Week in Social

Week in Social: Instagram e contenuti brandizzati, arriva Messenger Customer Chat

I social media continuano a sfornare aggiornamenti. Siete pronti per una nuova week in social?

Michela Fenili
Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Siamo arrivati alla fine di questa settimana e come di consueto ecco l’attesissima rubrica Week in Social: tutte le ultime novità che dobbiamo assolutamente conoscere sul mondo dei social media. Siete pronti a sperimentare tante nuove feature? Scopriamole insieme.

Facebook

Il nostro amico Mark Elliot Zuckerberg ci regala sempre buone nuove.

Si comincia con un annuncio di Facebook molto succulento: è pronta per arrivare una nuova Messenger Customer Chat (ancora in fase beta), che permetterà di integrare la chat di Messenger direttamente con il nostro sito web. Gli utenti potranno chattare con i brand, fuori e dentro Facebook, senza perdere lo storico e il contesto. Questo renderà più facili le conversazioni con le aziende. Inoltre saranno implementate tutte le feature della piattaforma all’interno del servizio di messaggistica, compresa la possibilità di effettuare pagamenti. Se volete saperne di più, potete guardare questo video.

Cosa ne pensa Luca La Mesa? “È in assoluto la notizia più rilevante di queste settimane e, curiosità del caso, l’abbiamo scoperta in diretta dagli uffici di Facebook di Milano i giorni scorsi. Apre moltissimi scenari in cui gli utenti si abitueranno sempre di più ad interagire dentro messenger. La parte di pagamenti permetterà alla piattaforma di avere un crescente numero di informazioni sulle nostre abitudini di acquisto, gusti e potere di spesa. E’ solo l’inizio e può essere un’opportunità interessante sia per gli utenti che per gli inserzionisti.”

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Andiamo avanti. Dopo Instagram, anche Facebook aggiunge la possibilità di creare sondaggi nelle pagine.
Basta posizionarsi nella barra di pubblicazione del post e vedrete che tra le varie opzioni, in ultima posizione, ora compare la call to action “Crea un sondaggio!”.

LEGGI ANCHE: Instagram: 4 idee creative per coinvolgere i followers con i sondaggi.

È inoltre finalmente possibile creare una raccolta fondi su Facebook per raccogliere denaro e supportare un’organizzazione no profit cui teniamo particolarmente. Iniziare è facile: basta scegliere chi volete supportare, la cifra da raggiungere e la data di fine attività. Verrà creata una pagina specifica per l’iniziativa, con tanto di possibilità di invitare gli amici a partecipare. Non vi resta che provare!

Luca La Mesa, top teacher di Ninja Academy, ci dice la sua su questa novità: “Sin dallo scorso anno Facebook ha dichiarato di aver attivato un team per studiare software da implementare dentro Facebook per generare un impatto sociale. Questa è una di quelle che aspettavamo da più tempo perchè permetterà a tutti di poter attivare micro-community intorno a temi specifici. Ad inizio anno abbiamo realizzato con molti amici una campagna solidale che in 6 giorni si è estesa a più di 6 città coinvolgendo migliaia di persone e al crescere degli strumenti cresceranno anche le opportunità. Invito tutti coloro che leggono a sperimentare una piccola raccolta anche solo per capirne le dinamiche. Stiamo lavorando per organizzare qualcosa di più grande e impattante ma sono le singole gocce che formano il mare 😉 “.

Week in social

Ultima notizia: avete pagine Facebook che si rivolgono a più mercati e nazionalità? Questa novità vi potrebbe interessare. È partita in versione beta, e verrà implementata gradualmente, la possibilità di pubblicare le proprie Facebook ADS in più lingue. Si potrà infatti creare un’inserzione con un massimo di 6 lingue diverse. L’opzione al momento è disponibile per l’obiettivo installazione dell’app mobile.

Instagram

In giugno Instagram aveva introdotto il tag “Pubblicizzato da” in modo da rendere sempre più chiaro e trasparente quando un creatore e un’azienda sono legati da un rapporto commerciale. Dopo alcuni mesi di utilizzo e monitoraggio, ora questo strumento viene esteso a tutti gli account con un alto livello di interazione, che hanno accesso agli insight del profilo Instagram.
I profili degli influencer verranno monitorati e quelli che non rispetteranno la policy dei contenuti brandizzati, riceveranno una notifica in-app in modo da essere allertati e poter inserire il tag dell’azienda partner all’interno dei post.
Tutti questi accorgimenti hanno lo scopo di aumentare la chiarezza e la trasparenza sulla piattaforma!

week_in_social_novità

 

Infine chiudiamo questa settimana ricca di effetti speciali con ultimissima nota: Twitter che attiva per tutti la possibilità di scrivere 280 caratteri! La notizia l’avevamo già commentata, ma questa settimana si parte sul serio. Che ne pensate? Ovviamente diteci la vostra sui nostri canali, Facebook, Twitter e LinkedIn!

Al proposito è Luca La Mesa a lasciarci un contributo: “Un tentativo di Twitter per provare a riguadagnare pubblico e utenti attivi. All’interno del Social Media LIVE Program abbiamo analizzato i brand che hanno utilizzato in maniera molto originale questa novità. Potete trovare qualche esempio nel video che segue”.

LEGGI ANCHE: Raddoppiare i caratteri e tutti gli altri errori di Twitter, spiegati senza giri di parole

Grazie Luca, e alla prossima settimana con Week in Social!

Scritto da

Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Passione per i mezzi di comunicazione e curiosità verso il Mondo. Outdoorlover e ciclista per caso. Dopo una Laurea in Comunicazione ed Editoria Multimediale e una gratificante ... continua

Condividi questo articolo


Segui Michela Fenili .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it