Marketing

15 spot del Super Bowl LI assolutamente da non perdere

Ecco le campagne che saranno pianificate durante la sfida tra gli Atlanta Falcons e i New England Patriots a Houston

Carol Frer

Consultant @Carol Frer

Domenica è vicina, così come la 51esima edizione del Super Bowl, attesa con ansia dagli appassionati di football ma anche dai fan della pubblicità. Se anche tu fai parte di questo secondo gruppo ecco una classifica dei migliori spot del Super Bowl LI da guardare assolutamente.

LEGGI ANCHE: Super Bowl, i 5 spot più belli di sempre

Budweiser

Lo spot di Budweiser di quest’anno cavalca il tema “caldo” dell’immigrazione, raccontando la storia di come Adolphus Bush  è arrivato in America. L’azienda spera di colpire al cuore dei telespettatori con i toni emotivi del copy e chissà – aggiungiamo noi – forse far riflettere sul fatto che anche gli immigrati hanno contribuito a fare grande l’America.

Sprint

Humour nero per questo copy in cui vediamo fino a dove un padre di famiglia possa spingersi per liberarsi del proprio contratto con Verizon. Il testimonial di Sprint (che a quanto pare in precedenza era il testimonial proprio di Verizon!) cerca di dissuaderlo… Ma è ormai troppo tardi.

I migliori spot del Super Bowl LI: Mr Clean

Un deciso cambio di stile comunicativo per Mr Clean (da noi meglio noto come Matrolindo), alle prese con una performance inaspettata che ci rivela tutto il sex-appeal de “L’uomo che pulisce”.

KIA Niro

In contro-tendenza rispetto a molti brand che quest’anno hanno deciso di evitare le celebrità nei propri spot, KIA ha deciso di incentrare totalmente questo copy sulla figura di Melissa McCarthy (da noi meglio nota per il ruolo di Sookie St. James nella serie TV “Una mamma per amica”), con una serie di scene comiche che dimostrano quanto possa essere difficile vivere la vita di un “guerriero ecologista” ma possa essere semplice guidare come uno di loro.

Avocados from Mexico

Probabilmente lo spot più strambo di questa edizione. Una società segreta condivide alcuni segreti, tra cui uno legato agli Avocados from Mexico.

Go Daddy

Una collezione di bizzarrie apprezzate dal protagonista di questo spot, che si rivela essere la personificazione di Internet.

Audi

Audi si presenta come azienda caring e socially responsible con questo 60 secondi sulla uguaglianza di genere.

Squarespace

Ecco un John Malcovich alle prese con uno squatter del dominio JohnMalcovich.com, un’occasione d’oro per rivedere alcune delle sue tipiche espressioni da super-cattivo e scoprire che ora “Being John Malcovich” include anche essere un fashion designer.

Buick

Pieno di star per Buick, con questo copy di 60 secondi ambientato durante una “partitella domenicale” di football americano.

Bush

Simpatica parodia dei tipici spot Bush degli anni ’70 (per vederne un esempio clicca qui). Viva l’auto-ironia!

Mercedes

I baby boomers (e non solo) ameranno questo spot firmato Fratelli Cohen, con un tributo a Easy Rider e un cameo finale molto speciale. Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo completo!

Tide

Questo è solo un teaser, ma ci ha resi curiosi di vedere il filmato completo per scoprire cosa il ragazzone della lavanderia (interpretato da Ron Gronkowski – star del football americano) abbia combinato alla camicia dell’ignaro cliente (interpretato dall’attore Jeffrey Tambor).

Snickers

Il marchio di cioccolatini non è certo un novizio del Super Bowl, ma quest’anno annuncia una novità: la prima pubblicità “live”, con Adam Driver (il nuovo cattivone di Star Wars), altri attori “meno importanti”, cavalli e “altra roba in via di definizione”. Per ora ci accontentiamo del teaser in attesa dello spot vero e proprio.

Hyundai

Un po’ come Snickers, anche Hyundai manderà in onda uno spot registrato durante la partita. Eccovi il teaser.

84 Slumber

Non solo questa ditta di costruzioni si è praticamente materializzata dal nulla quest’anno, ma ha intenzione di farlo alla grande, con uno spot di 90 secondi durante il Super Bowl. Non è ancora possibile vedere il filmato, ma secondo i beninformati la prima stesura sarebbe stata controversa. Non ci resta che aspettare!

84 lumber

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?