Week in Social

Week in Social: questa settimana parliamo di LinkedIn, Messenger e Instagram

Nuove opzioni di notifica su LinkedIn, arrivano gli ADS in Messenger e la possibilità di andare live con Facebook Spaces

Ti piacerebbe entrare in connessione con uno dei più prestigiosi esperti italiani di Social Media e ricevere aggiornamenti continuativi e notizie imperdibili? Scopri il Social Media LIVE Program con Luca La Mesa, Top Teacher Ninja Academy.

È venerdì, e oltre a cercare gif idiote da condividere con i colleghi per arrivare fino a fine giornata, è anche tempo di aggiornarci e scoprire quali sono le imperdibili notizie della settimana.

LinkedIn

Iniziamo con LinkedIn, che da maggiore controllo ai suoi membri grazie all’attivazione di nuovi strumenti per trarre il massimo vantaggio dalla piattaforma.

Il resoconto giornaliero o, come è facilmente intuibile, un riassunto fatto per voi dal social network in cui vengono raccolte tutte le notizie più rilevanti, ovvero quelle più condivise e discusse dai tuoi contatti.

La research appearance, ovvero LinkedIn ti manderà delle notifiche per farti sapere chi ha trovato il tuo profilo tramite una ricerca, indicandoti anche in quali aziende questi contatti lavorano. Una feature utile per chi ha intenzione di migliorare il proprio profilo e ottimizzarlo per essere notati dalle figure rilevanti.

search-appearanceSarà inoltre possibile personalizzare le notifiche sia da mobile che da desktop. In particolare si potrà attivare o disattivare a piacere qualunque notifica, quale lo stream di commenti su una foto di gruppo. Sarà possibile smettere di seguire un contatto direttamente dalla board e smettere così di vedere le sue attività nel feed senza dover rimuovere la connessione. Ovviamente basterà un click per tornare a ricevere gli aggiornamenti, andando sul profilo in questione e scegliendo di seguirlo dal menu in alto a destra. E, in generale, si possono disattivare alcuni tipi di segnalazioni, come i compleanni o la pubblicazione di post da parte dei vostri contatti.

E al proposito di questi cambiamenti, Luca La Mesa, top teacher di Ninja Academy, ci dice:

Al crescere delle informazioni disponibili è fondamentale permettere di personalizzare le proprie notifiche. In questo modo il tempo passato sulla piattaforma sarà speso in maniera ancora migliore, evitando di vedere ciò che per noi è meno rilevante. Il futuro dei social, Linkedin compreso, è nella qualità e rilevanza dei contenuti che ciascun utente riceve. Queste novità vanno sicuramente nella giusta direzione permettendo una personalizzazione attiva delle notifiche e dell’algoritmo.

SocialMediaLiveProgram-NM_600x420

Messenger

Ebbene sì, anche su Messenger arrivano gli annunci pubblicitari. La novità della settimana è, infatti, che quando aprirete l’app da mobile ci saranno i Messenger ADS pronti a salutarvi. Potrebbe essere un’inserzione, così come un rimando a un sito esterno o a una conversazione con BOT. Nuove possibilità per i creativi e nuove forme di contenuto con cui interfacciarsi per gli utenti.

LEGGI ANCHE: Facebook: le Messenger ADS introdotte in tutto il mondo

messenger-ads

Facebook

Da Facebook Spaces arriva un nuovo modo per condividere le esperienze in realtà aumentata. È ora possibile, infatti, condividere in live su Facebook dei video provenienti dalla tua realtà in Facebook Spaces.

avatar-live-screenshot

Il live da Facebook Spaces funziona con un obiettivo che puoi posizionare scegliendo l’inquadratura migliore. I tuoi amici possono commentare e fare domande durante il tuo stream e tu puoi vedere le loro reazioni, ovviamente in realtà aumentata. Potrai scegliere i commenti che preferisci e renderli oggetti con cui tutti, allineano dello spazio, possono interagire.

Instagram

E concludiamo con qualcosa di più pop e meno tech, del resto oltre ad essere venerdì è anche metà luglio. E quindi celebriamo! Ma celebriamo in modo diverso, unendoci al festeggiamento del compleanno di Malala Yousafzai (@malalafund), attivista per l’educazione delle ragazze, nonché la persona più giovane che abbia ricevuto un premio Nobel. Malala, dopo essere sopravvissuta a un tentato omicidio nel 2012, mentre andava a scuola nel suo paese in Pakistan, è diventata la voce della lotta per il diritto all’educazione delle bambine. Arrivata al suo ventesimo compleanno ha deciso di viaggiare nell’Iraq del nord, insieme alla fotografa Malin Fezehai (@malinfezehai) e fare visita alle ragazze rifugiate.

Anche se Instagram non ci porta novità questa settimana, possiamo chiudere con delle immagini di coraggio e speranza, che non fa mai male.