Instagram

Instagram: arrivano le raccolte, la novità che i digital marketers stavano aspettando

Come le Raccolte di Instagram incrementeranno l'impatto della vostra attività di social media marketing

Con 700 milioni di utenti attivi è impensabile riuscire a resistere al fascino di Instagram. La piattaforma ha dimostrato di riuscire ad avvicinare in modo inedito brand e consumer, del resto basti pensare a quanto tempo ci trascorrono, ogni giorno, i propri potenziali clienti per convincersi del fatto che comunicare su Instagram sta diventando sempre più importante per i brand. Per questo motivo, Instagram introduce sempre più tool marketers-friendly per incrementare la propria utilità nel mondo del marketing e della comunicazione brand-utente. L’ultimo update vede protagoniste le Raccolte di Instagram.

Vi capita di salvare contenuti su Instagram? Ecco come creare delle Raccolte private su Instagram e organizzare tutti i post salvati.

instagram

Perché dovrebbe interessarvi creare le Raccolte di Instagram

Innanzitutto, vale la pena concentrarsi sul perché collezionare dei contenuti pubblicati da altri. 

Se siete utenti privati le motivazioni possono essere molteplici: prendere ispirazione dagli outfit messi in vetrina dai profili delle fashion blogger di tutto il mondo, ricordarsi la marca degli immancabili oggetti di design presenti nei salotti degli influencer di lifestyle e archiviare tutti quei succulenti piatti a base di avocado da copiare assolutamente, con hashtag #foodporn. Insomma, ispirazione e pettegolezzo sono le principali leve che spingono diversi tipi di utenti a condividere, commentare e salvare i contenuti degli altri. Pinterest ne ha fatto la propria fama.

Ma perché i Marketers dovrebbero essere interessati a creare delle bacheche private colme di contenuti pinnati?

instagram

Per fare un’analisi accurata e gratuita dei competitor

Le Raccolte di Instagram, o Instagram Collections, possono essere un valido aiuto per un’analisi dei competitor accurata e gratis. Basta monitorare i grandi brand, ma anche i business locali per vedere come operano nella loro nicchia, e salvare tutti i post più rilevanti in una collezione dedicata. Analizzando queste collezioni può aiutare a rimanere facilmente aggiornati sulle tattiche dei propri competitor (o dei propri benchmark) a livello di tipologia di contenuti, strategie di marketing, coinvolgimento di Influencer, ecc. Infine, perché no, i post dei propri competitor possono diventare la cartina tornasole con la quale paragonare il livello di eye-catching e di engagement dei vostri contenuti.

Per facilitare il dialogo con i propri follower

Tenere in archivio tutti i contenuti in cui il vostro brand/i vostri prodotti vengono menzionati in una Raccolta dedicata è utile per il monitoraggio del tipo di persone che vi seguono e interagiscono, e il sentiment del vostro brand. Inoltre, cosa non da poco, vi permette di rispondere con calma (e con il giusto tone-of-voice) ad ogni mention: i Community Manager ne saranno infinitamente grati!

Per gestire in modo smart gli User-Generated Content

Allo stesso modo, grazie alle Raccolte di Instagram, sarà più facile gestire tutti gli UGC che vi è permesso usare e ripostare sui vostri canali. Ad esempio, se gestite un brand di orologi e uno dei vostri prodotti viene taggato nel post personale di un qualsiasi utente, condividendolo in una Raccolta potete attingere a quel particolare contenuto in qualsiasi momento, concordandone prima l’uso – ovviamente – con chi ne detiene i diritti.

Per trarre ispirazione

Ispirare e venire ispirati: un mantra da cui nessuno dei frequentatori dei social network può prescindere – né gli utenti privati, né i Marketers. Per questo, salvare le immagini che vi hanno maggiormente colpito, in quanto a bellezza o efficacia del messaggio, in un album dedicato (e privato) può tornare nel momento in cui si cerca ispirazione per il lancio di una nuova campagna o per il riposizionamento del proprio brand e il restyling della propria brand image. Meglio copiare bene che inventare male, dicono.

instagram

Come creare le Raccolte di Instagram

Per iniziare a creare e utilizzare le Raccolte di Instagram vi basterà accedere al vostro profilo, fare tap sull’icona del segnalibro e accedere alla sezione dedicata a tutti i contenuti salvati. A questo punto, cliccando su Raccolte e quindi sul tasto Aggiungi (+) in alto a destra, potrete creare le vostre raccolte tematiche. Una volta assegnatogli il nome, potrete iniziare a popolarle con tutti i contenuti che reputate adatti al tema scelto. Qualora vi ritrovaste a voler salvare un post Instagram senza aver ancora creato la raccolta entro la quale volete archiviato, vi basterà tener premuto sul simbolo del Segnalibro (sotto la foto, a destra): sullo schermo vi appariranno le raccolte già create e il tasto Aggiungi (+), cliccando sul quale potrete creare direttamente una raccolta dedicata al contenuto che desiderate ricordarvi.

instagram

Cosa aspettate? Correte a creare la vostra raccolta differenziata di post su Instagram… non potrete più farne a meno.