Tech

AI Strategy 2017: 10 trend di intelligenza artificiale dedicati ai Marketer

La ROI agency internazionale Zenith ha pubblicato un report che aiuta le aziende a connettersi con i propri clienti attraverso le potenzialità dell'intelligenza artificiale

Il continuo incremento della concorrenza online impone alle grandi aziende di adottare delle strategie vincenti per attirare nuovi clienti e per fidelizzare quelli già conquistati attraverso piccole accortezze che però fanno la differenza, come nel caso di Amazon o di Uber. A proposito, l’Intelligenza Artificiale può diventare una variabile di assoluta rilevanza.

“L’AI consiste nell’abilità di macchine e computer di emulare i processi di pensiero e di decision making delle persone.”

L’AI al servizio del Consumer Journey

Il report “Zenith’s 2017 Trends. Artificial Intelligence; Powering the Customer Journey” che la ROI agency globale ha recentemente pubblicato è molto interessante anche perché è applicato a nostra insaputa da molte aziende con le quali ci relazioniamo quando acquistiamo qualcosa.

Entriamo nel dettaglio e cerchiamo di analizzare i 10 punti che compongono l’analisi.

  1. Capire i bisogni dell’utente mentre effettua la ricerca e suggerirgli parole collegate per aiutarlo a trovare l’articolo o la voce desiderata fa la differenza sui competitors.
  2. La grande mole di dati prodotti dagli utenti negli ultimi anni sta aiutando le aziende a raccogliere quante più informazioni possibili sul proprio pubblico e di conseguenza la velocità con cui queste vengono elaborate fa la differenza poiché si può anticipare un trend o si può creare un nuovo segmento di mercato non ancora esistente.
  3. Le interfacce devono sempre essere interattive e fluide poiché un interfaccia passiva risulta poco attraente verso il cliente che non si sente stimolato e coinvolto nel funzionamento dell’applicazione o del servizio. Inoltre un interfaccia attiva permette la fusione di diversi settori (musica/attività fisica come nel caso di Spotify che accoppia un determinato genere musicale all’attività fisica).
  4. La continua crescita dei dispositivi mobili impone alle aziende di qualsiasi settore di adottare strategie e sviluppare prodotti consoni all’utilizzo su computer, smartphone o tablet.
  5. Le aziende devono produrre contenuti facilmente acquistabili all’interno del proprio sito o cercare di adottare sistemi che incentivino il più possibile un acquisto diretto come nel caso di liketoknow.it.
  6. La realtà virtuale sta prendendo piede e può dar vita a nuove forme di business che ancora non immaginiamo pertanto è fondamentale che le aziende prestino attenzione a questa opportunità di business. Se non mi credi prova a pensare a come verrà rivoluzionato il settore turistico nel visitare un museo in modo virtuale dal proprio smartphone.
  7. I social network danno la possibilità alle aziende di interfacciarsi in modo diretto e informale con il proprio pubblico e questo giocherà un ruolo di primaria importanza nella crescita delle aziende in termini di reputazione e trasparenza.
  8. Le emoticon oggi utilizzate sui device e su molti social network sono entrate a far parte della vita quotidiana e molte aziende stanno usando le emozioni per dare un valore aggiunto al prodotto commercializzato, come nel caso della Bentley.
  9. L’utilizzo di prezzi dinamici (ad esempio il Black Friday) aiuterà le aziende a farsi conoscere sul mercato per raccogliere nuovi clienti e per migliorare l’esperienza d’utilizzo. La personalizzazione del prezzo per un determianto periodo temporale sarà la normalità.
  10. L’utilizzo di robot capaci di interfacciarsi con il pubblico per ciò che riguarda l’assistenza, la consegna e la risoluzione di problematiche sarà un valore aggiunto tra qualche anno.

LEGGI ANCHE: Google, l’Intelligenza Artificiale e il deep learning

L’impatto dell’AI sul marketing e il business aziendale

Il report sull’intelligenza artificiale pubblicato da Zenith è applicato dai maggiori siti web che commercializzano online e sarà nelle sue linee guida da qualsiasi brand che vuole far crescere il proprio business.

Tale cambiamento comporterà un cambio radicale all’interno dell’organizzazione aziendale: servirà un nuovo metodo nella selezione del personale perché saranno richieste nuove skills, sarà necessario riorganizzare la logistica sia in fase di acquisizione che di vendita e non per ultimo si avrà una convergenza tra diversi settori economici che creeranno nuove forme di business.

Scritto da

Luca Malvolti

Sono nato nel 1987 in un piccolo paese dell'appennino reggiano (Castelnovo Ne'Monti) e dopo il percorso scolastico presso un istituto professionale elettronico ho intrapreso la ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Luca Malvolti .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it