panorama contemporaneo dell’entertainment, dal cinema alla letteratura, sempre più spesso diventano oggetto di culto prodotti che puntano su forme di narrazione espansa, che possano così coinvolgere il pubblico su diversi canali e in esperienze diverse e meno tradizionali. Il franchise dietro Harry Potter, che per la cronaca ha generato 25 miliardi, ha queste caratteristiche, avendo realizzato un universo che si sviluppa su più mezzi, dal romanzo al cinema, dai parchi gioco alle community online.

Harry Potter è forse il primo caso di brand di successo generato dall’incontro tra un testo accattivante e immersivo, un autore, la scrittrice J.K.Rowling, molto vicina ai suoi lettori e una generazione di fan desiderosi di sfruttare le nuove piattaforme digitali emergenti che sono parte integrante della loro vita.

In quest’ottica non poteva dunque mancare una versione videogioco del mondo magico di Hogwarts: per la gioia dei potterhead, sembra che quelle che erano semplici rumors un anno fa, si siano finalmente tramutati in realtà e Niantic Labs stia lavorando effettivamente a un videogioco a tema Harry Potter.

Harry Potter Wizards Unite, un videogioco in stile Pokémon Go

wizardsunite-potter

Niantic Labs, per i babbani ignoranti in tema di videogames, è l’azienda sviluppatrice del famoso tormentone Pokémon Go: ecco perché TechCrunch, che ha dato per prima la notizia, ha svelato che si tratterà di un app in realtà aumentata.

Sull’applicazione, il cui lancio sarà nel 2018,  sono ancora scarsi i dettagli conosciuti, ma sembra che prenderà ispirazione anche da Ingress, uno dei primi games in AR di Niantic. La casa sviluppatrice, sul suo blog ufficiale, ha dichiarato:

I giocatori apprenderanno incantesimi, esplorano i loro quartieri e le città del mondo reale per scoprire e combattere le bestie leggendarie e riunirsi con gli altri per abbattere i potenti nemici.

Sarà un’app che conquisterà solo i fan di Harry Potter o, come è stato già per Pokémon Go, diventerà il prossimo fenomeno ludico di successo?