Facebook

Facebook: in arrivo il retargeting per chi ha visitato un negozio

In test una nuova opzione per costruirsi un pubblico altamente personalizzato

In un mondo in cui è fondamentale l’interconnessione tra i diversi canali di conversione, Facebook sta testando una nuova opzione di pubblico personalizzato che consentirebbe alle aziende di targetizzare gli annunci verso le persone che hanno visitato il proprio negozio.

 

Con questa nuova opzione, Facebook riuscirebbe a creare un elenco di persone che hanno visitato negli ultimi 30 giorni il punto vendita di interesse. Come esattamente il social network ideato da Mark Zuckerberg riuscirà a sviluppare quest’audience ancora non è stato ufficializzato. Probabilmente i visitatori potrebbero corrispondere a coloro che si sono geolocalizzati attraverso Posizioni, oppure coloro che si sono collegati al servizio di Facebook Wi-Fi, o anche probabilmente coloro che hanno generato una conversione attraverso una campagna di Store Visits: in ogni caso, siamo nel campo delle ipotesi, e ancora non è chiaro quale sia la meccanica che porti a tali risultati.

Il retargeting, così progettato, probabilmente si rivelerà essere una funzionalità particolarmente utile per le aziende che si rivolgono ad una clientela retail, come negozi, bar, ristoranti che vogliono fidelizzare i propri clienti: anche se i dati dell’eCommerce sono fortemente in crescita, ci troviamo in un mercato dove l’acquisto avviene prevalentemente nei luoghi fisici. La possibilità di sfruttare gli spostamenti nei negozi per indirizzare l’ADV diventerà una possibile occasione di cross & up selling: non male, considerando come ci sia sempre più necessità di conoscere la propria audience.

wearable_retail marketing

Avere a disposizione un’audience così specifica, consentirà inoltre ai marketers di lavorare su due obiettivi:

Fidelizzare la clientela: comunicare a persone che conoscono già il brand è utile per costruire una relazione con loro. Se l’utente è entrato nel nostro negozio significa che già ha già detto il primo “sì”, quindi potrebbe essere intrigato da call to action più dirette ed efficaci.

Stimolare gli acquisti su canali diversi: il retargeting così concepito infatti permetterà di aumentare l’interazione tra online e offline. Come? Una persona che entra nel negozio potrebbe convertire anche dal sito. Quindi perché non sponsorizzare l’acquisto online verso coloro che sono entrati nel nostro negozio fisico?

Al momento, non esiste ancora nessuna dichiarazione su come Facebook diffonderà questa nuova opzione al momento in test. Una cosa però è certa: Facebook sta lavorando per dare alle aziende strumenti utili alla conversione. Già con il rilascio nel 2015 del Conversion Lift, gli inserzionisti potevano misurare l’andamento del giro d’affari portato dalle campagne Facebook.

Anche se i like, i commenti e le condivisioni sono fantastici, per un brand è importante trovare il giusto bilanciamento su quando far divertire e quanto convertire! Sei d’accordo? Scrivici la tua opinione su Facebook, su Twitter o su LinkedIn!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?