eCommerce

C’è un nuovo trend per vendere online: gli shoppable media

Gli shoppable media sono contenuti digitali che che forniscono ai consumatori gli strumenti adatti per compiere una decisione d'acquisto consapevole

Il mondo degli acquisti online tramite media differenti sta crescendo ad un passo veloce, rendendo per gli inserzionisti sempre più facile la possibilità di posizionare i prodotti all’interno delle piattaforme in cui si trovano.

Abbiamo già parlato di shoppable content, oggi invece parliamo di shoppable media. Dunque, cosa sono? Si tratta di qualunque spazio in cui sia possibile posizionare contenuti come video digitali, foto o pubblicità che forniscono ai consumatori gli strumenti adatti per compiere una decisione d’acquisto consapevole. Sostanzialmente si tratta di seguire e supportare la fase di acquisto dei consumatori sui diversi canali online, dai social alla smart TV fino agli assistenti vocali come Google Home, Amazon Echo e così via.

Per scoprire cosa pensano i consumatori di questa nuova direzione dello shopping sulla base delle diverse abitudini di acquisto, diversi insight interessanti ci arrivano da MEC Consumer Pulse, grazie ad un sondaggio condotto su un campione di 2.500 persone.

Ecco quindi alcuni punti chiave da tenere in considerazione per seguire il trend degli shoppable media.

siti-shopping-online

1. La mentalità conta

Fishman Zember, Managing partner, innovation e consumer technology in MEC, racconta come hanno scoperto che i consumatori nella fase detta attiva, in cui stanno consapevolmente cercando di effettuare un acquisto, hanno tre volte più probabilità di completare un acquisto quando sono sottoposti ad un annuncio con offerta, rispetto a chi si trova nella fase passiva. Dunque non si tratta solo di raggiungere le persone nel momento giusto, ma anche nel posto giusto con la giusta esperienza.

Andando oltre il concetto di customer journey, si potrebbe dire che gli shoppable media ci aiutano a personalizzare ancora di più l’esperienza di acquisto.

2. Fase passiva della persuasione

Gli annunci shoppable, oltre ad essere creati per guidare specifiche azioni, specie l’acquisto, sono in grado di aumentare awareness e consideration. Il 70% degli consumatori della fase passiva ha dichiarato che proprio gli annunci hanno reso nota l’esistenza di un prodotto o li ha aiutati a prenderlo in considerazione.

stores-and-shoppable-media-2-638

3. Esperienza senza interruzioni

Non si parla semplicemente di annunci pubblicitari per tenere traccia dei movimenti e delle abitudini dei consumatori, quanto piuttosto di una vera e propria esperienza personale della presenza del brand, che può essere influenzata positivamente se si offre una piattaforma e metodi di acquisto privi di elementi di attrito.

La tecnologia sta aprendo nuove opportunità per l’eCommerce, consentendo ai consumatori di acquistare direttamente attraverso gli annunci sui diversi media e attraverso vari dispositivi: dallo smartphone, alla TV, fino ai device IoT. Comprenderlo ora significa essere già in vantaggio ed ampliare le possibili esperienze di acquisto delle persone, presidiando subito nuovi canali di vendita.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?