Viral

Un’enoteca di Padova propone lo sconto “bimbi educati”

Per incentivare i genitori a tenere a freno la vivacità dei propri figli, Antonio Ferrari, proprietario di un wine bar, offre ai suoi clienti uno sconto del 5% sul conto finale

Schiamazzi, corse, passaggi sotto i tavoli. Per chiunque non abbia figli guardare cosa combinano i bambini degli altri clienti in un ristorante può essere uno spettacolo divertente ma anche un po’ fastidioso. Per questo, ormai stanco dei pranzi dei suoi clienti interrotti da bambini chiassosi, un ristoratore di Padova ha deciso di trovare una soluzione a metà strada tra marketing e ingegno: uno sconto per le famiglie con bimbi educati.

L’idea dello sconto “bimbi educati”

sconto bimbi educati

L’idea è nata, in realtà, da un’esperienza positiva del ristoratore, Antonio Ferrari, che ha avuto l’idea quando un gruppo di commensali piuttosto numeroso è arrivato nel suo locale con ben cinque bambini da gestire al tavolo. Tutti molto composti ed educati i bimbi hanno reso più bello il suo lavoro e hanno ispirato l’offerta, estesa poi a tutte le famiglie con bimbi educati.

Nessuna punizione per i clienti maleducati, insomma, ma un incentivo a spiegare ai bambini come comportarsi in un ristorante, senza creare problemi nel servizio per i poveri camerieri costretti a dribblare orde di bambini scatenati.

LEGGI ANCHE: Burger King festeggia San Valentino con un adult meal

Individua il target, osserva i comportamenti dei clienti, proponi la tua offerta dedicata

sconto bimbi educati ristorante

Prendendo in considerazione una classica tradizione italiana, quella del pranzo in famiglia con lunghe tavolate di parenti felici di vedersi e desiderosi di chiacchierare tra loro, Ferrari ha trovato il modo giusto per suggerire una linea di comportamento ai propri clienti,  senza dare giudizi su chi non riesce proprio a tenere a bada la vivacità dei propri figli, ma guadagnandosi una grande pubblicità anche su testate internazionali come The Guardian e dichiarando comunque “Immagino quanto sia difficile essere genitori oggi”.

Una storia simile a quella accaduta a Washington qualche anno fa ad un’altra coppia di genitori modello, premiati con 4 dollari di sconto sul loro menu, che ci permette di capire in che modo un ristorante possa sempre trovare la carta giusta con la quale promuoversi, lo sconto più efficace ed adatto alla sua clientela, una volta che si sia individuato il target, con beneficio di tutti e con un effetto a catena di armonia e reciprocità dei comportamenti.