Work-Life Balance

3 semplici regole per migliorare il tuo equilibrio vita-lavoro

Concentrarsi solo sul lavoro riduce l'efficienza e aumenta lo stress. Ecco tre consigli per migliorare il work-life balance

Il lavoro non può essere l’unica attività della tua vita. Hai letto bene – ma per sicurezza, prova a ripeterlo a voce alta, come un mantra. Scherzi a parte, è vero che a volte può essere facile mettere il lavoro al primo posto, e gli imprenditori sono piuttosto noti per preoccuparsi solo dei propri affari.

Ricordarsi di bilanciare il lavoro con hobby e altre attività non solo è importante, ma è cruciale, anche per la propria salute. Dopotutto, la vita nel business e nell’imprenditoria assomiglia molto di più a una maratona che a un semplice sprint, e consumare tutte le energie in poco tempo non facilita di certo l’arrivo al traguardo.

Un buon equilibrio vita-lavoro migliora la produttività, che è ciò che permette di “fare di più in meno tempo”. Ma nessuno è sempre produttivo al 100%, perciò ci sono dei piccoli accorgimenti che i professionisti possono adottare per fare in modo che il proprio equilibrio vita-lavoro non si abbassi mai.

1. Dividi i tuoi compiti in blocchi

hourglass-620397_960_720

Un esempio concreto: Rena Awada. Madre, amante del fitness e del cibo salutare, fondatrice di un’azienda nel settore Food, dopo la nascita del primo figlio, Rena si è resa conto di aver cominciato a saltare gli allenamenti e a mangiare pasti veloci e poco gratificanti, e tutto questo per risparmiare tempo. Tuttavia, questo l’ha portata solo ad avere meno energia e un’alimentazione scorretta.

Ha deciso allora di dividere i suoi compiti in blocchi temporali, senza sgarrare mai. Se non riesce a completare una cosa entro il tempo limite, semplicemente passa al blocco successivo con la nuova attività. E questo le permette di: portare i figli a scuola, allenarsi, lavorare e… fare la mamma!

Un forte equilibrio tra lavoro e vita significa maggiore produttività e migliore salute. A volte può capitare di dover rimandare qualche attività al giorno dopo, ma così facendo la produttività non ne risentirà.

2. Disattiva le distrazioni

snapchat-2480959_960_720

Uno dei modi migliori per massimizzare la propria produttività lavorativa è disinnescare tutte le notifiche – sì, parliamo principalmente dei social media – e usare gli smartphone e gli altri dispositivi solo quando è strettamente necessario.

Ce lo ripetiamo in continuazione, vero?

Oliver Burkeman su Internazionale parla chiaro:

“Disattivate quelle maledette notifiche! Vi lagnate delle distrazioni ma lasciate che un aggeggio che avete in tasca squilli o ronzi ogni volta che lo decide qualcun altro?”

Sì, lo facciamo, purtroppo. Per due motivi. Il filosofo australiano Damon Young nel suo libro Distraction, sostiene che a volte accogliamo con gioia le interruzioni che diciamo di odiare, perché senza quelle saremmo costretti a chiederci se stiamo usando bene la nostra vita.

Benton Turner dell’Università della Pennsylvania ha fatto ricerca sugli effetti psicologici dei media digitali sugli individui, scoprendo che le nostre menti diventano dipendenti dalle notifiche ricevute: ognuna di esse provoca il rilascio di dopamina, facendo in modo che il nostro cervello abbia continuamente bisogno di controllarle.

Per la nostra salute, e per migliorare la produttività, la soluzione è una: limitare il consumo dei media digitali, disattivare le notifiche, allontanarci da queste distrazioni mentre lavoriamo, per poter tornare ad avere il controllo sul flusso di informazioni che ci arrivano. Lasciamoci distrarre solo quando noi lo vogliamo.

LEGGI ANCHE: Le 10 abitudini quotidiane dei leader più produttivi

3. Sii positivo

hands-2227857_960_720

Si tende sempre a concentrarsi sui problemi del proprio progetto, ma un approccio mentale negativo rende più difficile focalizzarsi.

Ecco perché essere positivi è un aspetto importante per l’equilibrio vita-lavoro: aumenta l’efficienza e allontana stress e problemi di salute mentale.

Uno dei modi migliori per rimanere sempre positivi è delineare chiaramente quali attività eseguire, sia a breve che a lungo termine. Allineare il tuo lavoro a breve termine con i tuoi obiettivi a lungo termine aumenta la sicurezza di essere sulla buona strada, anche se si stanno compiendo solo piccoli passi alla volta. Ogni giorno bisogna concentrarsi solo sui primi elementi della lista, senza pensare all’intero, spaventoso elenco!

E ogni tanto è fondamentale congratularsi con sé stessi.

La maratona e un buon equilibrio vita-lavoro

braden-collum-87874

Pensa a te come un corridore di una maratona olimpica. Non importa se sei una madre, uno studente, un uomo d’affari o un dirigente: la tua vita è lunga e il tuo successo non è definito dai singoli giorni di lavoro.

Devi assicurarti di mantenerti in perfetta forma per poter correre questa maratona evitando di ridurre la produttività o il benessere. Il tempo speso per mantenere l’equilibrio tra vita e lavoro ti assicurerà di essere sempre in ottime condizioni, e poter affrontare tutti gli ostacoli che troverai sulla pista.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?