Utility

5 cose sulla Digital Transformation che un marketer dovrebbe sapere

Abbracciare la logica digitale significa riconsiderare strategie, processi, tecnologie, risorse e metodi di lavoro, il servizio clienti e il marketing nel suo complesso

Le novità della disciplina: strategie, strumenti e case study. Scopri il Digital Strategy Update con Marco Massarotto, il nuovo percorso di Ninja Academy per aggiornare le tue skill digital in un lampo. Prezzo Lancio 49€!

Maggiore efficienza, migliore operatività e riduzione dei costi: la Digital Transformation ha notevoli vantaggi per le aziende che non vogliono porre alcun freno all’innovazione, ridisegnando i processi che governano il business, grazie all’utilizzo delle più avanzate soluzioni tecnologiche. Ma per i marketer?

Negli ultimi anni, le aziende hanno focalizzato sempre di più la propria attenzione sulla Digital Transformation, il che comporta due conseguenze fondamentali:

  • assumersi nuovi rischi sulla sperimentazione e l’adozione di tecnologie emergenti;
  • attuare modifiche sostanziali alla cultura aziendale e alle strutture organizzative.

Dunque, occorre prima di tutto realizzare un cambiamento di mentalità forte, capace di evitare progetti rischiosi e fallimenti. Abbracciare la logica digitale significa riconsiderare strategie, processi, tecnologie, risorse e metodi di lavoro, il servizio clienti e il marketing.

Il processo evolutivo delle aziende

I marketer devono affrontare nuove sfide nel relazionarsi con i mercati di riferimento, nell’organizzare i processi gestionali e le collaborazioni tra colleghi, nell’adottare un approccio multidisciplinare per avviare con successo il naturale processo evolutivo dell’azienda.

Infatti, ciò che accade nel marketing può avere un impatto nel mondo dell’IT e viceversa: diverse figure professionali hanno necessità di collaborare tra loro per costituire team inter-funzionali ed autonomi che possano portare avanti progetti che abbiano in sé forti componenti digitali.

La digital transformation consta di un processo evolutivo delle aziende che devono riconsiderare tutto, a partire dalla propria identità, per fare davvero la differenza. Potremmo citare esempi noti come Netflix o Airbnb che hanno focalizzato l’attenzione sulla centralità del cliente  e su nuovi modelli relazionali per entrare di diritto nella digital transformation.

Digital analytics, business intelligence, lead generation, user experience, social network: i business online possono fornire informazioni e dati cruciali per le azioni di marketing da intraprendere. L’analisi dei dati consente alle aziende di modificare nel momento giusto il modo in cui si rivolgono ai propri clienti, il modo in cui il brand viene percepito, il tipo di esperienze che servizi e prodotti possono fornire.

L’impatto della digital transformation in azienda è considerevole: il catalizzatore della trasformazione è stato senza dubbio l’evoluzione dei comportamenti e delle preferenze dei clienti.

LEGGI ANCHE: Digital Transformation: cos’è veramente?

Digital Transformation: 5 consigli da tenere a mente

Adweek ha voluto fornire alcuni consigli utili ai marketer che intendono improntare le attività delle proprie aziende sulla digital transformation:

1. Costruire una forte relazione tra CIO e CMO

Due figure complementari e un obiettivo comune. Secondo una ricerca di qualche anno fa di Gartner, il budget investito per le tecnologie a disposizione del mondo del marketing sarebbe stato più grande che quello a disposizione dell’IT entro il 2017. È chiaro, infatti, che i rapporti tra CIO (chief information officer) e CMO (chief marketing officer) debbano essere strettissimi: entrambi concentrati sul cliente ed uniti dalla volontà di fare grandi cose.

2. Creare un comitato direttivo per l’innovazione

Creare un gruppo interno all’azienda costituito da professionisti che possano sviluppare idee e nuove soluzioni, senza dover sottostare ai classici processi della produzione. Considerando la mutevolezza dei mercati e le continue innovazioni sotto il punto di vista digitale, le aziende ed i marketer devono essere costantemente concentrati sulla ricerca e sulla sperimentazione di tool, strumenti e tattiche innovative.

business-1989130_1920

LEGGI ANCHE: La trasformazione digitale riguarda anche te

3. Integrare più spesso i team di lavoro

Brief, condivisione e brain storming con attività di collaborazione tra diversi team di lavoro interni all’azienda. Queste sono tutte attività che possono portare ad una migliore comprensione dei diversi processi decisionali e facilitare la condivisione di idee tra diverse aree, ottimizzando al meglio le performance di tutti.

4. Rispettare l’identità aziendale e imparare a raccontarla

Se volete viaggiare nel segno della digital transformation, dovrete imparare a riconoscere l’identità della vostra azienda e a raccontarla con nuovi strumenti e nuovi mezzi di comunicazione. La maggior parte dei CEO delle aziende ha paura di fronte al cambiamento ed assume difficilmente decisioni per una strategia digitale innovativa.

5. Creare i KPI giusti rivolti al cliente per cambiare la cultura aziendale

Ciò che preme di più ad un’azienda? Aumentare il fatturato e perfezionare le performance finanziarie. Ad oggi, invece, è fondamentale conoscere il proprio cliente per rispettarlo e comprendere a fondo ciò di cui ha bisogno.