Social media

10 capacità sottovalutate che un social media manager dovrebbe avere

Un profilo poliedrico e per niente scontato, quello del social media manager, che deve mettere in campo diverse abilità

Michela Fenili
Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Strategie di comunicazione e strumenti per il Social Media Management. Scopri il Master Online in Social Media Marketing + Social Factory di Ninja Academy: a 60 ore di didattica online puoi abbinare un percorso pratico a Milano e Roma.

Difficile definire in modo preciso il profilo del social media manager. È un professionista, formato sul mondo digitale, che continua a studiare per sapere come muoversi nel Web. Specializzato nel Social Media Marketing, può avere differenti background di provenienza. Non deve solo saper mettere a fuoco strategie per massimizzare la presenza dei brand sui social media, deve anche avere una serie di capacità operative, che spesso vengono sottovalutate, ma che sono preziose nel lavoro di tutti i giorni.

Analizzare, pianificare, creare, implementare, monitorare, ottimizzare: sono alcune delle azioni che il social media manager deve svolgere durante il suo processo di lavoro e ognuna di queste richiede delle competenze specifiche.

10_capacità_sottovalutate_che_un_social_media_manager_deve_avere

Vediamo insieme quali sono tutte queste abilità da possedere.

SEO

La SEO (Search Engine Optimization) è l’insieme di tecniche organiche per l’ottimizzazione dei siti web, da utilizzare come leva strategica per scalare il ranking nei motori di ricerca. È una competenza essenziale per gli specialisti del Web. Blogger, sviluppatori di siti, copywriter devono sapere come il loro lavoro può essere massimizzato per l’indicizzazione. Anche i contenuti social possono aiutare nella spinta verso la scalata della classifica sui motori di ricerca. Google infatti rileva più velocemente i contenuti che provengono da una fonte ritenuta autorevole e l’influenza dei social media (data dalle persone raggiunte, la risonanza e una serie di altri fattori) aiuta molto in questo. Un buon social media manager deve sapere di cosa si sta parlando e padroneggiare queste tecniche.

10_capacità_sottovalutate_che_un_social_media_manager_deve_avere3

Customer service

Che si tratti di scrivere su Twitter o di inviare un messaggio tramite Facebook, i social media sono un ottimo mezzo di customer service e sono sempre di più gli utenti che li utilizzano proprio con questo scopo. Secondo uno studio svolto da J.D. Power, il 67% dei consumatori si reca sui social media per fare una richiesta di servizio.

Il social media manager deve sapere come gestire una conversazione con l’utente, come instaurare un rapporto, risolvere eventuali situazioni di crisi. È importante rispondere al cliente in modo tempestivo ed esaustivo, per questo bisogna avere una profonda conoscenza del marchio che si rappresenta e allineare il tono di voce. Per meglio gestire questo aspetto e risultare preparati, è utile aver stilato una lista di FAQ e aver definito le persone chiave da contattare nell’azienda in riferimento ai temi delle possibili domande cui rispondere.

Scrittura

Sottolineiamo sempre come la parte visuale sia di massima importanza per attirare l’attenzione dei nostri utenti, ma anche il testo scritto fa la sua parte. Un copy ben scritto infatti può far risaltare ancora meglio l’immagine abbinata. Perfezionare il modo di scrivere le didascalie per Instagram, piuttosto che i testi per Facebook o i titoli in YouTube, è fondamentale per essere maggiormente incisivi e coinvolgenti.

Ricordatevi di rileggere sempre i post, una volta pianificati, l’errore grammaticale o di battitura è sempre dietro l’angolo!

LEGGI ANCHE: Web writing: i migliori tools per scrivere sui social

Analisi e reportistica

Un’altra delle abilità importanti per un social media manager, è quella di saper masticare dati per monitorare l’andamento del proprio lavoro e riportarlo al cliente.

