Week in Social

Week In Social: post in 3D, A/B test sulle pagine Facebook e WhatsApp per aziende

Zuckerberg continua a sfornare aggiornamenti, mentre Twitter ce la mette tutta per non finire nel dimenticatoio

Daniela Chiorboli
Daniela Chiorboli

Social Media Strategist @ DigitasLBi

Strategy, Content e Campagne: le nozioni fondamentali per iniziare a lavorare con Snapchat e WhatsApp. Scopri il nuovo Corso On Demand in Snapchat & WhatsApp Marketing di Ninja Academy, da oggi disponibile on demand, dove vuoi e quando vuoi.

Prima regola di un vero Ninja: resta ogni giorno al passo con i molteplici aggiornamenti sul fantastico mondo dei Social Media.

Secondo regola di un vero Ninja: se ti sei perso qualcosa non ti preoccupare, mettiti comodo e leggi la nostra rubrica #WeekInSocial!

Ecco tutte le novità che abbiamo raccolto questa settimana.

Facebook

Facciamo subito un salto nel futuro grazie a Facebook, che durante la sua conferenza “Oculus Connect 4” ha mostrato come sarà possibile interagire sulla piattaforma con post in 3D, creati dagli sviluppatori in Oculus Medium o Facebook Spaces.
Sì, avete capito bene, oggetti 3D pubblicati su Facebook: saranno visibili su mobile e desktop anche dagli utenti che non posseggono visori VR e saranno del tutto interattivi.

Un altro test di Facebook intercettato questa settimana, invece, riguarda il MarketPlace: nello specifico un nuovo strumento che consente agli utenti di cercare gli oggetti sulla piattaforma tramite il riconoscimento di un’immagine.
Una feature che ricorda molto un aggiornamento recente di Pinterest, ovvero l’opzione di ricerca “Lens” che consente agli utenti di scattare una foto a un qualsiasi oggetto e di ottenere un elenco di Pin correlati.

weekinsocial2

 

In merito a questo aggiornamento, Luca La Mesa – docente del nostro Social Media LIVE Program – pensa che sia

“Una vera e propria “killer feature”. Una funzionalità simile è già presente su Pinterest e ad altre realtà che ho incontrato in questi giorni in America. In particolare una startup di NY ha sviluppato la stessa tecnologia per Instagram. La prima fase dei Social è la ricerca di attenzione ma la seconda, ancora più importante, è la capacità di accompagnare velocemente l’utente all’acquisto del prodotto da lui visionato. L’evoluzione del riconoscimento delle immagini aggiunta alla possibilità a breve di comprare anche solo con la voce rende FB il terreno che continuerà nel 2018 a guadagnare qualità rispetto a molti altri Social.”

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Concludiamo gli aggiornamenti settimanali di Facebook con una nuova funzionalità relativa ai contenuti sponsorizzati: le “Creatività Dinamiche”, ovvero la possibilità di automatizzare gli A/B Test di diverse varianti di annunci direttamente da Power Editor.

Vi consigliamo un video per capirne il funzionamento nel dettaglio:

LEGGI ANCHE: Le Facebook Stories arrivano sulle fanpage

Twitter

La piattaforma cinguettante continua imperterrita a introdurre nuove features per gli utenti, sperando di riuscire a scongiurare la crisi nera che sembra stia continuando ad avanzare.

LEGGI ANCHE: Raddoppiare i caratteri e tutti gli altri errori di Twitter, spiegati senza giri di parole

Dopo controverso il passaggio da 140 a 280 caratteri, Twitter sta lavorando su una funzione “segnalibro” che permetta di salvare i tweet più belli o più interessanti che l’utente incontra nel feed, per poterli leggere in un secondo momento, annunciata direttamente dal profilo personale di Keith Coleman.

“Una funzione necessaria dato l’ormai irreversibile trend che vede un sempre maggior numero di contenuti disponibili e un’attenzione altalenante da parte degli utenti. Molte altre piattaforme hanno già implementato simili funzioni e in futuro mi aspetto anche una semplice ed evoluta capacità di ricercare contenuti all’interno di quelli salvati. Altra caratteristica molto richiesta è la possibilità di visionare offline i contenuti salvati in modo da occupare al meglio i tempi morti ad esempio su aerei o metropolitane.” Luca La Mesa

Ma non è l’unica novità spoilerata questa settimana: gli utenti Twitter riceveranno presto una nuova notifica denominata “Happening Now”, visualizzata sul home feed dell’utente, relativa esclusivamente agli eventi live. Ovviamente anche questa feature sarà basata sugli interessi espressi da ogni singolo utente, come già avviene per gli argomenti personalizzati nella Search.

WhatsApp

Marketers di tutto il mondo, buone nuove in arrivo: sembra infatti che Whatsapp stia finalmente testando la versione Business dell’applicazione. L’app stand alone presenta una B nel logo al posto della cornetta del telefono e sarà completamente dedicata alle attività commerciali da parte di brand ed esercizi commerciali, che potranno accedere agli analytics degli invii e personalizzare il proprio account inserendo informazioni di contatto, categoria merceologica, foto e altro ancora.

Whatsapp Business prevede un abbonamento a pagamento per le grandi aziende che sceglieranno un utilizzo Enterprise, mentre sarà totalmente gratuito per la piccole e medie imprese e per i liberi professionisti.

Riuscirà l’applicazione a vedere definitivamente la luce entro la fine dell’anno?

“All’interno del Social Media Live Program abbia analizzato il caso di KLM, prima compagnia aerea al mondo ad utilizzare WhatsApp Business, e gli scenari che si aprono sono sicuramente molto interessanti. Attendiamo fiduciosi…” Luca La Mesa

LEGGI ANCHE: WhatsApp a pagamento, ma solo per le aziende

Snapchat

Martedì il fantasmino giallo ha lanciato una nuova funzionalità denominata “Context Cards”, che consente gli utenti di accedere a informazioni più dettagliate su un luogo taggato in una foto o un video condivisi sulla piattaforma.

Per esempio, se un utente si registra in un determinato ristorante, chi visualizza lo snap può cliccare sul tag e scoprire l’indirizzo, leggere le recensioni e addirittura prenotare un tavolo: questo perché al momento Snapchat sta collaborando con altre applicazioni – quali OpenTable, Foursquare e TripAdvisor – per fornire informazioni sempre più dettagliate presenti nelle Context Cards. Per ora questa nuova feature è attiva solo per le persone che utilizzano il fantasmino negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda.

“Snapchat ha ricominciato ad alzare la frequenza di rilascio di nuove funzionalità e questa è importante per un semplice motivo. I Social hanno bisogno di far ottenere conversioni ai brand e di posizionarsi nella mente dei consumatori come le realtà che li possono aiutare a risolvere un problema, come ad esempio prenotare un ristorante o capire la direzione per raggiungerlo. Un servizio molto gradito che vedremo come verrà recepito dalla community e se riusciranno a rimanere fedeli appena altre piattaforme implementeranno la stessa caratteristica.” Luca La Mesa

Anche per questa settimana è tutto: buon weekend amici Ninja!