YouTube

YouTube e Adpocalypse vol. 2: guadagnare sulla piattaforma di video sharing

Ecco come continuare a monetizzare su YouTube nell'era della "Grande Restrizione"

Valerio Faedda
Valerio Faedda

Web Editor & Social Media Manager @Club Esse

La leggenda che avvolge YouTube fa più o meno così: pubblica dei video, attira spettatori e poi monetizza con i ricavi generati dagli annunci. Semplice a dirsi, ma talvolta non altrettanto semplice a farsi. Soprattutto nell’era di Adpocalypse, dove un nuovo algoritmo tenta di ridefinire le regole di profitto per gli youtuber.

LEGGI ANCHE: YouTube e Adpocalypse, colpo di grazia agli youtuber?

La realtà è che, per poter guadagnare su YouTube non si può fare affidamento solo sulle entrate pubblicitarie, anche perché in quel caso si arriverebbe a raggiungere delle cifre decenti solo dopo aver ottenuto qualche milione di visualizzazioni: e questa già di per sé è una sfida bella e buona.

Quindi bisognerebbe escogitare un piano alternativo, basato su strategie ben precise che tentino di guardare alla piattaforma di video sharing come un canale catalizzatore, cercando di sfruttare al meglio la sua preziosissima rete. Ecco alcuni nostri consigli.

Conosci Shopify?

Perché ignorare il fatto che YouTube rappresenti il secondo motore di ricerca più grande e utilizzato al mondo dopo Google? Questa piattaforma rappresenta un’opportunità incredibile per, ad esempio, vendere i tuoi prodotti.

youtube_e_adpocalipse_vol_2_come_fare_soldi_sulla_piattaforma_di_video_sharing

Il primo passo sarebbe quello di aprire un negozio online utilizzando una piattaforma come Shopify, poi realizzare dei video destinati alla nicchia di mercato a cui ti rivolgi e, alla fine di ogni video, creare delle CTA calcolate che indirizzino il traffico alle landing page dei tuoi servizi e/o prodotti.

Vendi i tuoi video di qualità con Yondo

youtube_e_adpocalipse_vol_2_come_fare_soldi_sulla_piattaforma_di_video_sharing

Se invece il tuo fine ultimo è quello di guadagnare dai tuoi contenuti video, l’opzione migliore sarebbe quella di aprire un canale YouTube e costruire un’audience, con l’intento principale di intrattenere il tuo pubblico, costruendo così un brand.

Una volta creata una reputazione (buona s’intende) con video di qualità, inizia a dirigere il traffico ancora una volta sulle tue landing page, puntando a vendere quei contenuti con una risorsa come Yondo, che ti consente di monetizzare dai video utilizzando un tuo dominio. Decidi tu il prezzo e non devi dividere i compensi con YouTube. Ooops!

Utilizza YouTube per l’affiliate marketing

Molti marketers tendono a sottovalutare il potere dell’affiliate marketing, utilizzandolo talvolta in maniera compulsiva e deleteria, oppure in maniera troppo blanda.

La riflessione è questa: perché affidarsi a blog statici per guidare gli utenti ai link affiliati, invece di creare un canale YouTube vivo e attivo usandolo come un catalizzatore? I video rappresenteranno sempre più il futuro, quindi sii all’avanguardia e inizia a beneficiare del loro potere già da ora.

Catalizza le sponsorizzazioni con il tuo canale

Avrai sicuramente notato che gli youtuber più popolari e apprezzati della rete hanno sponsor e pubblicità nei loro video. La cosa migliore delle sponsorizzazioni è che puoi negoziare tutti i contratti che vuoi in base alla grandezza della tua audience e alle impressioni dei tuoi contenuti.

Nella maggior parte dei casi, il profitto che arriva dalle sponsorizzazioni è più cospicuo di quello che potrai beneficiare dalle ads di YouTube.

Reporter di conferenze e convegni di nicchia

Se il tuo canale si rivolge ad una nicchia di utenti o ad una fetta di mercato ben precisa, potrebbe tornarti utile fare delle ricerche su convegni e conferenze che si riferiscono a quel bacino di utenti, dove magari a presenziare tali eventi ci sono ospiti e oratori di spicco e di riferimento.

Fai un bel servizio di queste iniziative mettendo insieme le tue statistiche di settore con le migliori clip degli interventi, e offri un pacchetto unico a chi ha organizzato questi meeting. Ogni occasione è buona per poter far crescere la tua reputazione e il tuo pubblico.

youtube_e_adpocalipse_vol_2_come_fare_soldi_sulla_piattaforma_di_video_sharing

Abbraccia il “Think outside the box” pensiero

Il discorso è questo: puoi generare un vero profitto con YouTube? Certo che sì! La “Grande Restrizione” imposta da Adpocalypse, per placare le preoccupazioni degli inserzionisti, può rappresentare davvero un ostacolo per chi è determinato a produrre contenuti di qualità e consolidare la propria reputazione? Probabilmente no!

youtube_e_adpocalipse_vol_2_come_fare_soldi_sulla_piattaforma_di_video_sharing

Identifica sempre nuove vie e modi innovativi per collegare il tuo canale YouTube ad occasioni di mercato e settori in crescita. Pensa fuori dal coro e sii sempre una spanna avanti, anticipando mode e percependo gli umori della rete. Così sì, che potrai davvero far registrare dei numeri.

E naturalmente, stay tuned!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Valerio Faedda

Web Editor & Social Media Manager @Club Esse

La cinematerapia con me è l'unica cosa che funzioni. Osservo tutto, leggo tutto e ascolto tutto, poi, faccio come mi pare con entusiasmo. Laureato in Comunicazione multimediale ... continua

Condividi questo articolo


Segui Valerio Faedda .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it