Advertising

Il mondo segreto degli uomini: dubbi e domande secondo Lynx

Lynx punta i riflettori sui dubbi degli uomini con la campagna #isitokforguys per dire basta alle etichette facili e agli stereotipi

Chiara Sgarbi

PR&Social Media

    Lynx, il brand britannico conosciuto in Italia come Axe, sdogana l’immagine classica dell’uomo e porta alla luce i dubbi e le domande che i ragazzi pongono a Google.

    Con l’agenzia 72andSunny, il famoso brand lancia la campagna #isitokforguys per dire basta agli stereotipi e contribuire alla creazione di un’identità libera da schemi ed etichette.

    Il messaggio è chiaro: basta con i limiti e le restrizioni su come bisogna essere.

    Troppi ragazzi crescono con un’idea di come un vero uomo debba mostrarsi al mondo, che li porta a situazioni di depressione e bullismo. L’obiettivo di Lynx è quello di spazzare via il peso di questi ideali vecchi e pesanti, che opprimono i ragazzi e li fanno sentire inadatti.

    Dopo anni di comunicazione incentrata sulla virilità intesa alla vecchia maniera, il marchio conferma di voler cambiare rotta e aggiunge questa campagna a quella dell’anno scorso (#findyourmagic). Vi ricorda qualcosa? Se state pensando a Dove, siete sulla strada giusta: Unilever ha infatti esteso la comunicazione sulla vera bellezza e l’accettazione di sé (#WeAreBeautiful) anche al mondo maschile.

    Come Lynx sviluppa la campagna #isitokforguys

    La campagna di Lynx si basa sulla domanda aperta “è ok per i ragazzi…?” e sulle relative variabili che, insieme alle risposte, sono veicolate da alcuni video da una sito dedicato.

    Nel video del pugile Anthony Joshua ad esempio, si dà voce ai dubbi che i ragazzi affidano a Google per affermare la propria identità. È ok piangere, non amare gli sport, essere magri, essere nervosi? Le risposte vengono sia dai social che da video in cui lo stesso Anthony Joshua o Josh Franceschi condividono il loro parere su questi temi.

    Sul sito è  possibile trovare il video, le domande più frequenti e le risposte. Si tratta di una pagina molto interattiva, pensata per comunicare apertamente e mettere i ragazzi nella condizione di non sentirsi soli davanti a dubbi forti e decisivi per la formazione della loro personalità.

    Il mondo segreto degli uomini dubbi e domande secondo Axe

    La missione di Lynx è combattere gli schemi della società che intrappolano la personalità dei ragazzi e dire in modo diretto che non ci sono limiti ed etichette.

    Nel rispondere alla domanda “is it ok for guys…?” il brand vuole dire che sì, è ok se è quello che sei davvero perché non esiste giusto o sbagliato: esisti tu.

    Riuscirà questa campagna a farsi spazio tra i vecchi stereotipi e a liberare i ragazzi dall’idea di essere un uomo e trasformarla nell’essere se stessi?

    Scritto da

    Chiara Sgarbi

    PR&Social Media

    Classe 1990, emiliana purosangue: nebbia fighter e tortellini maker. Tra Verona, Des Moines, Parma e Milano mi sono appassionata al marketing e ai suoi affascinanti volti e sono ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Chiara Sgarbi .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it