Alla base bisogna stabilire bene le metriche da utilizzare per valutare il raggiungimento dei propri obiettivi. Bisogna saper interpretare i dati che i vari strumenti ci forniscono e tradurli in modo chiaro al cliente.
Fortunatamente anche per questo ci sono molti tool che aiutano nella misurazione delle performance del vostro operato. Non sottovalutate questo aspetto, è fondamentale far percepire il valore del vostro lavoro!

10_capacità_sottovalutate_che_un_social_media_manager_deve_avere

Fotografia

Possiamo ricorrere a foto da stock oppure organizzare dei photo-shooting ad hoc con fotografi professionisti per delle campagne specifiche e dei contenuti pianificati. Capita però di avere budget limitati o che ci sia bisogno di fare foto sul momento. In questi casi il social media manager deve sapere comporre una buona fotografia. Non viene richiesto di conoscere la tecnica del time-lapse o di avere attrezzatura costosa. Oggi i social media vengono principalmente fruiti da mobile, basta un buono smartphone e qualche conoscenza di base per confezionare immagini originali da inserire nel proprio piano editoriale!

Editing delle foto

Oltre ad essere dotati di uno strumento che possa produrre fotografie ad alta definizione, è utile studiare dei tutorial per la post produzione. Si possono utilizzare programmi oppure avvalersi di applicazioni che permettono di modificare le immagini e aggiungere filtri per migliorarle.
Le basi di editing sono preziose per dare quel tocco in più e far risaltare le vostre foto!

10_capacità_sottovalutate_che_un_social_media_manager_deve_avere

Grafica

Per completare le capacità in ambito fotografico, bisogna avere anche delle basi di grafica. Riuscire a creare in autonomia infografiche o semplici maschere che possono conferire maggior personalità ai visual, senza dover per forza ricorrere ad un grafico professionista, può aiutare nel rendere più snello il lavoro quotidiano.
Gestire gli spazi e gli abbinamenti dei colori, seguire le linee guide del brand, sono alcuni degli accorgimenti che un social media manager deve saper tenere in considerazione.
Anche in questo caso ci sono strumenti gratuiti che vengono incontro per aiutare nella creazione di semplici grafiche accattivanti.

Video

Grazie al loro alto livello di interazione, i video sono molto importanti all’interno delle strategie di social media marketing. Lo testimonia il crescente successo delle Instagram Stories, Snapchat Stories o di Facebook Live. Per questo motivo è sempre più utile saper gestire questo strumento. Bisogna saper ottimizzare i video per i diversi canali, avere delle basi di editing e munirsi di applicazioni e tool che aiutino in questo. Sperimentare e seguire il mantra del learn by doing,  è sempre vincente!

Project management

Sia che il social media manager lavori da solo come freelance o all’interno di un’agenzia, in una piccola o in una grande azienda, in ogni caso deve saper gestire un flusso di informazioni e di attività costanti. Deve avere buone capacità organizzative e di coordinamento delle differenti richieste. Deve saper pianificare per essere sempre preparato, soprattutto nei mesi di maggior carico di lavoro.


10_capacità_sottovalutate_che_un_social_media_manager_deve_avere

Parlare in pubblico

Non è affatto vero che il social media manager gestisce tutto da dietro uno schermo. È necessario confrontarsi con il proprio cliente e saper presentare in modo convincente il proprio lavoro.
Spiegare le proprie idee in modo chiaro, organizzare la presentazione, risultare tranquilli e sicuri, non è per niente scontato.

Inoltre bisogna sapersi relazionare con il proprio team di lavoro e può capitare di partecipare ad eventi live a contatto con il pubblico. Tutte situazioni in cui un social media manager deve destreggiarsi al meglio.

Scritto da

Michela Fenili

Founder & Head of Strategy @Ago&Media

Passione per i mezzi di comunicazione e curiosità verso il Mondo. Outdoorlover e ciclista per caso. Dopo una Laurea in Comunicazione ed Editoria Multimediale e una gratificante ... continua

Condividi questo articolo


Segui Michela Fenili .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it