Mobile Marketing

F8 2017: tutte le novità dalla conferenza annuale di Facebook per i developer

L'applicazione di VR Facebook Spaces, due nuovi prodotti per la tua Camera e le novità di Messenger

Più di 4.000 persone hanno preso parte al Day 1 della conferenza F8 2017, l’evento annuale di Facebook, tenutosi in California, in cui gli sviluppatori e le imprese di tutto il mondo si uniscono per esplorare il futuro della tecnologia.

Quale sono le novità che Mark Zuckerberg ha presentato alla platea presente e ai milioni di utenti che hanno seguito il keynote attraverso Facebook live?

Zuckerberg parla degli obiettivi che il Re dei social intende perseguire:

Fino ad oggi l’obiettivo di Facebook è stato quello di connettere parenti e amici. Da ora in poi ci focalizzeremo sul costruire una community.

A quanto pare il futuro di Facebook sarà fortemente legato alla realtà virtuale e all’intelligenza artificiale.

Vediamo nel dettaglio le novità presentate.

Camera Effects Platform

Per accedere ai contenuti virtuali non saranno più necessari occhiali e lenti smart, ma basterà utilizzare la fotocamera del proprio smartphone.

Tra le nuove feature presentate sul palco dell’F8 abbiamo la nuova suite di strumenti creativi aperti per offrire ad artisti e developer  la possibilità di creare una gamma completa di effetti per la nuova fotocamera di Facebook, da semplici cornici a effetti interattivi e maschere, utilizzando i più recenti strumenti di realtà aumentata.
La camera effects platform include due prodotti: Frames Studio ed AR Studio.

Frames Studio è un editor creativo online che permette di progettare cornici che possono essere utilizzate sia nelle foto del profilo sia nella nuova Camera di Facebook.

AR Studio, ancora in fase beta, può essere utilizzato per creare maschere, effetti script, cornici animate e altre tecnologie in realtà aumentata che reagiscono al movimento, all’ambiente o alle interazioni durante le trasmissioni in diretta.

Facebook Spaces

Si chiama Facebook Spaces la nuova applicazione di realtà virtuale, lanciata in versione beta esclusivamente per Oculus Rift, che consentirà agli utenti di trascorrere del tempo e divertirsi con gli amici in modo interattivo, in un ambiente virtuale.
Ricordate Second Life?

Facebook Spaces, sembrerebbe ricordarlo molto, ponendosi come il primo social per la realtà virtuale, con tanto di avatar personalizzabile dagli utenti.

Il nuovo mondo parallelo targato Facebook sarà un luogo virtuale all’interno del quale si potranno esplorare posti nuovi grazie alle foto e ai video a 360 gradi, si potrà dare libero sfogo alla propria creatività con un pennarello virtuale, che sarà un valido supporto per dar vita a qualsiasi disegno, e tranquilli non mancherà un selfie stick virtuale per tutti gli amanti dei selfie.
Come portare gli amici nel proprio mondo virtuale?

Attraverso le videochiamate di Messenger, basterà che una persona risponda alla chiamata per entrare automaticamente nel vostro Facebook Spaces.

Developer Circles

Grandi novità in arrivo anche per gli sviluppatori con il nuovo programma Developer Circles, progettato per creare una community locale di developer, con l’obiettivo di creare un luogo di contatto in cui condividere idee e conoscenze per dar vita a nuove forme di collaborazione.

L’iniziativa apre le porte a tutti gli sviluppatori che decidono di aderire e sposare il progetto.
All’interno di ogni Developer Circle locale ci saranno dei membri che assumeranno il ruolo di leader, impegnandosi nella gestione della community e nell’organizzazione di eventi offline.

developercircles

Messenger

Miglioramenti e novità interessanti in arrivo anche per la nota applicazione di messaggistica istantanea di casa Facebook che da poco ha superato l’1,2 miliardi di utenti attivi.

Sin dal suo debutto Facebook Messenger, è diventato un punto di riferimento e un canale preferenziale per le aziende e per gli sviluppatori, basti pensare che ogni mese vengono inviati tra brand e consumatori più di 2 miliardi di messaggi.

Presentata durante l’evento, la nuova versione di Messenger non solo promette nuovi giochi , inclusi i game bot, ma anche una una serie di estensioni grazie alle quali gli utenti potranno usufruire di diversi contenuti all’interno dell’app stessa, senza la necessità di abbandonare le conversazioni, ad esempio si potrà ascoltare un brano di Spotify direttamente da Messenger.

apple-music-facebook-messenger-630x315

Al momento si contano oltre 100.00 bot attivi al mese all’interno dell’app, è chiara quindi l’intenzione di Zuckerberg di prestare particolare attenzione a questo nuovo trend.

Due le novità previste: verrà introdotta una nuova scheda Discover e un bot store.
La nuova funzionalità discovery aiuterà le persone a trovare in modo intuitivo i bot che stanno cercando, direttamente dalla schermata principale di Messenger, mentre il bot store si presenterà come una sorta di app store, all’interno del quale saranno evidenziati i bot di tendenza, quelli più utilizzati, e attraverso un’ apposita barra si potranno cercarne di nuovi.

Non passa in secondo piano la nuova assistente di Messenger, M, disponibile da qualche settimana negli Stati Uniti, la quale grazie all’intelligenza artificiale offrirà dei suggerimenti utili all’interno delle chat, sulla base degli argomenti trattati durante la conversazione.

Facebook Analytics

Con l’intelligenza artificiale migliorano anche le funzionalità offerte dallo strumento conosciuto come Facebook Analytics per le app.
Le nuove features sono state progettate per aiutare i brand a comprendere e ottimizzare il customer journey,  acquisendo informazioni sempre più precise e preziose sui propri clienti.

Identity

Buone notizie in arrivo per chi possiede un’applicazione e un Messenger bot con la nuova API dedicata alla gestione delle identità. La nuova API rende più semplice il collegamento con una singola persona, consentendo di mappare un Facebook Login ID e un Messenger ID, in modo da poter servire i clienti in modo fluido attraverso entrambe le esperienze.